Dieci anni senza Claudio Parma: un vuoto ancora enorme in tutti noi

06.07.2018 07:50 di Redazione MonzaNews Twitter:   articolo letto 426 volte
I giornalisti con i genitori
I giornalisti con i genitori

    Non basta una Coppa, un Memorial, un articolo per ricordare bene un amico che non c'è più. Claudio Parma è morto 10 anni fa, ma è come se fosse successo ieri. Lo so, forse ho scritto la stessa cose l'anno scorso e, probabilmente, altre volte. Non ci posso fare nulla, non ho fantasia quando si tratta di ricordare una persona venuta a mancare.

Ho avuto la fortuna, nella mia vita, di perdere poche persone care: ecco, Claudio è una di quelle. Di quel maledetto 6 luglio 2008 ricordo tutto: la telefonata, la corsa in ospedale, i funerali, i titoli dei giornali. Volevo bene a Claudio come ad un fratello. In comune la passione per il calcio e per il nostro Monza. Un amico con la A maiuscola, un collega cresciuto nel nostro sito e poi approdato alla Gazzetta dello Sport. Un grande traguardo che non gli ha mai fatto montare la testa.

Mi manca, così come manca a tutti noi della redazione e a tutti gli amici che in questi anni non lo hanno mai dimenticato e che non lo dimenticheranno mai. 

Stefano Peduzzi - Amico di Claudio