Il punto - Manca solo Trapani-Piacenza: come sarà la nuova Serie C?

10.06.2019 15:00 di Antonio Sorrentino   Vedi letture
Il Como è tornato
© foto di Marcello Casarotti/TuttoLegaPro.com
Il Como è tornato

La nuova Serie C presenterà una truppa più folta di squadre lombarde: a Monza, Albinoleffe, Feralpisalò, Giana Erminio, Renate e Pro Patria, quest’ultima protagonista di un buon campionato nel Girone A, si aggiungeranno tre formazioni dalla Serie D, Como, Lecco e Pergolettese vittoriose nei rispettivi raggruppamenti e perciò tornate tra i professionisti dopo due, sette e cinque anni rispettivamente: le altre matricole sono le nobili Avellino (autore di una gran rimonta e vittorioso allo spareggio), Bari (pronto a scalare le categoria grazie agli investimenti di De Laurentiis) e Cesena (che è prevalso su buone rivali) e le inedite Arzignano, Pianese e Picerno.

La salvezza della Salernitana nel playout di Serie B ha inoltre sancito la discesa dai cadetti, assieme a Carpi, Foggia e Padova, del Venezia: queste ultime comporranno col Vicenza di Renzo Rosso e di Mimmo Di Carlo un trio assai ambizioso.

Il Girone Sud potrebbe essere infuocato: Avellino, Foggia e soprattutto Bari faranno compagnia alle deluse Catania e Catanzaro e alle outsider Casertana e Reggina.

Il 24 giugno sarà data spartiacque: per ottenere la Licenza Nazionale occorrerà il pieno rispetto degli adempimenti, per evitare tragicommedie come la messa in mora della società da parte dei giocatori del Trapani (poco prima della finale playoff). E’ proprio la casella Piacenza/Trapani l’ultima da assegnare. In teoria, appunto.

Antonio Sorrentino