Volley - Saugella, il Cuneo è tolto!

11.02.2019 16:03 di Roberto Della Corna Twitter:    Vedi letture
esultanza finale Saugella
esultanza finale Saugella

6^ giornata di ritorno Samsung Volley Cup: SAUGELLA MONZA - BOSCA SAN BERNARDO CUNEO


Tabellino: Saugella Monza – Bosca San Bernardo Cuneo 3-2 (32-34, 25-11, 22-25, 25-20, 15-9)


Saugella Monza: Adams 9, Hancock 12, Begic 20, Melandri 13, Ortolani 20, Buijs 11, Arcangeli (L), Orthmann 9, Bianchini 1. Non entrate: Balboni, Facchinetti, Bonvicini, Devetag. All. Falasca 
Bosca San Bernardo Cuneo: Cruz 10, Menghi 3, Van Hecke 25, Salas 18, Zambelli 8, Bosio 1, Ruzzini (L), Markovic 1, Mancini, Baiocco, Kaczmar. Non entrate: Kavalenka. All. Pistola

MVP: Micha Hancock (palleggiatrice Saugella Monza) 

 

Monza - Il Cuneo è tolto!

Dopo una lunga battaglia durata più di 2 ore e mezza, la Saugella Monza riesce ad avere la meglio contro una più che ostica Bosca San Bernardo Cuneo, che niente ha a che vedere con l' ottava piazza occupata in classifica.
Le ospiti, infatti, dimostrano appieno la loro crescita continua, limitando al minimo gli errori e lottando col cuore e con i denti fino all' ultimo. I vantaggi del primo set, finito 32-34, ne sono la dimostrazione, dove le piemontesi hanno avuto la meglio. Monza, invece, nei momenti delicati come quello non riesce ancora ad essere cinica, nota dolente di questa stagione.
A parte quello, però, le brianzole riescono a fare la differenza a muro (13 contro 7) ed al servizio (11 contro 5). In più, la nota più lieta arriva dall' efficacia dell' attacco, dove praticamente tutte le giocatrici scese in campo hanno superato la doppia cifra. Su di tutte, capitan Ortolani (20) ed Edina Begic (20), entrambe in splendida forma, coadiuvate da un ottimo apporto della regista Hancock (MVP della gara), oggi impeccabile sia in fase di impostazione che di fondamentali.
Peccato per le battute sbagliate, ancora troppe e da limitare (ben 18).


La partita - Pari fino all' 8, quando Monza sale di livello col servizio di Hancock (14-10). Cuneo sembra subire (16-11, diagonale Buijs), ma poco dopo torna alla carica con Salas (diagonale, 17-16). Il vantaggio rimane minimo, ma viene presto azzerato dal doppio colpo di Van Hecke sul 23, che porta il set ai vantaggi, dove la Bosca riuscirà ad avere la meglio con caparbietà: 32-34, chiusura Van Hecke.

La Saugella si riprende alla grande dalla sberla subita e vola dalle stalle alle stelle con Begic (9-0). Cuneo prova a reagire, ma lo fa malamente e sbagliando tanto, così Ortolani può andare a chiudere il parziale indisturbata con la sua pipe: 25-11.

Terzo periodo ed allungo Bosca dopo l' errore di Adams: 4-8. Hancock è in stato di grazia anche al muro e lo fa vedere sul 16-17, suonando la carica per le sue. Carica che si trasforma in pareggio sul 21 col muro di Melandri, prima della paralisi brianzola, che permette alle piemontesi di chiudere 22-25 dopo l' errore in battuta di Bianchini.

Monza non ci sta a perdere e lo dimostra in avvio di quarto periodo. L' errore di Salas vale il 5-2, trasformato in 17-13 con l' ace di Orthmann. Begic vale il 22-15 e sembra avere la meglio, ma Cuneo si riprende con forza, inanellando quei 4 punti consecutivi che mettono pressione alle casalinghe (22-19, invasione di seconda linea di Ortolani). La ripresa, però, è immediata e Melandri ed il suo primo tempo mandano le squadre al tie-break: 25-20.

Pari sino al 5 nel gioco decisivo. Van Hecke sbaglia sull' 8-5 e permette alle monzesi di doppiare le sue sul 12-6 (muro Begic). Cruz firma l' ace del -3 (12-9), ma al numero dispari le ospiti rimarranno: 15-9 e 3-2 con Melandri.


Il futuro - Il prossimo impegno per Ortolani & co. è in programma per domenica 17 febbraio (ore 17) in quel di Scandicci.
A sfidarle al Palazzetto dello Sport della cittadina fiorentina ci sarà la Savino del Bene Scandicci, in quello che sarà, probabilmente, l' incontro più importante della 7^ giornata.


Roberto Della Corna