Borozan (DG Vis Pesaro): "Ad oggi abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi. Il Monza? Corazzata da Serie B, ma noi oggi..."

10.03.2019 10:00 di Marta Nava Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
Borozan (DG Vis Pesaro): "Ad oggi abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi. Il Monza? Corazzata da Serie B, ma noi oggi..."

Mancano 9 giornate alla fine di questa stagione: 46 sono i punti collezionati, 27 quelli acquisibili, 12 quelli da recuperare dalla prima  e 9 sono le squadre che separano il Monza dalla conquista di un ipotetico primo posto in classifica. Oggi arriva al Brianteo la Vis Pesaro,  squadra che grazie alla partnership con la Sampdoria è riuscita a ricavarsi uno spazio tra i professionisti dopo diversi anni da dilettantisti. In attesa del big match contro il Pordenone, mister Brocchi e i giocatori dovranno fare di tutto per vincere e restare in scia, sperando in qualche passo falso della capolista, cosi da poter guadagnare qualche punto in più. In occasione di questa partita, abbiamo intervistato il Direttore Generale della squadra Vlado Borozan, classe 66, ex calciatore che ha abbandonato la carriera per un problema al cuore e, da allora, ha dedicato la sua vita sempre al mondo del calcio ricoprendo però svariati ruoli: Dirigente nel campionato croato, Amministratore Delegato nel Santarcangelo e infine Direttore Generale nella Vis Pesaro.

Vlado, a meno di dieci giornate dalla fine, qual è il bilancio che sente di fare sulla Vis Pesaro?

Inizio con il dire che, pur non essendo terminato il campionato, ci riteniamo molto soddisfatti: se il campionato terminasse oggi abbiamo centrato tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati perché ci saremmo salvati e avremmo rispettato la nostra partnership con la Sampdoria, valorizzandone i giovani. Dopo 14 anni di dilettantismo era importante confermare gli obiettivi all'interno della società, in campo e fuori dal campo, siamo contenti di ciò, dobbiamo solo continuare così fino alla fine. Dobbiamo crescere e migliorare perché un percorso come questo nasconde sempre tante difficoltà e insidie e bisogna essere pronti ad affrontare tutto.

Il Monza da gennaio ha stravolto la squadra e lotta per la promozione. Che idea si è fatto sul vostro prossimo avversario?

Il Monza è già una stella del girone: se il campionato fosse iniziato a gennaio, il Monza sarebbe prima o seconda per i punti conquistati. Inutile nasconderlo è una corazzata che ha voglia di arrivare ai massimi livelli: stanno facendo il massimo e da gennaio hanno stravolto la squadra per arrivare a raggiungere l'obiettivo della Serie B. Siamo ben consapevoli contro chi andremo a giocare domenica. Ormai hanno una squadra di categoria superiore hanno speso tanto per ottenere tanto.

C'è una squadra che più di tutte l'ha sorpresa?

Secondo me, tra tutte le squadre una ha dimostrato del quid in più e sto parlando dell'Imolese: ha gli stessi punti del Monza ed è la squadra che si sta giocando la promozione insieme alle altre. Quest'anno stanno dimostrando tanto, come spesso fanno nella seconda parte di campionato. Le risorse sono piccole ma hanno lo stesso una buonissima squadra con giocatori giovani, un bravissimo allenatore e le loro idee che risultano essere vincenti, pur avendo pochi mezzi a disposizione.

Che partita si aspetta di vedere oggi tra il Monza e la Vis Pesaro?

Sinceramente mi aspetto che entrambe le squadre diano prova di un gran bel calcio giocato con un'organizzazione in campo basata sul possesso e sulla gestione del campo nei 90 minuti. Ci saranno in campo giocatori di qualità che ti sanno offrire un gran bello spettacolo ed è proprio quello che vorrei vedere. Come dicevo prima, sappiamo benissimo contro chi giochiamo ma non per questo partiamo sconfitti. Questo girone mostra sempre sorprese e nessuna partita ha il risultato scontato. Sarà anche un ottimo test per noi per capire a che punto del nostro lavoro siamo arrivati.

Marta Nava