Il 2018 in pillole (prima parte): l'ammazza-grandi di "Zaffa" si ferma al Brianteo col Piacenza...

31.12.2018 17:00 di Giulio Artesani Twitter:   articolo letto 411 volte
Il 2018 in pillole (prima parte): l'ammazza-grandi di "Zaffa" si ferma al Brianteo col Piacenza...

GENNAIO

L’anno nuovo inizia con il Monza in quinta posizione in classifica e in corsa per un posto nei playoff. Nella sessione di mercato invernale lasciano la Brianza Gasparri e Palazzo (28 gol in 64 presenze in campionato, tredicesimo marcatore di sempre in biancorosso). Pisa-Monza 1-0 sconfitta immeritata contro i “nemici storici”. Mercato: se ne va Barzotti, arriva dal Borgosesia Tomaselli, ala destra classe 1999. E finalmente arriva il tanto atteso attaccante: è Mendicino, in prestito dal Cosenza. Monza-Lucchese 1-0, con due pali colpiti; quinta posizione in una classifica sempre cortissima, con +9 sulla zona playout.

FEBBRAIO

Carrarese-Monza 1-0, sconfitta immeritata, decisiva una papera di Liverani sul finire del primo tempo; ad ogni sconfitta si guarda con apprensione la classifica, sempre corta, con la zona playout troppo vicina. Il presidente Colombo, in occasione della presentazione di alcuni nuovi partners, lamenta la scarsa affluenza al Brianteo. Monza-Arzachena 1-1, riemerge la difficoltà a costruire gioco di fronte a formazioni che si chiudono. Alessandria-Monza 0-0, interrotta la serie di vittorie dei grigi. Monza-Viterbese 0-0, la vittoria manca da quattro turni.

MARZO

Il mese inizia con due partite rinviate: la prima con il fanalino di coda Prato per la neve che ricopre il Brianteo e lo stop ai campionati per la scomparsa di Astori; la seconda con l’Arezzo per la crisi dei toscani ad un passo dal fallimento. Nonostante le due partite in meno, il Monza resta in zona play off in nona posizione.  Monza-Siena 2-0, messa ancora ko la capolista, con merito e sotto una pioggia battente. Archiviata definitivamente la pratica salvezza, ora si guarda con fiducia all’approdo ai playoff. Gavorrano-Monza 1-0, ennesima battuta d’arresto in Toscana su un campo al limite della praticabilità. Monza-Pro Piacenza 2-0, battuta la squadre dell’ “ex” Pea, consolidato il settimo posto in classifica con due partite da recuperare. Livorno-Monza 0-2, una bella sorpresa nell'Uovo di Pasqua: espugnato il “Picchi" contro la capolista, in un impianto che ha giustamente ricordato (anche il Sab con un bello striscione) gli sfortunati due operai locali recentemente caduti sul lavoro. 

APRILE

Monza-Prato 2-1, nella prima delle due partite da recuperare doppietta di D’Errico dal dischetto, ora il quarto posto sembra alla portata. Monza-Pontedera 0-1, sconfitta inattesa e immeritata: il veleno sta nella coda quando gli ospiti passano su rigore, invece stavolta D’Errico fallisce il pareggio in extremis dal dischetto. Nella partita infrasettimanale di recupero. Arezzo-Monza 0-1, pronto riscatto dopo il capitombolo casalingo, con un chiaro segnale di compattezza; i biancorossi raggiungono la sesta posizione: i playoff sono una certezza. Monza-Giana 1-1, pareggio (più che meritato) acciuffato al 92’ su rigore, il quarto posto è a soli 2 punti. Cuneo-Monza 0-1, ecco finalmente il Monza cinico che col minimo sforzo espugna il campo piemontese e sale al quarto posto in classifica, intanto il Livorno è matematicamente promosso in serie B.

MAGGIO

Monza-Olbia 3-0, terminata in bellezza la regular season adesso il pensiero è rivolto ai playoff che vedranno in campo 28 squadre per l’ultimo posto disponibile per la serie B.  prima partita di playoff (al secondo turno): Monza-Piacenza 0-1. Biancorossi subito eliminati: prestazione negativa con lo svantaggio già a 3’ minuto di gioco. Gli spareggi si confermano una maledizione per il Monza: In tutto, nelle 17 “code” post-campionato disputate nella storia ultracentenaria del club, solo  in 5 occasioni il Monza è uscito vincitore mentre in ben 12 occasioni è stato sconfitto in semifinale o in finale.

 

GIUGNO

Una sgradita sorpresa: l’iscrizione del Monza al prossimo campionato di serie C è sospesa. Colpa dello stadio brianteo, considerato non a norma. Il Monza fa ricorso e gli viene concessa la Licenza Nazionale 2018/2019 e quindi  l’ammissione al Campionato Serie C 2018/2019, con autorizzazione a svolgere l’attività  presso lo Stadio “Brianteo” che il comune concede in gestione alla alla Società per 40 anni. Tema composizione dei gironi: Monza con Juve B e squadre del Nord? I potrebbe finire in un girone A composto da squadre lombarde, piemontesi (ci sarebbe anche la Juve B), venete, oltre a Sudtirol e Triestina. Sarà così? Vedremo…

Giulio Artesani