#ExMonza – C’è chi spera e chi si dispera…

 di Davide Villa  articolo letto 803 volte
© foto di Jacopo Duranti/tuttolegapro.com
#ExMonza – C’è chi spera e chi si dispera…

Domenica scorsa si è concluso il campionato di Serie D e nel girone A gli ultimi 90’ sono stati decisivi per stabilire le squadre che sarebbero retrocesse. A Pinerolo puntavano tutto su Andrea Gasbarroni per raggiungere la salvezza ma, dopo essere passati in vantaggio, la Varesina ha ribaltato il risultato superando i bianco-blu per 3-1 e li ha condannati alla retrocessione diretta. La stagione del “fenomeno” si è quindi conclusa senza miracoli, con 27 presenze e sette reti che non sono bastate a portare in salvo il club piemontese.

Si è conclusa, dopo tre stagioni, anche l'esperienza della Pro Settimo in Serie D. La squadra per sperare avrebbe dovuto vincere ma domenica, una rete di Scapuzzi nel recupero, ha regalato la vittoria alla Pro Sesto guidata da mister Alessio Delpiano. Nelle file del club con sede a Settimo Torinese ritroviamo il nostro ex Giorgio Fumana, che in questa stagione ha realizzato tre reti in trenta presenze. Ricordiamo che Fumana militò nel Monza proprio sotto gli ordini di mister Delpiano, ma in biancorosso deluse le aspettative e rimase solamente mezza stagione collezionando 5 presenze.

Chi invece può gioire, almeno per il momento, è il Legnano che domenica doveva vincere e ce l’ha fatta superando 3-2 il Casale, evitando così la retrocessione diretta. Come nel turno precedente grande protagonista della partita è stato Giovanni Laraia​, che si è procurato un calcio di rigore, poi trasformato da un compagno, e poi ha realizzato un bel gol dopo aver fatto sedere un difensore in area. Il Legnano grazie ai diciassette punti conquistati nelle ultime sette partite è riuscito addirittura a superare i punti racimolati nell’intero girone di andata e ora si giocherà l’intera stagione in casa della Bustese, in un derby da dentro o fuori.

Commenta questa notizia sul forum!