Berretti: esordio amaro, la Giana supera il Monza dal dischetto

06.10.2018 19:30 di Antonio Sorrentino  articolo letto 216 volte
Berretti: esordio amaro, la Giana supera il Monza dal dischetto

Giana Erminio-Monza 1-0 (0-0)

Marcatore: 72' Viviani rig. (G)

Giana Erminio: Berardelli, Cereda (86' Benatti), Stanzione, Viviani, Bonacina, Pirola, Colleoni, Logon (35' Luisi), Radice (87' Govoni), Zulli, Defemo All. Chiappella (Rota, Varisco, Bonella, Barulli, Raimondi, Brambilla, Altamura, Siciliano)

Monza: Di Mango, Ippolito, Brioschi, Colombo, Brusa, Rudi, Belingheri (75' Longo), Beu (56' Mari), Corti, Chilafi (90' Riminucci), Pascale (56' Mattiacci) All. Visconti (Nocco, Morganti, Tumino, Sassi, Morlandi)

Arbitro: Sig. Luchi di Milano (Benevento-Di Cera)

Espulso: Longo (M) Ammoniti: Berardelli, Cereda (G); Di Mango, Ippolito, Colombo, Longo (M)

Finalmente è campionato: dopo un ritiro di un mese e mezzo condito da un numero di amichevoli di cui si è quasi perso il conto, inizia l'edizione numero 53 del torneo Berretti, dove il Monza ha l'obiettivo di crescere i propri giovani (e sono davvero giovani, stavolta) e di avvicinarsi il più possibile alle tre piazze che, escluse le posizioni di Atalanta e Inter, qualificheranno alle finali nazionali.

Sulla carta l'impegno per i ragazzi di Zenoni, oggi sostituito da Visconti causa febbre, è alla portata: la Giana di Chiappella, che mette in campo un trio di '00 (Monza solo '01).

Nei primi minuti la migliore occasione della gara è per gli ospiti: su lancio in verticale Corti, marcato stretto, non riesce a bucare Berardelli.

Il resto del match, sino al rigore concesso (dopo qualche esitazione arbitrale) per fallo di Rudi e trasformato da Viviani al 72', è di fatto privo di chances da rete: lanci lunghi e agonismo dei locali, scesi in campo col giusto piglio da battaglia, possesso palla discreto (ma senza pungere granché) degli ospiti, che chiudono in dieci per il rosso a Longo.

Nel finale buon inserimento di Corti che è tanto preciso quanto sfortunato nell'incrociare la battuta: difatti la sfera, centrato il palo interno, termina tra i guantoni dello stesso Berardelli.

Come un anno fa (Sassuolo corsaro di misura dopo una gara equilibrata) la gara del debutto è negativa: sabato l'occasione per ripartire, contro la forte Pro Vercelli al Monzello.

Antonio Sorrentino