Volley - Troppa Conegliano per la Saugella

06.11.2018 18:30 di Roberto Della Corna Twitter:   articolo letto 91 volte
ingresso Saugella
ingresso Saugella

3^ giornata Samsung Volley Cup: SAUGELLA MONZA - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO


Tabellino: Saugella Monza – Imoco Volley Conegliano 0-3 (25-27, 19-25, 19-25)


Saugella Monza: Orthmann 6, Melandri 3, Ortolani 14, Begic 6, Adams 13, Hancock 1, Arcangeli (L), Partenio 1, Devetag 1, Bianchini, Balboni. Non entrate: Bonvicini (L), Facchinetti. All. Falasca 
Imoco Volley Conegliano: Wolosz 3, Hill 10, Danesi 9, Fabris 12, Sylla 9, De Kruijf 12, De Gennaro (L), Tirozzi, Fersino, Nagaoka. Non entrate: Easy, Moretto, Bechis. All. Santarelli. 

MVP: Joanna Wolosz (palleggiatrice Imoco Volley Conegliano) 

 

Monza - Troppa Conegliano per Monza.

Alla Candy Arena, infatti, le ragazze di coach Falasca non riescono ad opporsi alle più esperte e compatte avversarie venete, campionesse d' Italia uscenti. 
Saugella che però ci ha provato in tutti i modi, anche in maniera molto sfortunata. Il primo set, di fatti, vedeva avanti le brianzole fino agli ultimi scampoli di parziale, quando il tutto si è ribaltato in un niente. Conegliano così ne ha approfittato, fuggendo via sulle ali dell' entusiasmo nei successivi due. A mettersi in mostra è stata la splendida regista Joanna Wolosz, autrice di parabole che nemmeno Giotto avrebbe saputo disegnare.


La partita - Match equilibrato (4-4, Sylla), con Monza capace di piazzare il primo importante break (8-4, ace Adams). Un primo tempo della Danesi riporta sotto Conegliano (11-10), ma è ancora la Saugella ad andare avanti di 4 col pallonetto di capitan Ortolani (18-14). un altro primo tempo, questa volte di De Kruijf, porta nuovamente le venete al -1 (21-20), col pari raggiunto poco tempo dopo col muro di Fabris (23-23). Le brianzole lottano su ogni pallone, andando ai vantaggi dove, però, le premiate sono le ospiti: 25-27, chiusura De Kruijf.

Conegliano scappa subito nel secondo con Hill (5-9), con la Saugella che fatica a stare a ruota (10-16, Danesi). Un muro di Melandri fa tornare un raggio di speranza nei volti brianzoli (16-20), il quale, però, si spegne da lì a poco: 19-25 con chiusura-muro di Danesi.

Monza sembra un' altra dopo i 3' di pausa. Parziale equilibrato, con le compagini pari sino al 9-9 (Orthmann). Qui Hill mette la terza (9-12), con Adams che mura il pari sul 13. De Kruijf, però, non vuole essere da meno e la imita: 16-20 e time-out Falasca. Qualche errore veneto consente a Monza di galleggiare (18-21), ma la barca andrà a fondo poco dopo: 19-25 e 0-3 con chiusura di seconda della MVP Wolosz.


Il futuro - Il prossimo match sarà l' occasione giusta per rifarsi dopo 2 sconfitte consecutive.
Alla Candy Arena di Monza, domenica 11 novembre (ore 17), arriverà la neopromossa Reale Mutua Fenera Chieri, squadra comunque da prendere col giusto piglio, onde evitare brutte figure.

 

Roberto Della Corna