Volley - Aria amara per il Vero Volley

14.01.2019 18:30 di Roberto Della Corna Twitter:    Vedi letture
gruppo Vero Volley
gruppo Vero Volley

4^ giornata di ritorno Superlega Credem Banca: CONSAR RAVENNA - VERO VOLLEY MONZA


Tabellino: Consar Ravenna – Vero Volley Monza 3-2 (25-21, 25-20, 19-25, 20-25, 15-13)

Consar Ravenna: Poglajen 8, Verhees 3, Argenta 9, Rychlicki 25, Russo 13, Saitta 3; Goi (L). Frascio (L), Raffaelli 1, Elia, Lavia 6. N.e. Di Tommaso, Smidl, Marchini. All. Graziosi. 
Vero Volley Monza: Botto 4, Beretta 12, Orduna 1, Dzavoronok 24, Yosifov 14, Ghafour 3; Rizzo (L). Calligaro, Galliani 7, Arasomwan, Giannotti, Buchegger 14. N.e. Buti. All. Soli. 

MVP: Kamil Rychclicki (schiacciatore Consar Ravenna) 

 

Ravenna - Non tira un buon vento nella famosa località di mare per il Vero Volley Monza.

Di fronte alla Consar Ravenna, infatti, i ragazzi di coach Soli riescono a giocare solamente a tratti la pallavolo che sanno. Cuore e grinta, purtroppo, questa volta non sono bastati ad ottenere più del punto portato a casa, frutto di una rimonta d' orgoglio.
Durante la gara si è notato anche un certo nervosismo tra le squadre, dati anche certi giudizi arbitrali, che hanno portato a ben 3 cartellini rossi durante l' arco della gara: 1 per i padroni di casa e ben 2 per gli ospiti, di cui uno ad inizio 5° set.
Nota lieta della serata il rientro più che positivo del lungodegente Paul Buchegger, che, contro la sua ex squadra, riesce a mettere a segno ben 14 punti.


La partita - Parità iniziale (5-5), rotta dal break ospite: 5-8. Il Vero Volley continua a giocare nel migliore dei modi, costringendo Graziosi al time-out sul 9-14 dopo il muro di Yosifov. Il riposo funge eccome per la Consar, capace di recuperare e sorpassare di prepotenza gli avversari: 17-16, Poglajen. L' ex Verhees firma il break dal centro (20-17), che darà il via alla conquista del set: 25-21, chiusura Rychlicki.

L' ace di Argenta vale l' allungo romagnolo ad inizio secondo set (7-3), distanza che verrà accorciata da Dzavoronok in pochi minuti (12-11). Ravenna risulta sempre avanti negli scambi con Rychlicki (15-13), col divario che si mantiene (19-17). Argenta allunga nuovamente (21-17) col suo attacco che trova impreparata la difesa ospite fino alla fine, nonostante l' ingresso positivo di Galliani: 25-20.

Monza cambia volto e schiera l' ex Buchegger dall' inizio, ed i risultati si vedono. L' autriaco firma il break monzese sul 4-7, con Yosifov che segue i consigli del collega: 8-13. L' ace di Argenta riporta sotto i ravennati (11-13), con Dzavoronok che riallunga puntualmente: 11-15. Ancora Buchegger firma il 13-18, che diventerà 18-22 poco dopo. Da qui, solo Monza, che chiude sul 19-25.

Il quarto parziale inizia pari (8-8), con l' equilibrio spaccato dall' attacco di Dzavoronok sul 9-12. Argenta al servzio è in stato di grazia e vale il pari (12-12), rotto solo ancora dal ceco sul 14-17. Il distacco rimane il medesimo (19-22), ma poi Dzavoronok, nuovamente, trova l' ace dell' allungo definitivo (19-24) che porterà al tie-break: 20-25.

Tie-break che inizia nel peggiore dei modi per i brianzoli. Rychlicki, infatti, firma il 5-0. Il muro di Russo vale addirittura il +6 (9-3), prima che il Vero Volley torni in sè stesso con Yosifov: 9-8. Rychlicki sbaglia (9-9), col pari fino al 13. Qui Russo va a segno, mettendo fine a set e partita: 15-13 e 3-2.


Il futuro - La prossima partita del Vero Volley Monza sarà quella contro la Stella Rossa di Belgrado (Serbia), valido per il ritorno degli ottavi di finale di Challange Cup.
L' incontro andrà in scena sul taraflex della Candy Arena di Monza, martedì 15 gennaio (ore 19.00).


Roberto Della Corna