Brocchi: 'Giocato con volontà di controllarla, dopo gol zero problemi. Questo non è il Monza dei grandi nomi, ma dei grandi ragazzi. Tra Coppa e campionato...'

03.03.2019 18:00 di Redazione MonzaNews Twitter:    Vedi letture
Cristian Brocchi
Cristian Brocchi

Vi proponiamo la conferenza stampa di mister Brocchi al termine della vittoria di Terni.

- Mister, si può dire una vittoria col minimo sforzo dopo un primo tempo dove la Ternana vi ha messo in difficoltà?
"Di semplice non c'è mai niente. E' stata una partita giocata con la voglia e la volontà di controllarla e di non dare modo alla Ternana di prendere fiducia. Sapevamo di trovare una squadra un po' in difficoltà anche dal punto di vista caratteriale. Quando chiudi tutte le giocate, diventa complicato. Il primo tempo lo abbiamo gestito in modo diverso rispetto a come siamo abituati fare: a me piace la squadra propositiva e che va aggredire alta. Ma oggi l'abbiamo giocata diversa perché volevamo controllarla. Il primo tempo l'abbiamo controllata senza subire alcun tipo di rischio, anche se potevamo essere più bravi quando riconquistavamo palla. Nella ripresa abbiamo colpito e nel momento in cui abbiamo fatto gol la partita si è messa sul canale che volevamo noi e non abbiamo avuto problemi, anzi abbiamo avuto anche la possibilità di fare il 2-0".

- Il volo del Monza continua?
"Stiamo facendo bene in mezzo a tante difficoltà. Mi faceva sorridere leggere 'il Monza dei grandi nomi': perché la Ternana? In ogni posto in cui andiamo sembra che arrivi un qualcosa di grande, invece io devo fare i complimenti ai miei ragazzi perché non sono grandi nomi, ma grandi ragazzi. Stanno lavorando con umiltà e bene. Ci stiamo sforzando di ottimizzare i tempi e gli allenamenti per formare una squadra. Stiamo tenendo un ottimo passo e abbiamo fatto una vittoria importantissima, anche perché si cominciava a dire che il Monza faceva fatica in trasferta. Ma in questo campionato si fa fatica sempre. Non ci sono squadre che vincono con estrema semplicità. I ragazzi umilmente stanno giocando questo campionato".

- Si aspettava una Ternana così messa male?
"Io non l'ho vista così male. Se devo essere sincero pensavo di trovarla anche peggio. Il mister sta facendo un ottimo lavoro: non gli scottava il pallone tra i piedi e aveva voglia di aggredirci alti. Gallo sta facendo un lavoro importante che verrà fuori. Lavorare più sulla testa e sulla consapevolezza è più importante che dal punto di vista tattico".

- Tra Coppa Italia e campionato?
"Ho vissuto per anni in squadre che hanno giocato coppe e campionato, a prescindere da cosa sia per me tutto ha lo stesso valore, quindi bisogna affrontare tutto con la stessa mentalità e voglia".

- Si alzeranno le aspettative?
"Le aspettative si sono alzate quando il presidente Berlusconi col dottor Galliani ha preso il Monza. Noi speriamo di non mollare di un millimetro quello che stiamo facendo".