Finalmente Saugella: grande vittoria contro il Club Italia, le foto dell'incontro

 di Roberto Della Corna Twitter:   articolo letto 416 volte
Finalmente Saugella: grande vittoria contro il Club Italia, le foto dell'incontro

10^ giornata Samsung Gear Volley Cup: SAUGELLA TEAM MONZA - CLUB ITALIA CRAI 

Clicca qui per guardare le foto dell'incontro di Roberto Della Corna


Tabellino: Saugella Team Monza – Club Italia Crai 3-1 (25-19, 26-24, 23-25, 25-21) 

Saugella Team Monza: Segura 18, Aelbrecht 10, Dall’Igna, Eckerman 29, Candi 12, Nicoletti 13; Arcangeli (L): Devetag, Balboni, Lussana, Bezarevic. N.E. Smirnova, Begic. All. Delmati
Club Italia Crai: Melli 8, Botezat 6, Egonu 29, Perinelli 16, Lubian, Orro 4; De Bortoli. Ferrara, Piani, Mancini 6. N.E. Enweonwu, Morello, Arciprete, Cortella, Bulovic. All. Lucchi

MVP:  Haley Eckerman (Saugella Team Monza) 
Spettatori: 1.887


Monza, 26 dicembre - Finalmente! Dopo 6 sconfitte consecutive, arriva la sospirata vittoria per il Saugella Team Monza. Al PalaSport di Monza, infatti, le ragazze di coach Delmati non hanno mollato un centimetro alle agguerrite, seppur giovanissime, avversarie, andando a conquistare una vittoria fondamentale da 3 punti, la quale concede un po' di respiro alla banda brianzola.
Quest' oggi si è visto un bel gioco corale di squadra, il quale non si vedeva da ormai troppe partite in quel di Monza. Vittoria sofferta quindi, ma meritata. I set sono stati tutti combattutissimi e col coltello tra i denti, ma alla fine il risultato è più che corretto, vedendo i sestetti in campo. Tra le file brianzole spicca la prestazione di Haley Eckerman, schiacciatrice americana in splendida forma, capace di timbrare ben 29 punti (MVP e top-scorer della gara). Ottime anche quelle della centrale Candi e delle schiacciatrici Segura e Nicoletti. Inoltre, ottima la giornata anche per quel che riguarda la fase difensiva, dove la libero Arcangeli, come sempre, la fà da padrona, andando a guidare la retroguardia monzese in maniera precisa e concisa ed autrice di 3-4 veri miracoli, la quale ha trascinato la truppe alla vittoria finale.


La partita - Il match inizia all' insegna della parità, la quale regna fino al 7-7 (diagonale out di Aelbrecht). Da questo momento, un break di 4 punti consecutivi monzesi permette una prima mini-fuga sulle azzurrine sull' 11-7 (doppie Eckerman ed Aelbrecht). Egonu attacca per l' 11-8, ma un nuovo poker monzese porta a 7 le lunghezze di distacco tra le due compagini: 15-8. Orro e Perinelli tentano di portare le loro ad un' insperata rimonta (19-14), la quale viene prontamente rigettata al mittente da capitan Dall'Igna & co. (24-15). Le brianzole hanno fretta di chiudere i conti, ma così facendo sprecano ben 4 set point, per poi chiudere finalmente al quinto con una fast di Aelbrecht: 25-19.

Il secondo set parte come il primo sotto l' egida del pareggio (9-9). Monza ha un sussulto ed è capace di portarsi avanti di 3 lunghezze, anche grazie agli errori avversari (12-9). Il Club Italia, come detto, non demorde mai, andandosi così a prendere subito la parità sul 13 con un diagonale di Mancini. Saugella nuovamente avanti di 3 con muro Candi, ma ripetutamente ripresa sul 16-16, con Egonu che costringe Delmati al time-out. Punto a punto sino alla fine, dove, sulla situazione di 24-24, una doppia Segura (intervallati da 3 autentici miracoli della libero Arcangeli) chiude i giochi sul 26-24.

Il terzo parziale comincia con le azzurrine sugli scudi, capaci di portarsi avanti di ben 4 punti sulle ospitanti monzesi: 2-6 con mani-out Melli. il divario rimane tale, ma un filotto di 4 punti consecutivi permette alle brianzole di ritrovare il pareggio sul 10-10. Una pipe di Egonu regola le distanze (12-15), ma la stessa sbaglia e si fa murare poi (16-16). Esiti indecifrati sino al termine, quando Melli ed una fast out di Candi permettono al Club Italia di accorciare le distanze nel computo set: 23-25.

Quarto periodo che si apre analogamente al terzo, ma a parti invertite: 5-2 per Monza dopo un attacco out della Orro. Le federali non sono morte, e così prima si avvicinano (6-5 Botezat) e poi raggiungono il pari sul 10 con Perinelli (tra le migliori delle ospiti). Scambi lunghi e spesso spettacolari portano il punteggio fino al 16-16 (primo tempo Botezat), dove non si ha ancora un padrone. La Saugella vuole questo "titolo", portandosi così avanti di 3 punti sul 20-17 con un attacco Eckerman. Le azzurrine di coach Lucchi non sono rese fino al 21-20 (ace Mancini), ma dopo si lasciano andare, concedendo al Saugella Team di raggiungere il traguardo dei 25 con una schiacciata di Segura che chiude così set 25-21 e match 3-0.


Il post-partita: Sonia Candi (centrale Saugella Team Monza): "Oggi abbiamo disputato un' ottima partita, soffrendo solo il giusto contro una bella e giovane squadra come il Club Italia. Fortunatamente siamo state in grado di non lasciarle giocare, dato che sono cariche e giovani, specie nella loro giocatrice-chiave che è l' Egonu. Questa vittoria era fondamentale per noi e siamo molto contente di averla raggiunta. Per quanto riguarda me, sono partita molto bene essendo ben servita, ma poi sono calata un po', ma alla fine quello che conta è la nostra vittoria. La correlazione muro-difesa oggi ha funzionato alla grande, così facendo abbiamo cercato di fermare la Egonu ove possibile (29 punti per lei quest'oggi), dato che sappiamo che lei sarà sempre in grado di fare numerosi punti".


Il futuro - Il Saugella Team Monza sarà ora affrontato domenica 15 gennaio (h. 17.00) dalla Metalleghe Montichiari, al PalaGeorge, nella sfida valida per la 1^ giornata di ritorno. Dopo una prestazione molto soddisfacente come quella odierna, la sfida contro le bresciane viene a pennello per cercare di continuare questo trand. Le avversarie, infatti, sono tra le 3 squadre sconfitte dalle monzesi nel girone di andata, ragione in più per ripetere il risultato antecedente, il quale permetterebbe di allungare ancor più su di esse, andando a scavare un bel solchetto con la zona retrocessione, andando a mettere pressione alle compagini avanti in classifica, quali Firenze e Modena (i primi avanti di una sola lunghezza e passibili di sorpasso già nella prossima giornata).


Roberto Della Corna

Commenta questa notizia sul forum!