#ExMonza – Top&Flop: Cetrangolo super, esordio no per “El Tuma” Martinez

05.10.2018 20:00 di Davide Villa  articolo letto 265 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
#ExMonza – Top&Flop:  Cetrangolo super, esordio no per “El Tuma” Martinez

Ex biancorossi: ecco i Top & flop della settimana 

Caio De Cenco (Südtirol) La squadra altoatesina ha affrontato a Verona la Virtus Vecomp, match che ha visto i padroni di casa imporsi per 3-2 sui biancorossi. La partita è stata molto emozionante ed ha visto i biancorossi rimontare per due volte lo svantaggio di un gol. Al festival ha preso parte anche il nostro ex centravanti carioca che, a 5 minuti dal 90’, aveva realizzato la rete del 2-2; stop di petto in area di rigore e poi palla scaraventata in fondo al sacco. L’entusiasmo per aver riagguantato il pareggio è durato poco infatti la Virtus Vecomp ha trovato dopo pochi minuti la rete del 3-2. La partita di De Cenco sarebbe potuta diventare memorabile infatti nei minuti di recupero è andato vicino alla doppietta con una bel colpo di testa però il gol del 3-3 non è arrivato. Ad un passo dalla gloria.

Mattia Corradi (Piacenza) Terza vittoria consecutiva per il Piacenza che resta così a punteggio pieno. Dopo aver chiuso la prima frazione in avanti di una rete contro il Pisa, nella ripresa è arrivato il raddoppio direttamente da calcio piazzato grazie a Corradi. Un tiro potente che ha bucato la barriera nerazzurra ha gli ha permesso di realizzare la sua prima rete stagionale. Oltre al gol il nostro ex è stato decisivo nell’azione che ha portato alla terza rete servendo l’assist. Protagonista.


Giulio Cetrangolo (Igea Virtus) Prima sconfitta stagionale per l’Igea Virtus che è stata beffata nei minuti di recupero dalla Palmese. Durante i 90 minuti l’assoluto protagonista era stato il nostro ex portiere che con grandi interventi era riuscito a mantenere inviolata anche neutralizzando un calcio di rigore. Purtroppo nulla ha potuto nell’azione che ha portato alla rete decisiva, resta comunque una prova maiuscola per l’estremo difensore. Quasi insuperabile…

Pietro Arcidiacono (Messina) L’attaccante è il vero trascinatore nell’incontro col Marsala, partita decisa grazie ad una sua doppietta. Con le sue reti è riuscito a ribaltare l’incontro regalando i 3 punti preziosi a giallorossi. Condottiero.

Ivo Molnar (Pro Patria) Nel match contro la Carrarese è probabilmente il migliore dei tigrotti, soprattutto perché di fronte a sè aveva giocatori del calibro di Maccarone e Tavano. Ma senza batter ciglio, lui esegue quanto deve: non sbaglia una chiusura o un intervento, portandosi poi anche in avanti per far ripartire i suoi dando anche una mano a centrocampo. Trova anche l'occasione per il gol, che sarebbe stata la ciliegina sulla torta valendo il vantaggio per i suoi. Insuperabile.

FLOP

Giovanni  Terrani (Perugia) Il nostro ex attaccate è stato mandato in campo nella ripresa nella partita che vedeva i grifoni affrontare il Cosenza. Il suo innesto ha certamente apportato dinamismo in avanti ma lui, nonostante il grande impegno, è risultato però troppo spesso impreciso. Confusionario.

Filip Valencic (Stabæk) La sua avventura nel campionato norvegese non sta andato come si sarebbe aspettato…  Dopo il suo approdo nel club è stato schierato in campo solo 4 volte, di cui solo una da titolare, venendo utilizzato più spesso con la seconda squadra del club militante nella terza serie locale. Declassato.

Giovanni Kyeremateng (Nardò) La sua squadra sperava di conquistare il primo successo stagionale però ha sbattuto sul muro difensivo eretto dalla Sarnese. La partita è terminata 0-0 senza troppi sussulti col nostro ex che non è mai riuscito a mettersi in evidenza venendo ben contenuto dalla difesa avversaria. Spento.

Gilberto Martinez (Acri) L'esperto difensore, arrivato in settimana nel club calabrese per dare man forte ai tanti giovani e giovanissimi presenti in squadra, è stato mandato subito in campo dal primo minuto contro il Cotronei. Nonostante un innesto di grande esperienza la squadra è stata sconfitta nettamente per 4-0 e lui ha potuto fare veramente poco per cercare di arginare le folate offensive degli avversari.

Amadou Samb (Gzira United) Il nostro ex attaccante è stato croce e delizia per i suoi tifosi, prima ha realizzato la rete decisiva contro il Birkirkara poi, dopo pochi minuti, si è fatto ingenuamente ammonire per la seconda volta. I cartellini rossi non sono certo una novità per il giocatore senegalese che ne ha collezionati ben 9 nelle ultime sette stagioni. Ingenuo.