Gi Group, non ci siamo!

27.02.2018 17:00 di Roberto Della Corna Twitter:    Vedi letture
Buti
Buti

12^ giornata di ritorno Superlega Unipolsai: BUNGE RAVENNA - GI GROUP MONZA


Tabellino: Bunge Ravenna - Gi Group Monza 3-0 (25-12, 25-17, 25-19)


Bunge Ravenna: Vitelli 8, Orduna 2, Marechal 9, Diamantini 8, Buchegger 17, Poglajen 7; Goi (L). Raffaelli. N.E. Mazzone, Pistolesi, Gutierrez, Georgiev, Marchini. All. Soli
Gi Group Monza: Finger, Dzavoronok 2, Buti 4, Walsh, Plotnytskyi 6, Beretta 1; Rizzo (L). Shoji, Langlois 12, Terpin 4, Barone. N.E. Brunetti (L), Botto. All. Falasca

MVP: Santiago Orduna (Bunge Ravenna)


Ravenna - Dopo la sconfitta in rimonta subita contro Piacenza, il Gi Group Monza esce nuovamente sconfitto da una sfida in campionato.
Questa volta ad uscire trionfante è la Bunge Ravenna, la quale si impone per 3-0 senza nemmeno faticare più di tanto. I ragazzi di coach Falasca, di fatti, scendono in campo sempre nella maniera sbagliata, giocando "alla leggera" e subendo, così, i colpi degli avversari, a prescindere dalla classifica che essi abbiano.
Un vero peccato, perchè a detta di tutti, questa squadra ha un potenziale molto forte, come infatti si è dimostrato in sfide calde contro le big del campionato. Contro le medio-piccole, invece, i brianzoli subiscono sempre, senza riuscire a giostrare il pallone come meglio si potrebbe. La dimostrazione sta nella sfida di mercoledì scorso, quando, avanti per 2-0, è bastato un solo set vinto a Piacenza per svoltare la gara, abbattendo il morale monzese ed andando a conquistare i 2 punti.


La partita - Ravenna parte subito alla grande con Diamantini (5-1), con Monza che prova a risalire la china con Langlois (11-6). Ancora l' italiano mura Buti (14-7), facendo prendere fiducia a tutto il team, capace di volare inesorabile sul 17-8 (Marechal). Il Gi Group non esiste più, ed i suoi costanti errori lo dimostrano: 25-12, Marechal.

Dopo un 3-3 iniziale, la Bunge trova il break: 7-4, Vitelli. Falasca cambia, e le scelte sembrano dargli ragione. Terpin riporta il divario ai soli 2 punti (12-10), ma i suoi compagni non lo seguono. La logica conseguenza è la fuga ravennate sul 20-14 con Poglajen. Monza reagisce timidamente ad essere euforici, portando Ravenna alla conquista del secondo parziale: 25-17, Buchegger.

Pari fino al 7-7, con Marechal che trova l' ace del +2 (12-10). Plotnytskyi trova il pari immediato (12-12), ma Diamantini ribatte prontamente e fa scappare i suoi (16-12, ace). Ravenna abbassa i toni e sbaglia, così due suoi errori fanno rientrare il Gi Group (19-16). monza, però, fa lo stesso, concedendo ai romagnoli il via libera verso il 3-0 finale (25-19).


Il futuro - La prossima sfida del Gi Group Monza sarà domenica 4 marzo (ore 18) nel big match contro la Diatec Trentino alla Candy Arena di Monza.
Per i brianzoli sarà sicuramente una bella sfida, per potersi confrontare con una squadra nettamente più attrezzata di quella brianzola in ottica Play-Off Challange.
Monza è sicura del 10° posto, ma il match va affrontato con la grinta giusta, sennò l' Europa, anche quest' anno, rimarrà solo un miraggio.


Roberto Della Corna