#ExMonza – Top&Flop: un trofeo per un attaccante e due brasiliani protagonisti, una ex promessa si è già persa?

06.06.2019 14:00 di Davide Villa   Vedi letture
Valerio Anastasi
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Valerio Anastasi

Ecco i Top e Flop dell'ultima giornata di campionato

TOP

Valerio Anastasi (OSA Seattle) L’attaccante italiano sta mettendo in evidenza anche negli USA il suo istinto per il gol. Domenica, nella sesta giornata della National Premier Soccer League, ha realizzato una doppietta nella vittoria per 4-3 contro il PDX FC, andando così a segno per la quarta giornata consecutiva. Anastasi aveva realizzato al 69’ la rete del 3-2 ma, dopo un solo minuto, è arrivato il gol degli avversari che ha riequilibrato il risultato; al nostro ex sono bastati altri tre per siglare il gol decisivo. Grazie alle due reti è salito a quota 5 nella classifica marcatori confermandosi trascinatore del club con sede a Seattle.

Alemão Cidimar (Londrina) In Brasile, tra le squadre rivelazione del Campeonato Brasileiro Série B troviamo il Londrina, un club con sede nell’omonima città nello Stato del Paraná. Alla guida della squadra troviamo una nostra vecchia conoscenza ovvero Alemão Cidimar, che da giocatore militò nel Monza nel 2002. Attualmente è alla guida della prima squadra che sta viaggiando nelle zone alte della classifica puntando così alla promozione nel massimo campionato. Il Londrina occupa la seconda posizione in classifica, a pari punti col Bragantino, con due sole lunghezze di svantaggio dalla capolista Botofago. Una eventuale promozione sarebbe un traguardo eccezionale visto che il i biancocelesti non disputano il Campeonato Brasileiro Série A da ben 37 anni.

Adriano Da Matta (Oman Club) Il giocatore brasiliano ha concluso la sua esperienza nella Oman League, la massima competizione calcistica dell’Oman. Il suo club non ha vissuto una stagione molto positiva chiudendo il campionato nelle zone medio basse della classifica mentre a livello personale può dirsi soddisfatto. Il centrocampista infatti ha giocato praticamente tutte le partite collezionando 24 presenze e realizzando 4 reti fornendo anche 8 assist.

Alex Fisher (Yeovil Town) Nonostante una stagione certamente non positiva per il nostro ex attaccante, si è conclusa con una piccola soddisfazione. Fisher è stato premiato col “Andy Stone Memorial Trophy” che spetta al miglior marcatore stagionale del club e lui se lo è aggiudicato grazie alle sue otto reti. Nella prossima stagione cambierà casacca infatti il club, appena retrocesso nella Vanarama League, ha diramato il nome dei giocatori confermati per il prossimo campionato e tra questi non è presente il nostro ex.

Maximiliano Uggè ( Nõmme Kalju) Ancora un gol per il difensore italiano che, nel quattordicesimo turno del massimo campionato estone, ha messo il suo sigillo nel 6-0 rifilato al Maardu. Il nostro ex si sta dimostrando sempre più un difensore col vizio del gol visto che nella passata stagione aveva realizzato ben sette reti ed in questa è già a quota quattro e ora punta a migliorare il suo primato personale.

 

FLOP


Giovanni Terrani (Piacenza) L’Imolese questa volta non ce l’ha fatta venendo eliminata da una squadra biancorossa, il Piacenza. Nonostante la vittoria il nostro ex attaccante è stato tra i meno positivi non entrando quasi mai in partita e toccando pochi palloni. Tra i componenti del tridente offensivo è stato sicuramente quello che ha brillato meno ma  avrà l'occasione di rifarsi già a partire dalla sfida col Trapani.

Mattia Finotto (Cittadella) Si è interrotto il sogno del Cittadella che nella finale di ritorno dei Play off, dopo aver vinto 2-0 all’andata, si è fatto rimontare dal Verona dicendo così addio ai sogni di Serie A. Doppia delusione per il nostro ex che, oltre alla mancata promozione, non è stato schierato nemmeno per un minuto sia all’ andata che al ritorno.

Alessandro Bollini Frigerio (Ardor Lazzate)  Probabilmente ci si aspettava molto di più da un giocatore come il nostro ex che, a detta di molti addetti ai lavori, era uno dal sicuro avvenire. Dopo essersi messo in mostra nella nostra Berretti, ed aver esordio in prima squadra, lasciò il Monza per passare alle giovanili dell’Inter e poi nel mondo dei “grandi” nella stagione 2017/18. Dopo un campionato in Serie D con la maglia dell’Inveruno l’estate scorsa aveva deciso di scendere ancora di categoria accasandosi con l’Ardor Lazzate e disputando il campionato di Eccellenza. In questa categoria lui sarebbe potuto essere un lusso ma le cose non sono andate come si sperava. E’ stato utilizzato con regolarità ma nelle sue 25 presenze, dopo un ottimo inizio con 3 reti nelle prime quattro giornate di campionato, ha chiuso la stagione con soli 4 gol al suo attivo. Promessa non mantenuta?

Francesco Virdis (Sardegna) Si è disputato il primo derby delle isole che ha visto affrontarsi le “nazionali” di Sardegna e Corsica ed in palio c’era il primo trofeo Simeoni-Simon Mossa. Ad alzare la coppa è stata la Corsica che ha avuto la meglio solamente dopo i rigori. In questa particolare partita ha preso parte anche il nostro ex attaccante che è stato schierato nell’undici di partenza. La sua partita si è conclusa, senza acuti particolari, con la prima frazione di gioco infatti nella ripresa il suo posto lo ha preso Andrea Cocco.