Berretti: inatteso passo falso. A Gorgonzola primo ko esterno

 di Antonio Sorrentino  articolo letto 304 volte
Berretti: inatteso passo falso. A Gorgonzola primo ko esterno

Giana-Monza 3-2 (2-1)

Marcatori: 4' Ieriti (G) 18' Brignoli (M) 44' Braga (G) 52' Corti (G) 62' Fumagalli rig. (M)

Giana: Asnaghi, Remondi, Sala, Braga, Raimondi, Piacentini, Stroppa (68' Martial), Marzi, Longhini (60' Zulli), Ieriti (83' Callipo), Corti All.Chiapparella (D'Amelio, Botta, Padulano, Valietti, Mobilia, Logon)

Monza: Boccignone (46' Zambataro), Marchio, Ampollini, Andreoli, Tonoli, Desogus (46' Petrolà), Berti, Di Munno, Radaelli (71' Villani), Brignoli (53' Fumagalli), Sperti (46' Perruna) All.Esposito (Famiglietti, Borsetti, Carzaniga, Rolandi, Poggi)

Arbitro: Sig.Adragna di Milano (Bai e Mina)

Ammoniti: Ieriti e Corti (G)

Si ricomincia dopo la seconda sosta e Zenoni stravolge gli undici: rispetto al pareggio contro l'Albinoleffeci ci sono metà cambi, dentro Boccignone tra i pali, Ampollini e Tonoli in difesa, Brignoli e Sperti in attacco, mentre il centrocampo è confermato. Si tratta dell'esordio dal 1' per Tonoli, Brignoli e Sperti: sono venti gli elementi che hanno avuto una chance dall'inizio. La Giana, che presenta un maggior numero di classe '99, cerca punti che la schiodino dai bassifondi: in panchina Logom e Zulli, goleador dell'ultimo turno.

Su un campo sintetico che presenta però lacune (essendo gibboso) in men che non si dica padroni di casa a rete: Ieriti è libero di freddare sul primo palo Bocciglione, dopo un'azione sulla sinistra.

La reazione c'è e non è solo nervosa: il Monza non solo crea un paio di occasioni, ma si dimostra presente sul terreno di gioco. Il pareggio lo firma (primo gol stagionale, sette i biancorossi a bersaglio) Brignoli, autore di una bella giocata: stop della palla rinviata lunga dalla difesa e rasoterra dalla lunetta fuori dall'area che batte sul primo palo Asnaghi.

Dopo il mancato impatto con la fronte di Desogus, che così spreca il pallone del sorpasso, tornano avanti i gorgonzolesi: è Braga a sorprendere Boccignone con un tiro centrale.

Dagli spogliatoi esce un Monza rivoluzionato: in campo Zambataro tra i pali, Perruna e Petrol; gli ospiti provano a spingere, ma un'azione personale di Corti, migliore in campo dei milanesi, chiude i conti. Il numero undici si accentra dalla sinistra e dal vertice dell'area scaglia un tiro che, dopo aver picchiato sotto la traversa, si infila nel sette.

È il secondo rigore dell'anno (trasformato da Fumagalli, capocannoniere a quota tre, e conquistato da Petrolà, il cui cross, dopo essere sgusciato al marcatore, colpisce la mano di un avversario) ad accorciare le distanze, ma il Monza non crea enormi presupposti per il pareggio, se non una occasione di Petrolà in posizione più che favorevole.

Nella prima frazione era apparso netto un altro rigore a favore degli ospiti.

Dopo quattro risultati utili il Monza cade, sconfitto per la seconda volta in cui va sotto nel punteggio: per la Giana, che aveva sempre subito due gol in casa, c'è la prima vittoria.

A Gorgonzola solo il Pro Piacenza aveva in precedenza lasciato punti: ora c'è un doppio turno casalingo per risalire la classifica e per ritrovare qualche certezza (la vittoria manca da tre partite), anche se la squadra oggi, a parte un iniziale atteggiamento di sufficienza, non ha demeritato.

Antonio Sorrentino

 

Commenta questa notizia sul forum!