Monza inarrestabile. Milano battuta nel derby!

 di Roberto Della Corna Twitter:   articolo letto 473 volte
Monza inarrestabile. Milano battuta nel derby!

3^ giornata di ritorno Superlega Unipolsai: REVIVRE MILANO - GI GROUP TEAM MONZA


Tabellino: Revivre Milano – Gi Group Team Monza 0-3 (17-25, 20-25, 22-25)

Revivre Milano: Starovic 11, Skrimov 10, Galassi 2, Sbertoli 2, Hoag 6, De Togni 5; Cortina (L). Galaverna 2, Maretta 1, Tondo. N.E. Rudi (L), Nielsen, Boninfante. All. Monti
Gi Group Team Monza: Verhees 4, Jovovic 6, Botto 6, Beretta 4, Hirsch 16, Fromm 12; Rizzo (L). Terpin 2. N.E. Dzavoronok, Daldello, Galliani, Brunetti. All. Falasca

MVP: Nikola Jovovic (palleggiatore Gi Group Team Monza)
Spettatori: 1.434


Busto Arsizio, 26 dicembre - Il Gi Group Team Monza non si ferma più! Dopo la splendida vittoria in rimonta di domenica scorsa, infatti, i ragazzi di coach Falasca superano con un perentorio 3-0 anche i cugini della Revivre del derby.
Partita senza storia in nessuno dei 3 parziali, dove Monza l' ha sempre fatta da padrona, non facendosi intimorire dalla tensione del derby, nè dalla pressioni per le vicissitudini accadute in casa Vero Volley durante il corso della settimana (caso Forni). La prestazione offerta quest' oggi è frutto di un' ottimo lavoro svolto in settimana, ma specie della testa rimasta sull' incontro e non volata via dopo i risultati che si stavano ottenendo. Così, i brianzoli sono stati capaci di correlare un' ottima difesa con un altrettanto attacco, condito da un servizio molto ben espresso e di un gioco comandato alla grande da uno Jovovic in stato di grazia (nominato non a casa MVP del match).
Successo importantissimo, inoltre, ai fini della classifica, la quale vede i monzesi al 6° posto, capaci di scavalcare Piacenza e di portarsi a solo 3 lunghezze dalla prossima avversaria, la Calzedonia Verona.


La partita - Il match vede subito una partenza sprint del Gi Group, il quale vola sull' 8-4 dopo un filotto di 4 punti timbrati Beretta, Botto, Hirsch e Verhees. Starovic e Galassi tentano di tenere a galla i loro, ma i brianzoli non ne vogliono assolutamente sentire, andando così sul 20-10. La Revivre è tramortita, ma non morta. 5 punti consecutivi, infatti, riportano sotto i meneghini fino al 20-15. Monza, però, si riprende alla grande dal colpo subito e con Fromm Verhees ed un finale Terpin chiudono il primo set sul 25-17.

Il secondo parziale vede ancora lo slancio iniziale monzese. Il leader di questo è Jovovic, che porta i suoi fino al 7-2. Skrimov ed ancora Starovic provano a reagire, ma il Gi Group è in giornata di grazia e, grazie ad un Hirsch sugli scudi, è capace di doppiare gli avversari sul 16-8. Milano, dal canto suo non molla un centimetro, facendo sentire il fiato sul collo agli ospiti, portandosi a sole 4 lunghezze sul 20-16. Monza, però, non si fa intimorire, andando a chiudere per 25-20 il secondo set con Hirsch (top-scorer del match) e Beretta. 

Il terzo gioco vede un iniziale pareggio per 4-4, che viene puntualmente rotto dalle giocate del Gi Group, che si porta avanti per 10-5. Sbertoli e Starovic riportano sotto i meneghini sull' 11-8, i quali vengono rispediti, però, a debita distanza dalle giocate di Botto e Jovovic (14-8). La Revivre non ne vuole sentire di lasciare la posta ai cugini, e con Marretta e Starovic riaccorciano le distanze sul 19-16. Le distanze rimangono tali fino al 22-19, quando Hoag sbaglia al servizio e Terpin timbra un attacco. Monza è sulle ali dell' entusiasmo, le quali la portano a chiudere set 25-22 con un doppio Hirsch ed un Fromm finale, e partita 3-0.


Il futuro - Il Gi Group Team Monza, adesso, sarà impegnato al Palazzetto dello Sport di Monza contro la Calzedonia Verona, giovedì 29 dicembre (ore 20.30).
Dopo le stupende prestazioni offerte nelle ultime due giornate di campionato, quella che viene è un ottimo bocconcino da non lasciarsi scappare. I veneti, infatti, sono a sole 3 lunghezze dai brianzoli, i quali possono, così, agguantarli in classifica a quota 28. Per farlo, però, i ragazzi di coach Falasca dovranno ripetere quanto di buono espresso, giocando agli standard dei quali sono capaci, senza adagiarsi sulle ali dell' entusiasmo. Verona, dal canto suo, dopo il cambio di allenatore ha ripreso la sua corsa, andando a vincere contro Piacenza nell' ultima giornata con un secco (ma sofferto) 3-0. Si prospetta una bella partita, e si spera nell' esito finale!


Roberto Della Corna 

Commenta questa notizia sul forum!