Volley - Monza terzo, ma quanta fatica!

02.11.2018 15:00 di Roberto Della Corna Twitter:   articolo letto 181 volte
gioia finale Vero Volley
gioia finale Vero Volley

4^ giornata Superlega Credem Banca: VERO VOLLEY MONZA - CONSAR RAVENNA


Tabellino: Vero Volley Monza – Consar Ravenna 3-1 (25-19, 25-18, 20-25, 25-22) 


Vero Volley Monza: Beretta 4, Orduna 1, Plotnytski 19, Yosifov 14, Ghafour 21, Dzavoronok 13; Rizzo (L). Calligaro, Galliani, Giannotti. N.e. Buti, Arasomwan, Botto. All. Soli 
Consar Ravenna: Poglajen 14, Verhees 6, Rychlicki 27, Raffaelli 8, Russo 11, Saitta 1; Goi (L). Di Tommaso, Elia, Lavia. N.e. Argenta, Smidl, Marchini. All. Graziosi

MVP: Viktor Yosifov (centrale Vero Volley Monza) 

 

Monza - Monza c'è, ma quanta fatica!

Alla Candy Arena i ragazzi di coach Soli agguantano la terza vittoria consecutiva, la prima in casa, che permette di raggiungere la terza piazza in classifica.
Risultato molto importante per la prima squadra maschile del Consorzio, mai così in alto prima d' ora.
Il 3-1 maturato, però, è frutto di tanta fatica e tanti errori, molti dei quali evitabili e di concentrazione. Con un po' più di attenzione, infatti, i giochi si sarebbero potuti chiudere sin dal terzo set, evitando la fatica del quarto e del quasi quinto. Poco male, però, con i 3 punti arrivati comunque nelle tasche dei monzesi.
Splendida partita al centro di Viktor Yosifov, pienamente ripreso dopo l' infortunio e vero artefice della rimonta del quarto set con muri e ace preziosi come non mai (non a caso nominato MVP del match). Come contorno, poi, le prove convincenti di Amir Ghafour e di un giovane, ma in costante e netta crescita, Oleh Plotnystskyi, autori rispettivamente di 21 e 19 punti.

 

La partita - Monza ottiene subito il break con Ghafour (7-4), per poi scappare in fretta e furia con le giocate di Dzavoronok (16-10). Ravenna, però, non si arrende facilmente e, punto dopo punto, recupera quasi tutto lo svantaggio con Poglajen, arrivando sino al 16-15. Il Vero Volley sente il colpo, ma controbatte e torna in sè con Dzavoronok (20-16), col vantaggio che rimarrà tale sino alla fine del set: 25-19, muro Ghafour.

I brianzoli partono forte anche nel secondo set col primo tempo di Yosifov (9-4), con Ravenna che fatica a reggere il passo (16-10, seconda Orduna). Come nel set precedente, però, i romagnoli non demordono e recuperano ancora con Poglajen (ace, 16-13), senza però mai raggiungere i brianzoli (21-16, Beretta). Il Vero Volley, così, tiene fino al termine e conquista anche il secondo set: 25-18 col mani-out di Plotnytskyi conclusivo.

Il terzo periodo inizia diversamente rispetto agli antecedenti, con la Consar che riesce a mettere subito il muso avanti con Rychlicki (6-10). Monza sembra aver staccato la spina e si adagia sugli allori. Gli errori che ne conseguono sono così inevitabili e permettono agli ospiti di viaggiare senza problemi all' 11-16. Ghafour tenta di ricucire (18-21), ma ormai la frittata è fatta: 20-25, chiusura Poglajen.

Il Vero Volley continua nel suo momento no: 1-6, Rychlicki. Yosifov tenta la risalita con l' ace del 5-8, ma Ravenna è ostica e mantiene solidamente il vantaggio ottenuto: 13-16, ace Rychlicki. Soli richiama i suoi e la partita svolta: Yosifov perviene, infatti, al pareggio con un nuovo ace (17-17), con lo stesso che si mantiene tale sino al 20-20. Il bulgaro sale in cattedra e stoppa per ben due volte consecutive gli attacchi ravennati (22-20), vantaggio che risulterà determinante ai fini del risultato finale: 25-22 e 3-1.


Il futuro - Il prossimo match della truppa di capitan Beretta è in programma per domenica 4 novembre (ore 18) in quel della Kioene Arena di Padova.
Il match contro i patavini è alla portata dei brianzoli, ma nasconderà sicuramente delle insidie data la storica rivalità tra le due compagini, che deriva addirittura sin dai tempi della seria A2. In più servirà mantenere sempre alto il livello di concentrazione, al fine di non commettere i medesimi errori visti in questa giornata.


Roberto Della Corna