Gp Italia, ufficiale il rinnovo di tre anni per Monza: ecco quando si correrà nel 2017

Sticchi Damiani lunedì è volato a Londra per la firma sul contratto, oggi ACI ha ufficializzato la conclusione della trattativa.
 di Cristiano Mandelli  articolo letto 669 volte
Gp Italia, ufficiale il rinnovo di tre anni per Monza: ecco quando si correrà nel 2017

Finalmente è arrivata la firma del contratto con Bernie Ecclestone. Lunedì Sticchi Damiani è finalmente volato a Londra per firmare il sudato contratto che permetterà all'Autodromo di Monza di mantenere il GP per i prossimi tre anni.

"Pur tra mille difficoltà e con un grande impegno – ha sottolineato il Presidente dell’ACI - siamo arrivati alla firma definitiva del contratto per Monza. A nome di tutti gli sportivi italiani, devo ringraziare il Premier, Matteo Renzi, e il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, che, poco più di un anno fa, hanno creduto in questo obiettivo e creato le condizioni per raggiungere, insieme, questo importantissimo risultato”.

“Un ringraziamento particolare – ha proseguito Sticchi Damiani - lo dobbiamo anche al Governatore Maroni e a tutta la Giunta lombarda, per aver sostenuto, in maniera determinante, questa difficile trattativa. Abbiamo così scongiurato la maledetta ipotesi che, dopo 70 anni, l'Italia potesse perdere una delle più prestigiose, storiche e affascinanti gare automobilistiche del mondo. Adesso avanti, insieme, con l'obiettivo di far diventare il Gran Premio di Monza, nei prossimi anni, un evento ancora più importante, in grado di affascinare e attrarre sempre più gli appassionati di tutto il mondo.''

"Sono davvero soddisfatto per questo grande risultato – ha dichiarato il Presidente del CONI, Giovanni Malagò. Senza l'attento e caparbio lavoro del Presidente Sticchi Damiani - che ringrazio di cuore - l'Italia avrebbe perso il suo GP di Formula1.”

“Un risultato straordinario – ha sottolineato Malagò - frutto del lavoro di una squadra straordinaria, al cui gioco hanno fornito un contributo fondamentale sia il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che quello della Regione Lombardia, Roberto Maroni, a dimostrazione del fatto che, quando si lavora insieme e si fa squadra, lo sport italiano vince."

Queste invece le parole di Ivan Capelli, Presidente di AC Milano: "E’ un grande risultato per il motorsport nazionale e per il nostro storico impianto”.

“Grazie al sapiente lavoro del presidente nazionale Angelo Sticchi Damiani, sono stati così premiati gli sforzi del Consiglio direttivo dell’Automobile Club Milano in carica che aveva proprio la permanenza della Formula 1 all’Autodromo Nazionale Monza fra i suoi principali obiettivi.”

“Il percorso è stato molto lungo e molto delicato e ha richiesto un grande lavoro di squadra sul territorio lombardo e a livello nazionale”, ha dichiarato inoltre Ivan Capelli. “A nome del Consiglio direttivo AC Milano e della società Sias, ringrazio i Comuni di Milano e di Monza, il Consorzio del Parco di Monza e, soprattutto la Regione Lombardia, per aver affiancato e appoggiato il presidente dell’ACI nella delicata e complessa trattativa portata positivamente a conclusione.”

“Il rinnovo del contratto di Formula 1 trasmette ulteriore entusiasmo al programma di rilancio del nostro Autodromo, il “Tempio della Velocità” che dal 1922 è un punto di riferimento insostituibile per gli appassionati di tutto il mondo”.

Il calendario ufficiale - Il Consiglio mondiale della Fia, riunitosi a Vienna, ha ufficializzato il calendario di F1 per il prossimo anno. In tutto i Gp saranno 20, si parte a Melbourne il 26 marzo e si chiude il 26 novembre ad Abu Dhabi, il Gp d'Italia di Monza andrà in scena il 3 settembre. Presenti in calendario le gare di Canada (11 giugno) e Brasile (12 novembre), mentre è confermata l'assenza del Gp di Germania. Questo il calendario 2017: 26 marzo Melbourne (Australia); 9 aprile Shanghai (Cina); 16 aprile Bahrain; 30 aprile Sochi (Russia); 14 maggio Barcelona (Spagna); 28 maggio Montecarlo; 11 giugno Montreal (Canada) 25 giugno Baku (Azerbaijan); 9 luglio Spielberg (Austria); 16 luglio Silverstone (Gran Bretagna); 30 luglio Budapest (Ungheria); 27 agosto Spa-Francorchamps (Belgio); 3 settembre Monza (Italia); 17 settembre Singapore; 1 ottobre Sepang (Malesia) 8 ottobre Suzuka (Giappone); 22 Ottobre Austin (Usa); 29 ottobre Città del Messico; 12 novembre San Paolo (Brasile) 26 novembre Abu Dhabi (Emirati Arabi).

Il commento del sindaco - “Siamo molto soddisfatti che l'unica firma che contava davvero sia finalmente arrivata. Dopo tanta attesa e non poche pretestuose polemiche politiche, è giunto il rinnovo del GP di Monza, patrimonio di tutto il paese che oltre a suscitare passioni in milioni di tifosi è un evento che genera sviluppo e che contribuisce a tenere alto il nome di Monza e dell’Italia nel mondo. Se è vero che Monza non può fare a meno del GP, è altrettanto vero che la Formula 1 non può rinunciare all'Autodromo nazionale”. Lo dichiara il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, commentando l’annuncio del presidente di Aci Italia Angelo Sticchi Damiani del rinnovo del contratto siglato con Bernie Ecclestone, capo della FOM. “Desidero ringraziare il Governo e il Parlamento che hanno consentito ad Aci Italia di portare a casa un risultato non scontato. In particolare l'impegno del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Luca Lotti, e dell’onorevole Roberto Rampi è stato determinante. Ricordo che da questa lunga e a tratti complessa vicenda, scaturisce un patto tra i comuni di Monza e Milano e Regione Lombardia, grazie al quale saranno impiegate risorse per finanziare un piano di investimenti nei prossimi 10 anni che ammonta a 70 milioni di euro: fondi che saranno impiegati per la cura e la manutenzione straordinaria dell’intero complesso costituito dal parco e dalla Villa Reale. Tengo inoltre a sottolineare che con la rinuncia ad ogni rivalsa da parte di Imola, si chiude un capitolo che è stato oggetto di inutili speculazioni politiche. Un comportamento responsabile, sia del sindaco che dei vertici del circuito emiliano, impegnati su obiettivi di completamento dell'offerta motoristica sportiva utile all'intero sistema Paese”. 

 

Commenta questa notizia sul forum!