Brocchi: 'Meritavamo di vincere, salutiamo chi ha dato tanto per questa maglia'

29.12.2018 20:27 di Redazione MonzaNews Twitter:   articolo letto 1638 volte
Brocchi a Salò
Brocchi a Salò

Soddisfatto per la prestazione, un po' meno per il risultato. Cristian Brocchi non può sorridere in questo finale di 2018 che ha visto il Monza conquistare quattro risultati consecutivi (di cui tre pareggi).

Queste le sue parole dopo la sfida pareggiata a Salò contro la Feralpi: 'I ragazzi meritavano di chiudere quest’annata con una vittoria, perché non hanno mai mollato, nonostante sia cambiato così tanto il mondo Monza intorno a loro. Il Monza di Berlusconi e di Galliani, frase che ho sentito spesso, però inizierà da gennaio: devo fare i complimenti ai giocatori, perché, nonostante le voci e gli arrivi dichiarati, si sono sempre allenati e hanno dato il massimo Abbiamo perso di recente solo una partita su calcio d’angolo al 93’: per le prestazioni che abbiamo fatto, ci mancano alcuni punti e mi sarebbe piaciuto vincere per loro. Qualcuno non rimarrà perché ci sono regole sugli over che vanno rispettate: sarà difficile perché se ne andrà magari qualcuno che ha dato molto a me e al Monza prima che arrivassi io. È spiacevole lasciare a metà stagione un lavoro iniziato, ma può fare però parte della loro crescita professionale: mostreranno e troveranno posti importanti in altre società, grazie al loro impegno e ai loro valori La Feralpi è una squadra costruita per obiettivi importanti: sono perciò molto contento di essere venuto qui a giocare una partita a viso aperto e con un modulo ultra-offensivo; è un po’ il mio modo di vedere il calcio e quando vedo un gruppo disposto a sacrificarsi interpreti (come i cinque interpreti offensivi oggi) provo orgoglio per aver toccato in loro le corde giuste. Galli con me ha trovato lo spazio che merita, è un ragazzo su cui si può fare grande affidamento: bene i difensori hanno vinto molti duelli e giocato con serenità. Reginaldo ha fatto dei gol importanti in questo periodo: oggi ne ha fatto uno in fuorigioco e ne ha sbagliato uno facile. Ho un solo appunto da muovere: siamo poco incisivi sui calci piazzati e sono situazioni in cui si fanno punti, noi li abbiamo persi a Pesaro e a Rimini'.