Conosciamo il prossimo avversario - La prima del 2017 è contro il Lecco

 di Riccardo Cervi  articolo letto 497 volte
© foto di Alfonso Miranda
Conosciamo il prossimo avversario - La prima del 2017 è contro il Lecco

Anno nuovo, obiettivi vecchi. Questo deve essere il motto dei biancorossi di mister Zaffaroni in questo 2017. Il primo ostacolo del nuovo anno è il Lecco, che sfiderà il Monza nella gara casalinga di domenica al Brianteo. 
Come tutti sappiamo, la squadra di mister Bertolini non sta vivendo un ottimo periodo, e molto probabilmente questo momento “grigio” non è destinato ad esaurirsi in breve tempo. Di fatti, sono davvero pochi gli spiragli societari e non solo, che potrebbero risollevare la situazione del club lecchese. La classifica parla chiaro: ultima posizione a 11 punti, a pari merito con il Levico. Inutile sottolineare quanto le vicissitudini societarie abbiano influito sulla disfatta sportiva dei blucelesti. 
Andiamo ad analizzare, però, la squadra. Nell’ultima uscita del 2015, il Lecco è sceso in campo con la seguente formazione:  Salvatori, Benedetti, Malvestiti, Garofoli, Marcone, Colombo, Meyergue, Disarò, Caraffa, Locatelli, Fiore
La partita, Pergolettese - Lecco, è terminata 3 a 1 per i padroni di casa; nella prima frazione Boschetti e Carletti hanno portato i gialloblù sul 2 a 0, ad inizio ripresa Locatelli (fratello del centrocampista del Milan), ha accorciato le distanze, ma pochi minuti dopo Ghidini ha ristabilito le distanze, firmando la terza rete. 
La partita, al contrario di quello che ci si potrebbe aspettare, è stata caratterizzata anche da diverse occasioni per gli ospiti, che nonostante la rosa decimata dalle ultime partenze, è stata in grado di impensierire il portiere di casa. Da sottolineare la prestazione di Locatelli, fortemente voluto da Bertolini, e arrivato a Lecco da poche settimane. 
Le statistiche riguardanti i prossimi avversari sono piuttosto indicative per intuire la situazione lecchese: ben 36 sono i gol subiti, mentre solamente 13 sono quelli realizzati. I migliori marcatori, CardinioCrocetti, si sono entrambi trasferiti in altre società di serie D, rispettivamente al Seregno e al Colligiana.
Quella di domenica è certamente una partita da non sbagliare per gli uomini di Zaffaroni, che devono assolutamente cercare di vincere tutte le partite, per trovarsi poi nella migliore situazione per lo scontro diretto contro la Pro Patria, forse la vera contendente dei biancorossi al titolo. 

 

Riccardo Cervi
 

Commenta questa notizia sul forum!