Saugella: buona la prima!

30.10.2018 16:00 di Roberto Della Corna Twitter:   articolo letto 161 volte
muro Saugella
muro Saugella

1^ giornata Samsung Volley Cup: SAUGELLA MONZA - CLUB ITALIA CRAI

 

Tabellino: Saugella Monza – Club Italia Crai 3-0 (25-21, 25-15, 25-18) 


Saugella Monza: Hancock 5, Begic 9, Devetag 5, Ortolani 10, Orthmann 11, Adams 5; Arcangeli (L). Partenio 1, Balboni, Facchinetti, Bianchini 1, Melandri 2. N.e. Bonvicini. All. Falasca 
Club Italia Crai: Omoruyi 7, Fahr, Nwakalor 10, Pietrini 6, Kone 3, Morello; De Bortoli (L). Malual, Lubian 2, Populini 2, Panetoni (L), Scola 2. N.e Nwakalor L., Battista. All. Bellano 

MVP: Hanna Orthmann (schiacciatrice Saugella Monza) 

 

Monza - E come direbbero Ale & Franz ... buona la prima!

All' esordio nel campionato femminile, la Saugella si impone senza grossi patemi innanzi ad un Club Italia Crai molto giovane, ma ricco di talenti.
Le azzurrine, di fatti, non hanno mai porto la mano, mettendo anche in difficoltà le ragazze di coach Falasca.
A far la voce grossa nei momenti bui, però, ci pensa Hanna Orthmann (MVP della gara), autrice di 11 punti e di una prova convincente dopo il rientro dall' infortunio.


La partita - Break in partenza per il Club Italia, ma Orthmann ci mette una pezza: 6-6. Il pari continua fino all' 11-11 (Ortolani), con Hancock che firma l' ace del sorpasso (17-16). Il labile vantaggio regge sino al 24-21, dove Nwakalor sbaglia e regala il set point a Monza, sfruttato dopo l' invasione di Omoruyi: 25-21.

Rientro horror per le azzurrine con l' infortunio alla caviglia di Morello. La distrazione porta loro sotto 8-3, con il rientro sempre più difficoltoso (11-6, muro Hancock). L' impegno azzurro non è premiato ed Ortolani ne approfitta senza lasciarselo dire due volte: 17-10. La Saugella regge senza problemi fino alla fine: chiude l' invasione di Fahr sul 25-15.

Hancock spinge forte sin dall' inizio del terzo parziale: 4-0 e time-out Club Italia. Le giovani azzurre cercano la sicurezza nel tempo chiamato, ma non la trovano e  continuano il loro trand negativo: 14-4, ace Orthmann. Le azzurrine, però, non demordono e cercano su fare pressione alle più esperte avversarie. Lubian piazza il colpo del 22-17, il quale costringe Falasca alla radunata. Il riposo funziona alla grande. Al rientro, infatti, Monza ritrova le giuste quadrature, le quali le permettono di andare dritta alla vittoria: 25-18 e 3-0.


Il futuro -  La prossima sfida vedrà le Saugelle impegnate sul taraflex della Unet E-Work Busto Arsizio, nel derby lombardo del 1° novembre (ore 17).
Squadra strutturata e di fama quella bustocca, perciò l' impegno profuso sarà di quelli massimi, al fine di non incorrere in brutte figure in ottica futura.

 

Roberto Della Corna