Le pagelle di Monza - Imolese 1-3: Reginaldo il migliore, Guarna non dà garanzie

20.05.2019 10:09 di Redazione MonzaNews Twitter:    Vedi letture
Le pagelle di Monza - Imolese 1-3: Reginaldo il migliore, Guarna non dà garanzie

Play off Monza-Imolese 1-3 pagelle integrali a cura di Riccardo Cervi: 

Guarna 5: sei gol subiti nel giro di pochi giorni, questo basterebbe per intuire la situazione difensiva biancorossa. Piuttosto grave risulta l'errore nel posizionamento della barriera, in occasione del pareggio ospite e la smanacciata-assist che ha consegnato agli ospiti la rete del 2-1. Non garantisce sicurezza.
Lepore 6.5: corre come un treno per tutti i 90 minuti, giocatore di altra categoria. Non molla mai di un centimetro e pennella cross che anche in serie maggiori si fatica a vedere. E' un giocatore molto offensivo, schierandolo come terzino la squadra è scoperta, chiaramente, alle ripartenze avversarie.
Scaglia 5.5: nell'uno contro uno è insuperabile, ma il secondo e il terzo gol rilevano gravi errori in termini di chiusura e posizionamento.
Marconi 5.5: vale lo stesso discorso fatto per il compagno di reparto. Partita ottima dal punto di vista fisico, ma in occasione della seconda e della terza rete, la difesa ha fatto acqua da tutte le parti.
Anastasio 6: gioca in modo più restio rispetto a Lepore, si conferma un ottimo crossatore.
Galli 6: recupera un quantitativo di palloni davvero importante e costituisce un ottimo filtro davanti alla difesa. Dal momento in cui esce, la metà campo biancorossa si tramuta in un'autostrada per i giocatori dell'Imolese (dal 75’ Chiricò 5: sostituisce Galli, e già questo fa sorgere qualche dubbio. Tenta diversi dribbling senza riuscire a concludere molto, evidenza enormi limiti nell'utilizzo del destro e non riesce minimamente ad incidere).
Armellino 6: partita di sostanza dell'ex Lecce, che insieme a Galli recupera diversi palloni, facendosi vedere anche in proiezione offensiva.
D’Errico 6.5: sblocca la gara con un rigore chirurgico e riesce a tenere in costante apprensione la difesa avversaria. Da trequartista mette in mostra le sue migliori doti, giocatore davvero fondamentale (dall’83’ Ceccarelli s.v.).
Palazzi 6.5: l'ex Pescara gioca una buona partita, spazia su tutto il fronte di centrocampo e arriva diverse volte alla conclusione, peccato per l'imprecisione (dall’83’ Di Paola s.v.).
Marchi 5.5: ieri "il principe" non ha garantito il solito apporto all'azione offensiva biancorossa, apparendo impreciso e a tratti anche molto stanco  (dal 63’ Brighenti 6: l'ex Cremonese viene buttato nella mischia per cercare la rete del vantaggio, peccato che dal suo ingresso non sono molti i palloni giocabili).
Reginaldo 7: è di gran lunga il migliore in campo. Un giocatore che dà l'anima ogni volta che scende sul terreno di gioco e il pubblico lo apprezza notevolmente. Colpisce, sfortunatamente un palo, e gioca una miriade di palloni con estrema classe.

All. Brocchi 5: schiera una formazione equilibrata che sembra essere in grado di "schiacciare" gli avversari. Sbaglia qualcosa, probabilmente, nella gestione della seconda frazione. Il cambio di Brighenti si sarebbe potuto effettuare prima, l'ingresso di Chiricò per Galli indebolisce la linea mediana. 

Arbitro Sig. Paterna di Teramo 5: troppa incoerenza nella gestione della gara. A tratti, sembra perdere completamente il controllo del match, è fortunato poiché i giocatori appaiono molto corretti. Corretto come il rigore su Reginaldo, forse ne manca uno per evidente trattenuta su Scaglia (al quale ha fischiato fallo contro).