Colacone: 'Vi racconto il campionato della nostra Berretti'

11.10.2018 16:20 di Antonio Sorrentino  articolo letto 559 volte
Il Cobra in biancorosso
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Il Cobra in biancorosso

Partito con un po' di ritardo il campionato Berretti, il Responsabile delle Giovanile biancorosse Roberto Colacone (per lui sette gol con la maglia del Monza, squadra con cui ha chiuso la sua lunga carriera) ci aiuta a conoscere le formazioni che vedremo contrapposte alla truppa di Zenoni, che ha esordito lasciando tre punti e qualche rimpianto a Gorgonzola (leggi qui).

"Giudizio prematuro il mio, sempre opportuno osservare dal vivo una squadra: la stagione è inoltre agli inizi. Atalanta e Inter sono di fatto fuori concorso, avversarie di prestigio che però faranno classifica a sé, in quanto alle finali nazionali accederanno le tre squadre meglio piazzate del lotto Serie C (più la migliore quarte classificata dei cinque raggruppamenti). Tra queste le più attrezzate direi sono le piemontesi Novara e Pro Vercelli, retrocesse dalla serie cadetta e, nel caos ripescaggi che ha accompagnato inizio e ritardo dei tornei, pronte a presentare una formazione Primavera B; nelle fila degli azzurri spicca il 2000 Kyeremateng, mentre le bianche casacche sfoggiano il difensore Tunesi e il bomber Ciceri, anch'essi 2000. Il resto del gruppo, ossia dieci formazioni, parte grosso modo alla pari, oltre che lo stato di forma e i singoli episodi conterà la scelta di schierare i ragazzi del Duemila: noi sabato avevamo solo 2001, eccezion fatta per un 2002, e l'età media non raggiungeva i diciassette anni, la più bassa tra quelle dell'esordio. A nostro parere, i ragazzi del 2000 devono giocare con i grandi e non fare il secondo anno di Berretti, per un discorso di maturazione: così abbiamo per esempio provato a fare con Ampollini e Di Munno; sarebbe cosa differente se calciatori di quell'età fossero aggregati già alla Prima Squadra e tornassero in Berretti per avere minuti nelle gambe. Quindi più che farti dei nomi, ti faccio osservare la quantità di elementi del 2000 all'interno dei primi undici stagionali: cinque nell'Albinoleffe, sette nella Pro Patria, tra cui la valida punta Banfi, quattro nella Giana. Da ultimo sottolineo i due 1999 presenti nel Gozzano, i quattro 2000 del Renate, che bilancia l'età con due ragazzi del 2002, l'affamato e pericoloso Lamesta, attaccante del Piacenza sempre classe 2000."

Sabato i biancorossini debutteranno al Monzello contro la Pro Vercelli, vittoriosa 3-1 sul Piacenza grazie alle reti di Ciceri (doppietta) e Febbrasio (e al rosso di Siviero): occhio quindi alle distinte di ogni gara!

Antonio Sorrentino