Castella: 'Il Monza la più forte, felice per Colombo e per Antonelli. Ora possiamo collaborare'

 di Redazione MonzaNews Twitter:   articolo letto 1421 volte
Carmine Castella
Carmine Castella

- Carmine Castella, il destino è proprio strano: il Monza potrebbe festeggiare la promozione contro il Suo Seregno con lei che lo scorso anno era vicepresidente del Monza... 

''Chiariamo, io sono veramente felice che il Monza possa raggiungere l'obiettivo promozione. E' tutta la stagione che la squadra di Zaffaroni dimostra di essere la migliore squadra. Io sono molto soddisfatto e felice per Nicola Colombo che mi aveva voluto con lui e che merita questo successo come tutti i tifosi del Monza. Per questa promozione io non esulterò con le mani al cielo, ma vi assicuro che anche dentro di me le emozioni sono molte'. 

- Torniamo alla partita di domenica...

'Domenica il mio Seregno al Brianteo avrà l'onore di giocare contro il Monza e davanti al suo pubblico che sarà delle grandi occasioni, la nostra squadra avrà qualche giovane in più sul quale stiamo valutando la prossima stagione. Sarà l'occasione per rivedere volentieri tanti amici al Brianteo'. 

- Da spettatore esterno cosa ha funzionato nel Monza quest'anno rispetto alla passata stagione quando lei era vicepresidente?   

'Il Monza, quest'anno, ha ritrovato una grande unità interna, tanta serenità ed equilibrio. Questo clima nelle stanze e negli uffici di Monzello è arrivato nello spogliatoio e poi al campo. La passata stagione è servita a tutti per fare esperienza: d'altronde senza errori non si può imparare. E mi faccia dire una cosa'. 

- Prego...

'Sono felice, oltre che per il presidente Colombo, anche per Pippo Antonelli (era stato portato da Castella, ndr). Sono veramente orgoglioso di lui perchè quest'anno ha dimostrato il suo reale valore'. 


- Tocchiamo il tasto dolente: per molti eravate la favorita insieme al Monza: cosa non ha funzionato a Seregno?

'Il Seregno ha fatto la sua stagione ma essendo subentrato lo scorso mese con Matteo Fraschini (altro ex, ndr) in questa nuova avventura preferisco viverla che commentarla. Il destino ci porta al Brianteo a giocare una bellissima partita contro la squadra che ci ha dato la possibilità di cimentarci nel calcio che conta.. Sono sicuro che dovremo prendere esempio dal Monza di quest'anno, anche se noi avremo ambizioni diverse per la prossima stagione se non con il settore giovanile'. 


- E' vero che c'è stato un riavvicinamento tra lei e il Monza in questi giorni? 

'Nei mesi scorsi ho sempre manifestato il mio affetto e soprattutto rispetto per il lavoro eseguito dal presidente Nicola e la sua famiglia. Ci siamo sempre rispettati, non abbiamo mai avuto una rottura'. 

- E' ipotizzabile una sinergia tutta brianzola con il Monza in Lega Pro e il Seregno?

'Il Monza sa che a pochi chilometri c'è una realtà importante, il Seregno potrebbe essere una buona realtà per collaborare a livello di settore giovanile e prima squadra. Per realizzare una sinergia noi siamo totalmente a disposizione'. 

- Come si sta muovendo la sua società per ripartire con un nuovo slancio?

'Stiamo lavorando per realizzare strutture moderne a Seregnello e potenziare il settore giovanile come d'accordo con Fraschini con il quale condivido questo progetto. Vorremmo creare una struttura che duri nel tempo per i ragazzi delle giovanili e la prima squadra farla crescere e lavorare con calma e senza pressioni, magari riuscendo a far giocare qualche giovane che già quest'anno ha esordito'. 

  

 

Commenta questa notizia sul forum!