Ecco i risultati di Poule Scudetto, finale Playoff e Playout: Bebe salvo all'ultimo soffio !

 di Antonio Sorrentino  articolo letto 3430 volte
Ecco i risultati di Poule Scudetto, finale Playoff e Playout: Bebe salvo all'ultimo soffio !

Poule Scudetto

Girone 1: Cuneo-Monza 0:2 11. Barzotti (M) 34. Palazzo (M)

Girone 2: Gavorrano-Fermana 2:3 6. e 49. D'Angelo (F) 11. Cremona (F) 24. Marianeschi (G) 74. Brega (G)

Girone 3: Sicula Leonzio-Arzachena 2:0 14. Savonarola (S) 55. Sibii (S)

Monza e Sicula Leonzio debuttano al meglio, regolando nettamente le avversarie di giornata: Barzotti sigla l'ottava rete stagionale (settima del '17, quinta volta che apre una sfida) e Palazzo chiude i giochi nella prima frazione, con la sua quindicesima esultanza dell'annata (ventotto gol in un anno e mezzo in Brianza), consentendo a Zaffaroni di appaiare Zironelli in cima al gironcino; che invece Ruzittu sia il migliore in campo dell'altra gara ne indica il bilanciamento, con i siculi padroni del gioco ben oltre il risultato. Ricordiamo che la formazione di Lentini è alla terza promozione di fila, acquisita tra le primissime della categoria. La Fermana di papà Destro è alla seconda partita del suo triangolare e parte decisa, con due marcature in una decina di minuti: reggere il ritorno dei toscani padroni di casa consente ai marchigiani di rimettersi in carreggiata dopo lo scivolone al Recchiuti contro il Ravenna.

Playoff

Ciliverghe-Virtus Bergamo 2:1 7. e 73. Galuppini (C) 59. Germani (V)

Il capocannoniere Galuppini, ex Real Vicenza e Feralpi Salò, non ha perso il vizio del gol negli spareggi: dopo il centro in semifinale, la doppietta all'insidiosa Virtus Bergamo, inframezzata appunto del pericoloso centro di Germani; la giocata all'incrocio da una trentina di metri e l'imparabile sinistro nell'angolo basso portano a ventisei il suo bottino, bottino che ha attirato le attenzioni della Sambenedettese. Gli alzanesi hanno mostrato grinta, sfiorando già nel primo tempo in un paio di volte il pareggio (palo di Amodeo, che aveva in precedenza liberato lo stesso Germani davanti al portiere, ma la conclusione era schizzata alta), ma il successo dei bresciani, alla luce della splendida stagione che li ha visti unici confermatisi ai playoff, è corretto.

Le altre sfide:

Varese-Gozzano 0:2 (Scapini si divora il vantaggio, poi nei secondi 45' i lacustri fanno valere il loro momento di forma -nove successi nelle ultime undici gare, reduci inoltre dal colpaccio di Borgosesia- e i giaguari chiudono in dieci per il rosso a Ferri)

Triestina-Virtus Vecomp 1:1 dts (non si vedono le diciannove lunghezze a favore degli alabardati, serve difatti una rete al 93. per riportare in parità il punteggio e gli scaligeri, dopo un palo colpito nel primo supplementare, sono domati da un'espulsione)

Imolese-Delta Rovigo 1:0 (i secondi della classe, già messi alla prova dalla Correggese una settimana fa, si impongono di rigore oltre il 90')

Massese-Savona 2:1 (decide una doppietta della punta Biasci)

Vis Pesaro-Olympia Agnonese 1:1 dts (altro match in volata, con i marchigiani che acciuffano i molisani nel finale)

Rieti-L'Aquila 4:1 (nonostante il quarto gol di Minicleri negli spareggi, non c'è storia, in virtù delle nove lunghezze di solco)

Trastevere-Nocerina 0:2 (i molossi invece annullano il netto divario del campionato)

Rende-Cavese 2:1 (un rigore nel finale stende i metelliani, giunti a pari punti dei vincitori)

Playout

Olginatese-Lecco 2:3 7. Brognoli (O) 24. Cannataro rig. (L) 55. Ronchi (L) 57. Mara (O) 93. Caraffa (L)
Scanzorosciate-Levico 1:1 dts 70. Pellegris (S) 78. Bazzanella (L)

Bertolini completa l'impresa sportiva: ora toccherà ai compratori il mantenimento della categoria: i blucelesti, autori di un orgoglioso sprint primaverile, non cedono alla bella punizione nel sette di Brognoli e reagiscono sospinti dal loro pubblico, in maggioranza numerica; Cannataro pareggia dal dischetto e Ronchi infila sul primo palo Celeste (nel frattempo gol-fantasma di Dejori, poco incisivo a porta vuota e distanza minima), prima che Mara approfitti delle solite lacune difensive ospiti. Decide tutto in pieno recupero Caraffa, che sfrutta al meglio (nel sette!) l'assist di un insufficiente Karamoko. Il gol che risolve l'altra salvezza è il dodicesimo stagionale del giallorosso Pellegris: premiata la neopromossa orobica per il miglior piazzamento.

