Colombo: 'Giusto rinviare Arezzo-Monza. Rivoto per Zaffaroni: quest'anno i play off, poi la B'.

06.03.2018 08:28 di Redazione MonzaNews Twitter:   articolo letto 960 volte
Colombo premiato
© foto di Valeria Debbia
Colombo premiato

Non ha perso l'equilibrio nonostante qualche polemica e qualche risultato poco positivo. Nicola Colombo resta un presidente equilibrato come l'allenatore che ha scelto lo scorso anno. L'obiettivo di quest'anno sono i play off, ma nella prossima stagione il Monza vuole alzare l'asticella, magari in un impianto nuovo. Ma ora c'è da pensare al futuro, con una squadra che resterà ferma per oltre due settimane. 

- Presidente, non si giocherà nemmeno Arezzo-Monza: si può parlare di campionato falsato col Monza che dovrà scendere in campo per tre volte a metà settimana? 
'La nostra arrabbiatura non è per il rinvio di una partita, siamo preoccupati per la situazione generale del calcio in serie C. A me spiace per queste società in crisi, ma vorrei che si pensasse già alla prossima stagione. Si mormora di altre situazioni simili, noi facciamo sacrifici per portare avanti questo progetto. Ecco, cerchiamo di porre rimedio a queste situazioni. So che il presidente Gravina ci sta lavorando'. 

- Possibili soluzioni?

'Io sarei piu propenso alla diminuzione del numero delle squadre. Abbiamo costi che sfiorano quelli delle categorie superiori, ma con incassi decisamente minori' 

- Torniamo a bomba: ad Arezzo non si giocherà la partita del Monza, qual è la vostra posizione? 

'A noi sta bene non giocare, non sappiamo se l'Arezzo riuscirà a finire il campionato. Non avrebbe avuto senso giocare sabato per poi perdere i punti eventualmente vinti nel caso in cui il tribunale non dovesse concedere l'esercizio provvisorio'. 

- A Monza, per fortuna, di quei problemi non si parla più, ma si solleva qualche critica sul gioco e sugli ultimi risultati: qual è il suo bilancio?

'Per me è ottimo. Dovevamo salvarci, siamo in lotta per un buon posizionamento in zona play off. Il nostro obiettivo è fare i play off, possibilmente classificandoci entro il sesto posto, ma siamo già contenti così. Nello sport bisogna superare i limiti e noi ce la stiamo mettendo tutta per farcela. Siamo molto soddisfatti, ora tra l'altro abbiamo un calendario migliore rispetto ai nostri competitors. Possiamo addirittura migliorare una classifica che, in questo momento, è già molto buona'. 

- Condivide le critiche sul gioco?

'Assolutamente no, la squadra è equilibrata come il nostro allenatore. Zaffa preferisce prendere un gol in meno che farne uno in più e a noi sta bene così. Dobbiamo solo risolvere qualche problemino in zona gol, ma ci sbloccheremo presto. Abbiamo bisogno di una vittoria'. 

 - Magari una critica la possiamo fare sugli acquisti di gennaio che di fatto non si sono ancora inseriti? 
'Mendicino ci può dare un grosso aiuto, deve ancora inserirsi. Gli altri ragazzi sono stati presi per un progetto futuro, sappiamo le loro qualità'.  

- Quali sono le novità sul fronte stadio? 
'Al momento non ce ne sono, abbiamo bisogno di un Brianteo diverso, sto verificando con qualche investitore appassionato di calcio, di iniziare un progetto che possa riguardare lo stadio e poi eventualmente altri aspetti, ma al momento sono solo obiettivi sulla carta. Certo, ci piacerebbe andare in B in uno stadio diverso, vedremo'.  

- Senta, visto che siamo in clima elettorale: lei rivoterà per Marco Zaffaroni il prossimo anno? 
'Sì, assolutamente. Quando andiamo in giro per l'Italia ci fanno tutti i complimenti, i meriti sono anche del nostro tecnico'. 

Stefano Peduzzi