#GPitalia2018 - Vettel accende le speranze

Dopo la vittoria di Spa la Ferrari arriva a Monza con propositi di vittoria
27.08.2018 20:00 di Cristiano Mandelli  articolo letto 631 volte
#GPitalia2018 - Vettel accende le speranze

Ci voleva proprio la vittoria di Sebastian Vettel nel Gran Premio di Spa, avvenuta giusto prima di quello di Monza.

Le speranze della Ferrari di tornare in lizza per il Mondiale ora crescono, come quindi quelle dei tifosi che invaderanno Monza già a partire dal giovedì. Ma anche le speranze di ACI e SIAS crescono, visto che puntano a migliorare o almeno confermare l’incasso dello scorso anno e rendere meno pesante il bilancio economico dell’organizzazione del Gran Premio d’Italia.

Nelle scorse settimane, infatti, il Presidente di ACI Angelo Sticchi Damiani aveva manifestato tutte le sue preoccupazioni per la copertura economica del Gran Premio, invitando anche gli enti a fare la propria parte perché l’organizzazione di questo evento è molto gravosa e insostenibile. Anche in vista del rinnovo del contratto con Liberty Media, che scadrà con il Gran Premio del 2019, dove si spera di poter ritrattare i valori dell’accordo per rendere un po' meno pesante l’impegno economico.

La situazione attuale, relativa alla prevendita dei biglietti, è la seguente: le vendite di inizio anno avevano dato segnali incoraggianti, ma l’estate con la debacle Ferrari nei Gran Premi di Germania e Austria, ha fatto calare notevolmente le vendite, che attualmente, alla scorsa settimana, erano ad un livello più basso di quelle del 2017.

La vittoria di Vettel a Spa, lo scorso week end, ha sicuramente dato una forte “accelerazione” alle vendite di questa settimana, visto ora il tedesco è a soli 17 punti di distacco da Hamilton, ma soprattutto il pilota della rossa si presenterà in Brianza da assoluto favorito per la vittoria. Infatti, il circuito di Spa ha messo in evidenza la grande velocità di punta che la Ferrari ha ora con il nuovo motore. Una velocità che Hamilton non è riuscito a contrastare sia al semaforo verde, sia alla ripartenza dopo la Safety Car. La velocità è proprio quanto serve a Monza per vincere, quindi la rossa numero 5 ha tutte le potenzialità per poter finalmente tornare alla vittoria in Italia, che manca dal 2010 quando a vincere fu Fernando Alonso.

Le prospettive quindi sono piuttosto rosee, o “rosse” per rimanere in tema…, ma ci si aspetta anche una bella prestazione dall’altro ferrarista, Kimi Raikkonen, chiamato a togliere punti alle Frecce d’Argento. Il ritiro nei primi giri del Gran Premio del Belgio ha permesso al finlandese di risparmiare il motore in vista di Monza. Ora toccherà al finlandese dimostrare di valere la conferma in rosso anche per il 2019, occorrono anche i suoi punti per puntare alla classifica costruttori e soprattutto a Vettel di contrastare fino alla fine il dominio di Lewis Hamilton.

Tutto lascia pensare che a Monza la lotta si restringerà a sole due scuderie, Ferrari e Mercedes. Forse il terzo incomodo lo potrà fare la Force India, sempre a suo agio sui circuiti veloci. Ma la speranza è quella riposta sulla Alfa Romeo – Sauber, da cui ci si aspetta molto proprio nella gara di casa. Leclerc avrà i cavalli giusti per mettere in mostra tutto il proprio valore? Sicuramente non potrà rivaleggiare con Ferrari e Mercedes, magari con Force India e Red Bull potrebbe esserci uno spiraglio di lotta. Anche perché la scuderia di Ricciardo e Verstappen arriverà in Brianza con il motore Renault i cui cavalli non sono sicuramente quelli delle prime due rivali in Campionato.