Serie C, Girone B - I risultati della 25^: in cinque accorciano sul Pordenone. Monza ora a -7 dalla seconda piazza

09.02.2019 19:20 di Antonio Sorrentino   Vedi letture
Zanetti cerca punti d'oro
Zanetti cerca punti d'oro

Le partite della 25^ (qui gli aggiornamenti)

Giana-Fano 1-0 Magli aut. (F)

Gubbio-Imolese 2-3 De Silvestro (G) Mosti (I) Lanini (I) Lanini (I) Campagnacci (G)

SudTirol-Fermana 2-0 Morosini (S) Mazzocchi (S)

Ternana-Virtusvecomp 2-2 Grandolfo (V) Fazio aut. (T) Pobega (T) Pobega (T)

Vis Pesaro-Renate 0-1 Saporetti (R)

Feralpisalò-Albinoleffe 1-0 Maiorino (F)

Sambenedettese-Ravenna 0-1 Galuppini (R)

Triestina-Monza 3-1 Granoche (T) Granoche (T) Steffè (T) D'Errico (M)

Vicenza-Pordenone 1-1 Candellone (P) Maistrello (V)

Teramo-Rimini 1-0 Fiordaliso (T)

La presentazione della 25^

A una settimana di distanza Teramo e Vis Pesaro ritrovano il terreno di gioco casalingo, violato da Feralpisalò e Vicenza, invece sono di nuovo impegnate in trasferta Imolese e Fermana.

Massima attenzione rivolta al Menti, dove i padroni di casa faticano non poco (Feralpisalò, Ravenna e SudTirol corsare, Albinoleffe, Teramo e Renate imbattute nell'ultima mezza dozzina di sfide): cala la prima della classe, ancora imbattuta fuori casa e volata a +9.

Lo scontro diretto contro la sorprendente Imolese di Dionisi (che al Barbetti proverà a centrare il quarto colpaccio esterno del suo torneo) è stato vinto grazie a Ciurria in ribattuta e a De Agostini (terzino goleador al quinto centro stagionale) in spaccata, cancellando così lo scivolone col Rimini.

Eguale fascino (e maggiore importanza per la classifica) ha l'incrocio del Rocco: Triestina e Monza non nascondono le loro ambizioni e han dimostrato caparbietà una settimana fa, cogliendo successi pesanti contro Virtusvecomp e Sambenedettese all'ultimo secondo.

In particolare vale doppio quello giuliano: gli alabardati erano difatti sotto al 92'.

Due snodi di rilievo sulla strada dei playoff van in scena al Druso e al Riviera delle Palme: sorte avversa, al termine di due gare tirate e con molte segnature, per le padrone di casa, in quanto il SudTirol ha centrato la seconda vittoria di fila in trasferta (quarto risultato utile) e la Sambenedettese è caduta dopo dodici gare, nonostante Calderini e Stanco.

Per il Ravenna di Foschi un'altra trasferta difficile proprio dopo quella di Fermo.

Grande occasione per la Giana (a tinte biancorosse) di Albè, che può al Comunale agganciare una delle rivali diretta per la salvezza: il cinismo ha sinora permesso ai granata, che han segnato almeno tre volte di meno rispetto agli altri peggiori attacchi, di gestire i bassifondi, dove varranno oro pure i punti del Bonolis: il Rimini ha appena centrato il primo successo esterno del torneo e cercherà dunque continuità, ma gli abruzzesi possono appaiarlo in classifica.

Sulla carta han partite dal pronostico chiuso a Salò e a Terni: la coppia di padrone di casa dovrebbero far valere l'una lo stato di forma (tre combattute vittorie di fila), l'altra il maggiore tasso tecnico (il punto colto da Calori a Meda è comunque il solo del girone di ritorno), per poi accorciare quest'ultima il distacco dalle posizioni di vertice col doppio recupero.

Albinoleffe (Cori in gol per la seconda giornata consecutiva) e Virtusvecomp al momento chiudono la fila.

Completa il programma la trasferta delle Pantere a Pesaro: i nerazzurri sono plasmati da Diana per essere un avversario scorbutico (non hanno ceduto a Vicenza, Monza e Renate di recente), mentre i rossiniani appaiono più altalenanti nelle ultime esibizioni.

Inizia l'ultimo trittico stagionale: chi, in rapporto ai suoi obiettivi, lancerà lo sprint?

Antonio Sorrentino