Varesina-Verbania 2:1 dts 60. Spadafora (VE) 76. Albizzati (VA) 112. Anzano (VA)

Bustese-Legnano 3:0 39. Nodari (B) 41. Pllumbaj (B) 90. Mavilla (B)

Legnano e Verbania accompagnano Pinerolo e Pro Settimo in Eccellenza (Girone A): lilla irretiti dal forcing granata e forse dal proprio braccino, dopo la lunga rincorsa finale; serve l'ingresso di Castagna per innescare Anzano nell'altro spareggio, così gli offensivi dei fenici rimediano al guizzo ospite.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Si torna già in campo: inizia la sfida per accaparrarsi il miglior posto possibile nella classifica (criteri: quoziente punti, posizione e Coppa Disciplina, con Coppa Italia e bonus giovanili corollari) dei ripescaggi di fine stagione; per fare ciò trentasei formazioni incrociano le loro sorti e si scremeranno sino a restare in nove. Sia le semifinali che le finali (in calendario domenica 21, orario di inizio sempre le 16) garantiranno fattore campo e di risultato favorevole (in caso di pareggio) alle meglio piazzate della stagione regolare (quindi nel primo turno alle seconde e alle terze classificate); le gare, persistendo la parità al 90', si protrarranno per due tempi supplementari.

Ciliverghe-Pro Patria

Pergolettese-Virtus Bergamo

In campionato duplice successo dei bresciani (2-0 allo Speroni, 3-0 allo Sterilgarda) e colpacci esterni reciproci tra cremaschi e alzanesi (0-1 al Voltini, 0-2 al Pesenti): il finale di stagione rende gli uomini di Filippini e di Madonna favoriti, i primi nettamente, i secondi con equilibrio.

Varese-Caronnese

Sono impegnate altre due lombarde, quelle che aprono e che chiudono il quartetto dietro il Cuneo nel Girone A: Varese e Caronnese si sfidano all'Ossola, parallela la sfida piemontese tra Borgosesia e Gozzano; tra le altre protagoniste troviamo la Triestina, distanziata dal Mestre nel Girone C.

____________________________________________________________________________________________________

Playout

Tra una settimana ci si gioca la salvezza (gara secca col medesimo vantaggio per quint'ultima e quart'ultima):

Olginatese-Lecco
Scanzorosciate-Levico

I precedenti attribuiscono i favori del pronostico ai bianconeri (3-1 al Comunale, ma 1-0 bluceleste al Rigamonti-Ceppi) e ai giallorossi (di misura hanno prevalso sui trentini in ambedue le sfide): occhio però alle rimonte del Lecco (venti punti nel girone di ritorno, nonostante la peggiore difesa del lotto, sessantaquattro gol attutiti dai diciotto elementi andati a bersaglio, primato del girone) e del Levico (medesimo ritmo, solo -11 nella differenza-reti, grazie a punte vivaci quali Baido e Calì, coppia da ventitre gol).

Varesina-Verbania
Bustese-Legnano

Le squadre che perderanno i confronti (o Legnano e Verbania, ove non vincessero al termine dei 120') accompagneranno Pinerolo e Pro Settimo in Eccellenza; in ascesa le chances dei lilla, protagonisti di un'ottima volata finale, mentre i sorpassi subiti sul filo di lana potrebbero annichilire il Verbania. In pericolo pure Sangiovannese e Viareggio: ricordiamo già retrocesse Grossetto, Chieti e Torres.

_____________________________________________________________________________________________________

Poule Scudetto

Girone 1 - Cuneo, Monza, Mestre
Girone 2 - Ravenna, Gavorrano, Fermana
Girone 3 - Arzachena, Bisceglie, Sicula Leonzio

Si comincia con Mestre-Cuneo, Fermana-Ravenna e Arzachena-Bisceglie: ovviamente penalizzate, visto il doppio impegno in tre giorni, Monza, Gavorrano e Sicula Leonzio; addirittura per loro la strada verso lo scudetto di categoria richiederà quattro match tra 24 maggio e 3 giugno. Chi vince la prima partita (o la squadra che l'ha disputata fuori, pareggiando), sfiderà chi ha riposato nel secondo incontro.

 

Per avere il quadro completo, il 20 maggio sarà assegnata la coccarda di categoria: a Firenze finale tra Chieri e Albalonga.

Antonio Sorrentino

Commenta questa notizia sul forum!