Finale Giana-Monza 2-1. Il Monza crolla al Brianteo. Lo spettro della retrocessione prende forma

22.02.2015 12:10 di Redazione MonzaNews Twitter:    Vedi letture
Finale Giana-Monza 2-1. Il Monza crolla al Brianteo. Lo spettro della retrocessione prende forma

Dalle 12.30 allo stadio Brianteo, Giana-Monza, incontro valido per la 26^ giornata del campionato di Lega Pro.

Monza-News vi offrirà l'aggiornamento in tempo reale di tabellino e risultato

Questo servizio vi è offerto dal nostro media partner www.socialcalcionews.it  I tweet ironici sul calcio (clicca qui)

GIANA - MONZA 2-1

Giana Erminio (4-4-1-1): Paleari; Perico, Montesano, Polenghi (dal 60' Bonalumi), Solerio; Rossini (dall'80' Pinto), Marotta, Biraghi, Augello; Gasbarroni (dal 73' Perna), Sinigaglia. A disp. Ghilsanzoni, Crotti, Spiranelli, Recino. All. Albè

Monza (5-3-2): Chimini; Giorgi (dall'80' Carbonaro), El Hasni, Martinez, De Bode, Pugliese; Uliano, Toskic (dal 46' Frasciello), Pessina; Torri, Valencic (dal 56' Bernasconi).  A disp: De Lucia, Corduas, Asante, Conti. All. Pea.

Direttore di gara sig. Schirru di Nichelino (Trovatelli-Locarelli)

Note: giornata soleggiata, 8°. Recuperi: 3' (pt), 3' (st)

Marcatori: 1' Sinigaglia (G), 52' Rossini (G), 57' Uliano (M)

Ammoniti: De Bode (M), Polenghi (G), Frasciello (M), Pinto (M)

Espulso: De Bode per doppio giallo (M)

MONZA -  Il Monza cade al Brianteo contro una Giana Erminio compatta e cinica. Pesa tremendamente l'espulsione di De Bode allo scadere del primo tempo, che ha costretto i ragazzi di Pea ad affrontare l'intera ripresa in 10 contro 11. Una sconfitta dunque che in chiave salvezza vale doppio: non solo tre punti persi, ma anche consegnati ad un diretto avversario nella lotta per non retrocedere.

Potete chiamarlo scontro salvezza oppure gara dei grandi ex. Oppure ancora semplicemente derby. Al Brianteo va in scena un match che probabilmente deciderà la stagione di Giana e Monza. Chi vince resta, come si suol dire. L'imperativo, per entrambe le formazioni, sono i tre punti. Tre punti per allontanarsi dalla zona calda della classifica per i biancorossi di Pea e tre punti per scavalcare virtualmente il Monza (considerando i 5 punti di penalizzazione) e tirarsi fuori dalla zona playout per la Giana Erminio.

Un solo cambio rispetto alla gara di sabato scorso per Pea, che schiera Toskic in luogo di Conti a centrocampo. Confermato dunque il 5-3-2 con Chimini fra i pali, Giorgi, El Hasni, Martinez, De Bode e Pugliese in difesa. Sulla mediana vediamo Uliano supportato da Pessina e Toskic. In avanti spazio alla coppia Valencic-Torri.

E' subito doccia fredda per il Monza: dopo nemmeno un minuto Gasbarroni prolunga per Sinigaglia che si allarga al limite dell'area e con un preciso diagonale di destro batte Chimini. 1 a 0.

Al 14' ancora Sinigaglia, che si divora il letteralmente il raddoppio: il suo colpo di testa da distanza ravvicinata finisce di poco a lato. Sul ribaltamento di fronte, il cross di Pugliese costringe Paleari a deviare in angolo.
La gara cala di ritmo, con le due formazioni che si alternano nel possesso palla senza però mai arrivare alla conclusione in porta.

Al 42' ci prova Pessina ti testa, imbeccato con un cross morbido di Toskic, ma la sua conclusione termina comodamente fra le braccia di Paleari.
Il Monza prova a concludere in attacco il primo tempo, che termina dopo tre minuti di recupero.

Pea sopperisce all'espulsione di De Bode, inserendo Frasciello in luogo di Toskic. Monza dunque in campo con un inedito 5-2-2.

La barricata eretta da Pea crolla però dopo soltanto 7 minuti: dopo una lunga azione di costruzione, la Giana trova il raddoppio. Preciso cross rasoterra di Sinigaglia per Rossini che, lasciato colpevolmente solo a centroarea, sigla il tap-in vincente.

Pea getta nella mischia Bernasconi, che è abile a guadagnarsi una preziosa punizione dai 30 metri. Alla battuta va Uliano che con un mancino potentissimo piega le mani a Paleari. 2 a 1. Nulla è perduto per i ragazzi di mister Pea.
Un minuto più tardi è ancora Bernasconi a guadagnarsi un'altra punizione, costringendo al giallo Polenghi.

La gara prosegue su ritmi discreti, con la Giana che prova a costruire e sfruttare i tagli degli attaccanti e il Monza che prova a partire in contropiede.

Al 67' un bello scambio fra Bernasconi e Torri libera alla conclusione al volo quest'ultimo, ma Paleari è attento e blocca sicuro.
La gara cala di ritmo, con un Monza stanco che concede parecchi metri di campo agli avversari, che appaiono però non intenzionati ad affondare.

Dopo 3 minuti di recupero arriva il triplice fischio finale. Al Monza non bastano cuore e impegno per ottenere, almeno, un pareggio.

Matteo Fraschini