Pallanuoto, che successo a Como per il Nuoto Club Monza!

23.01.2019 21:00 di Redazione MonzaNews Twitter:   articolo letto 228 volte
Pallanuoto, che successo a Como per il Nuoto Club Monza!

Seconda partita e seconda vittoria con un gol di scarto per il Settebello monzese. Espugnata la piscina del capoluogo lariano (8-9) dopo una lunga battaglia combattuta sul piano fisico con i cugini della PN Como dell’ex Barzon. Decide una bomba di Catalano a due minuti dalla fine. NCM in testa alla classifica a punteggio pieno con Metanopoli e Varese.

PN Como - Nuoto Club Monza: 8-9 (3-3/2-2/2-3/1-1)

PN Como:  De Nicola, Crivellin, Maresca, Arnaboldi, Tedeschi (3), Cisani, Colombara, Dato, Osigliani (1) , Pitic (1), Genoni (1), Barzon (2), Galfetti

Nuoto Club Monza: Costa, Catalano (2), Nava, Pinca, Bommartini (1), Celli (2), Bolzoni, Giorgetti (1), Mazza (2), Montrasio, Orsenigo (1), Pozzi, Squintani.

Un’altra vittoria con una sola rete di scarto e finale thriller. Tanto basta ai monzesi per tornare da Como con tre punti in più in classifica e guardare dalla vetta - già dopo le seconda giornata - tutte le altre squadre del Girone 2 di Serie B, occupata con le parimerito a quota 6 Metanopoli e Varese. 

Determinante il tiro in fondo al sacco a 117 secondi dalla fine del centroboa Maurizio Catalano con una bomba in girata dalla sua posizione, gol che consente al Nuoto Club Monza di superare 8-9 i cugini della PN Como. Curiosità: Catalano ha segnato pochi secondi dopo il suo rientro da un’espulsione temporanea che aveva favorito il momentaneo 8-8 dei lariani. 

“E’ stata una partita molto fisica, complice anche un arbitraggio che a nostro parere avrebbe dovuto tenere maggiormente le redini dell’incontro - ha commentato coach Fabio Frison - Avremmo potuto e dovuto chiudere prima la partita per evitare di soffrire tanto nel finale. Abbiamo sbagliato ancora tante occasioni e regalato letteralmente due reti agli avversari per le nostre distrazioni difensive”.  

I parziali raccontano tanto della battaglia giocata all’Olimpica di Como. Un primo break di marca biancorossa porta i granchi ad un +2 nel primo tempo ma i comaschi, con l’ex attaccante monzese Alberto Barzon, replicano con un parziale di 4-0. Dal 5-5 si lotta rete su rete, fino al gol finale di Catalano a meno di due minuti dall’ultima sirena. 

I monzesi, senza il capitano Stefano Ingegneri ma con il rientro momentaneo (perché impegnato fuori Italia per lavoro) dell’attaccante Tommy Montrasio, insieme ai più giovani difendono il vantaggio con le unghie e coi denti e sventano con un pizzico di fortuna l’ultimo assalto biancoblu. 

I Granchi tornano a incrociare le chele sabato 26 alla “Pia Grande” in un inedito lunch match: si giocherà infatti alle 13 contro la Mestrina Nuoto ancora ferma a zero punti. “Non dobbiamo farci ingannare dalla loro situazione attuale - ammonisce Frison - i lagunari verrano da noi con una grandissima voglia-necessità di smuovere la classifica. Cerchiamo comunque di allungare il passo perché poi saremo ospiti della Metanopoli, la favorita al momento per la promozione”.

Gli altri risultati della Serie B/Girone 2

CUS Geas Milano - Promogest Quarto Sant’Elena 11-8

SD Metanopoli - Sea Sub Modena 14-3

Mestrina Nuoto - Varese ON 5-8

PN Bergamo - Reggiana Nuoto 10-9

La Classifica dopo la seconda giornata 

SD Metanopoli, Varese ON, NC Monza 6

CUS Geas Milano 4

PN Bergamo, Sea Sub Modena 3

Reggiana Nuoto 1

Mestrina Nuoto, Promogest Quarto Sant’Elena, PN Como 0