#ExMonza - Top&Flop: Valagussa e Barzotti tornano decisivi, Toskic sfortunato

08.11.2018 17:00 di Davide Villa  articolo letto 437 volte
© foto di Flavio Mazzoleni
#ExMonza - Top&Flop: Valagussa e Barzotti tornano decisivi, Toskic sfortunato

Ex biancorossi: ecco i Top & flop della settimana 

Matteo Barzotti (Fanfulla) Nella partita giocata domenica contro il Modena il nostro ex attaccante finalmente si è sbloccato! Dopo sette incontri senza mai riuscire a trovare il gol finalmente si è tolto questo peso grazie ad un bel colpo di testa. Purtroppo però non è bastato per portare a casa qualche punto visto che i canarini si sono imposti per 2-1. Sbloccato.

Alessandro Capelli e Daniele Grandi (Seregno ) Prima vittoria in casa per il Seregno, che ha sconfitto l’Olginatese con un netto 2 a 0. Gli azzurri hanno dominato dall’inizio alla fine della partita con i nostri due ex protagonisti di molte azioni offensive una della quali ha portato al raddoppio: Capelli, dopo aver saltato nettamente due difensori avversari sulla fascia destra, è stato steso in area di rigore dall’ex biancorosso Guanziroli. Sul dischetto si è presentato Grandi che con grande freddezza ha spiazzato il portiere. Coppia d’oro.

Alessio Vita (Feralpisalò) Partendo da trequartista domenica è stato decisivo con un gol ed un assist. Contro il Sudtirol prima  ha servito a Scarsella il pallone del momentaneo pari e poi, ad inizio ripresa, ci ha pensato lui a metterla all'angolino e poi ha regalato molte altre invenzioni che hanno messo in imbarazzo quella che era la migliore difesa del girone. Devastante.

Paolo Valagussa (Rezzato) Domenica il nostro ex centrocampista ha realizzato la sua prima rete nel suo nuovo club sbloccando la partita contro il Villa D'Almè. Il suo gol ed il successivo raddoppio sembravano aver spianato la vittoria alla squadra bresciana ma nella ripresa il Villa d'Almè ha rimontato i due gol di svantaggio. Nonostante i due punti persi una bella soddisfazione per il nostro ex, tornato a segnare dopo più di un anno di digiuno. Ritrovato

Cosmo Palumbo (Francavilla) Il centrocampista offensivo, contro l’Avezzano, ha realizzato una rete decisiva al 73′ quando, ben servito al centro dell’area di rigore, ha mandato la palla nell’angolino. La prestazione di domenica testimonia ancora di più il suo ottimo momento di forma che lo ha portato a realizzare cinque reti in dieci presenze. Trascinatore.

Salvatore Burrai (Pordenone) Il nostro ex si sta confermando come Il regista arretrato più decisivo in Lega Pro. Contro la Sambenedettese, sotto di due gol, prima trova un fantastico filtrante da 40 metri che permette a Ciurria di andare in gol e poi, non contento, serve il secondo passaggio decisivo di giornata a De Agostini per la rimonta definitiva. Nel finale prova addirittura a ribaltarla personalmente con una conclusione da lontano stavolta, però, deve “accontentarsi” dei due assist. Preciso.

FLOP


Idriz Toskic (Bisceglie) Giornata sfortunata per il centrocampista che contro il Catanzaro ha dovuto lasciare il terreno di gioco a causa di un infortunio che si teme essere una frattura del braccio sinistro. In settimana, il giocatore montenegrino effettuerà una risonanza magnetica per capire la reale entità del problema. Sfortunato.

Myles Anderson (Hartlepool United) Il giocatore inglese non è mai riuscito a fermare le folate offensive degli avversari limitandosi solamente ad inseguirli… Visto la sua giornata non certamente positiva è stato poi richiamato in panchina nel secondo tempo nella partita persa contro il Bromley per 4-0. Travolto.

Roberto Candido (Rimini) La squadra romagnola, dopo il pareggio interno di domenica scorsa, è incappata in una debacle netta e pesante a Gubbio. Candido non è mai riuscito ad accendere la luce ed il Rimini ha palesato una sterilità offensiva alla quale si aggiunta una fragilità difensiva impressionante. Spento.

Andrea Trainotti (Virtus Verona) Ottava sconfitta in dieci partite per il club veneto piegato 2-0 dalla Vis Pesaro. Il nostro ex non è apparso sicuro nella fase difensiva riuscendo a mettersi in evidenza solo in avanti con un colpo di testa che ha costretto l’estremo difensore al miracolo. Dopo questo exploit è tornato nell’anonimato. Insicuro.

Giovanni Terrani (Perugia) Dopo una stagione positiva come quella scorsa, nella quale collezionò 29 presenze, il nostro ex è praticamente scomparso nel campionato in corso. Fino ad oggi ha giocato solamente 24 minuti contro il Cosenza per poi non venir più chiamato in causa… Scomparso.

Alessandro Bollini Frigerio (Ardor Lazzate) Dopo un super inizio di campionato, con tre reti realizzate nelle prime quattro giornate, il nostro ex talento sembra avere smarrito il fiuto del gol rimanendo a bocca asciutta nelle successive cinque partite… Inceppato.