Gi Group, avanti così!

16.04.2018 20:00 di Roberto Della Corna Twitter:   articolo letto 282 volte
abbraccio Gi Group
abbraccio Gi Group

Andata Semifinali Play-Off Challange: TAIWAN EXCELLENCE LATINA - GI GROUP MONZA

 

Tabellino: Taiwan Excellence Latina - Gi Group Monza 2-3 (22-25, 25-19, 25-21, 20-25, 11-15)


Taiwan Excellence Latina: Starovic 12, Maruotti 24, Gitto 5, Sottile 3, Ishikawa 20, Rossi 7; Shoji E.(L). Le Goff, Corteggiani, Savani 1. N.E. De Angelis, Kovac, Huang. All. Di Pinto

Gi Group Monza: Shoji 3, Plotnytskyi 9, Beretta 14, Finger 6, Dzavoronok 23, Buti 2; Rizzo (L). Brunetti (L), Langlois, Botto 9, Terpin, Barone 5, Hirsch 6. N.E. Walsh. All. Falasca

MVP: Yuki Ishikawa (Taiwan Excellence Latina)

 

Latina - Dopo aver superato lo scoglio Piacenza ai quarti, l' andata delle semifinali dei Play-Off Challange premia Monza, autore di una rimonta e di una partita molto ben giocata.
Andati in vantaggio per 0-1, i brianzoli si sono fatti riprendere e superare, senza però perdere coraggio. Sotto i colpi del bombardiere Dzavoronok (23 punti finali), però, i monzesi giungono al pareggio, per poi avere la meglio sui laziali per 2-3.
Così facendo, ottengono un vantaggio in ottica della sfida di ritorno, nella quale, però, si dovrà vincere nuovamente, in quanto anche una sola vittoria ospite per 2-3 significherebbe golden set con patemi connessi.

La partita - Il match parte molto equilibrato (6-6) e venendo sbloccato dall' ace di Plotnytskyi (9-12). Starovic prova a tenere a galla i suoi (11-14), ma Shoji pone una firma importante col muro dell' 11-17 sullo stesso. Maruotti, però, imita il regista lombardo, portando i laziali sul 15-18. Monza si riprende immediatamente e risponde con Dzavoronok per il 19-23, punto ch si rivelerà decisivo: 22-25.

la Gi Group va subito sotto col muro di Gitto (7-4), facendo molta fatica a riprendersi (14-11, Sottile). Falasca cambia ed inserisce capitan Botto, ma la storia non cambia, con Latina che mantiene il distacco (21-17, mani-out Maruotti). Monza da lì a poco si siederà, lasciando a Latina il secondo set: 25-19, chiusura Ishikawa.

Punto a punto nel terzo (7-7), fino all' ace di Ishikawa che pone il 10-7. I brianzoli fanno molta fatica e vengono letteralmente risucchiati dai colpi di Maruotti (14-7). La Taiwan domina per lunghi tratti, fino a quando Dzavoronok tenta di risvegliare i suoi (23-19). L' apprensione, però, durerà solo pochi istanti, data la chiusura col fallo di piede dello stesso: 25-21.

Nuovo equilibrio (7-7), col muro di Beretta che lo spezza. Hirsch spinge i lombardi sul 10-15, ma Ishikawa replica prontamente, riportando al solo punticino il distacco (14-15). Dzavoronok ritrova la giusta verve e riporta serenità tra i suoi (18-21), fatto che si rivelerà fondamentale ai fini del set: 20-25, ace Shoji.

Dzavoronok fa sentire la sua potenza nel tie-break finale (1-4) e Beretta lo imita (5-8). Il cambio campo mette carica ai pontini (10-12), la quale, però, viene definitivamente messa a zero dal muro di Beretta su Starovic: 11-15 e 2-3 finale.


Il futuro - Il ritorno delle semifinali dei Play-Off Challange è in programma per domenica 21 aprile (h. 18.00) alla Candy Arena di Monza.
Ai brianzoli serve assolutamente vincere, al fine di evitare paturnie e sprechi di energie che potrebbero rivelarsi fondamentali per un eventuale avanzamento di turno.

Roberto Della Corna