Berretti: a Piacenza primo pareggio stagionale. Beu firma la rimonta

03.11.2018 20:00 di Antonio Sorrentino  articolo letto 280 volte
Berretti: a Piacenza primo pareggio stagionale. Beu firma la rimonta

Piacenza-Monza 1-1 (1-0)

Marcatori: 39' Rudilosso (P) 56' Beu (M)

Piacenza: Verderio, Biglietti, Chirilenco, Aggugini, Siviero, Confalonieri, Carrese (85' Moschetta), Porati, Fantaziu, Beji, Rudilosso (64' Rossi) All. Livraghi (Ghezzi, Rosa, Cadei, D'Aquino, Nardini, Ahizi, Gibillini)

Monza: Cavaliere, Ippolito, Brioschi, Morlandi, Brusa (85' Tumino), Rudi, Mattiacci (78' Bertocchi), Beu (78' Riminucci), Corti (85' Rapisarda), Chilafi, Pascale (66' Mari) All. Zenoni (Di Mango, Ferro, Sassi, Cerrina, Colombo, Morganti)

Arbitro: Sig. Lottici di Parma (Moccia-Boiardi)

Ammoniti: Chirilenco, Carrese (P)

Dopo il brillante successo sugli altoatesini, la truppa di Zenoni è chiamata a dare un segnale nella doppia trasferta che la vedrà impegnata tra Piacenza e Gozzano: sinora sono proprio le gare fuori casa il tallone d'Achille dei biancorossi, sconfitti nei derby di Gorgonzola e di Renate, tra l'altro senza segnare reti.

Sabato Podenzano è stato espugnato proprio dalle Pantere, ma, nonostante il pareggio nel recupero di tre giorni fa contro l'Albinoleffe, sono ancora zero le vittorie piacentine in campionato.

Tre le novità tra i brianzoli: Cavaliere in porta, Rudi in difesa e Beu a centrocampo, con il quartetto Brioschi-Chilafi-Corti-Ippolito sempre schierato dall'inizio; invece i lupi confermano dieci undicesimi (il solo '00, esclusi gli estremi difensori, è Chirilenco), avvicendando il portiere.

Si gioca su un campo piccolo e stretto: è un primo tempo privo di emozioni e il Monza paga pegno per i suoi errori di appoggio e di disimpegno a metà campo; difatti tra mancati rinvii e rimpalli il pallone dal limite dell'area scorre a Rudilosso, che dalla destra batte sul primo palo Cavaliere, sfavorito dal piazzamento sulla linea di porta.

Buona invece la prova della difesa, anche se per la terza trasferta (su tre) il Monza va in svantaggio negli spogliatoi.

Altro piglio nella ripresa: la squadra ci mette maggiore volontà e trova un trascinatore in Beu, premiato dalla rete (seconda stagionale) del pareggio; buono l'inserimento sull'angolo dalla sinistra di Morlandi e mezzo esterno di pallonetto a buggerare Verderio sul secondo palo.

Il resto del match è giocato con determinazione: entrambe le squadre cercano il gol del successo, anche mescolando le carte offensive (nel Monza entrano le punte Bertocchi e Rapisarda), ma nonostante le occasioni il risultato non muta.

Da un lato la coppia centrale ospite è superata da Fantaziu, che si invola su un lancio in verticale senza freddare però Cavaliere, nell'occasione lesto a coprire lo specchio della porta; dall'altro Rapisarda coglie con un sinistro a incrociare il palo, dopo aver sfruttato il taglio di Pascale.

Pareggio tutto sommato giusto: il Monza, che a differenza della media delle squadre (orientata a difesa e contropiede) si affida al fraseggio come marchio di gioco, muove la classifica esterna; sabato sarà ospite dei cusiani, i quali hanno oggi imposto il pareggio all'Inter, quasi smentendo i numeri che vedono il Gozzano peggiore difesa (19 gol) e peggiore differenza-reti (-15) del gruppo.

Antonio Sorrentino