Finale Viterbese-Monza 1-0: Atanasov sbriciola nel recupero il fortino del Monza. La Coppa va alla Viterbese, domenica sarà Monza-Fermana

08.05.2019 18:45 di Antonio Sorrentino   Vedi letture
Fasi di gioco
Fasi di gioco

(Servizio offerto da Aroma Caffè - Per ogni informazione clicca qui)

VITERBESE-MONZA 1-0 (0-0)

Marcatore: 92' Atanasov (V)

VITERBESE (3-5-2): Valentini; Atanasov, Rinaldi, Sini (23'st Pacilli); De Giorgi (41'st Molinaro), Palermo, Damiani (41'st Cenciarelli), Tsonev (41'st Bismark), Mignanelli; Luppi (16'st Vandeputte), Polidori All. Rigoli (Forte, Coda, Sparandeo, Milillo, Coppola, Zerbin, Artioli)

MONZA (4-3-1-2): Sommariva; Lepore, Scaglia, Negro, Marconi; Armellino, Lora (27'st Bearzotti), Galli (13'st Palazzi); D'Errico; Brighenti (38'st Anastasio), Marchi All. Brocchi (Guarna, Fossati, De Santis, Chiricò, Reginaldo, Palladino, Tentardini, Di Paola, Ceccarelli)

ARBITRO: Sig. Ayroldi di Molfetta (Perrotti-Ruggieri)

Ammoniti: Mignanelli (V) D'Errico (M) Marchi (M) Palermo (V) Marconi (M) Marconi (M)

92' - Da due passi Atanasov regala il vantaggio alla Viterbese sugli sviluppi di un calcio piazzato e manda il Monza al playoff regionale

89' - Finale sul filo del rasoio: si giocherà un recupero di cinque minuti

86' - Triplice risposta per Rigoli: fuori Damiani, De Giorgi e Tsonev, assalto affidato a Bismark, Cenciarelli e Molinaro

83' - L'ultima scelta di Brocchi è Anastasio: esce Brighenti

82' - Decentrato Marchi arpiona la sfera in area locale, ma non conclude in modo efficace

80' - Brighenti incappa nell'offside a tu per tu con Valentini

75' - Nell’ultimo precedente in terra laziale fu decisivo Sacha Cori, autore dell’incornata vincente

73' - D'Errico al secondo intervento difensivo di fila spazza via: la pressione della Viterbese va di pari passo al Monza che rincula

72' - Brocchi getta nella mischia Bearzotti: si accomoda in panchina Lora

70' - Marconi spende un fallo tattico su Polidori

68' - Viterbese a trazione anteriore: dentro Pacilli per Sini, sarà 4-3-3 per i laziali

65' - Cambi di gioco e De Giorgi a stantuffare sulla fascia di destra: Sommariva blocca in due tempi il colpo di testa di Polidori, ma il Monza deve salire

61' - Il belga Vandeputte, autore del gol del vantaggio in Brianza, subentra invece a Luppi

58' - Crampi per Galli: sarà sostituito da Palazzi con Armellino che riceve le redini del gioco

57' - I ritmi si sono abbassati: Monza che però fatica a proporre idee in attacco

55' - Obiettivo oltre la contingenza (trofeo più posizione playoff): da un lato consolidarsi quale realtà della terza serie nazionale dopo lo Scudetto di Serie D di tre anni fa (il Monza lo vinse contro il Ravenna la stagione successiva) ed i quarti playoff di un anno fa, giustiziere il SudTirol; dall’altro regalare a Fininvest la prima soddisfazione e magari emulare la stagione 1987-’88, quando la prima finale vinta sul Palermo si abbinò alla Serie B

50' - Tsonev devia all'ultimo su D'Errico, abile a sfruttare l'uscita di Valentini che aveva tolto dalla testa di Lora il traversone di Lepore

47' - Slalom dalla sinistra di D'Errico, che però è fermato senza ottenere l'angolo

46' - Secondo tempo al via: le squadre ripropongono i medesimi ventidue

Prima frazione sul filo della tensione e del ritmo: Viterbese che tiene il pallino offensivo cercando lanci lunghi e qualche inserimento sulle corsie esterne, Monza che prova a rimanere lucido proponendo fraseggi e giocate dai suoi uomini di esperienza

45' - Squadre a riposo: nel minuto di recupero concesso c'è una buona trama monzese, ma la difesa respinge il tiro dal limite di Marchi

44' - Sanzionato Palermo: è gara maschia a metà campo

43' - Dopo un batti e ribatti in area viterbese Lepore batte forte di esterno: smanaccia a mezz'altezza Valentini

39' - Ammonito anche Marchi, protagonista di un fallo irruento sullo stesso Mignanelli

38' - Non ci sono coperture sulla fascia sinistra da parte del Monza e Mignanelli si invola: invece di appoggiare per Polidori cerca un diagonale strozzato

32' - Giallo per D'Errico dopo un contatto con Tsonev

30' - Brighenti si procura un tiro dalla bandierina, sui cui sviluppi Lora minaccia la porta di Valentini

25' - Viene sanzionato col giallo Mignanelli, che entra in ritardo su Lepore, provando a recuperare la palla nell'area ospite

22' - Il bulgaro Tsonev chiama alla parata da posizione centrale Sommariva: Monza che fatica a contenere l'agonismo della Viterbese

20' - Monza che prova a replicare alle sfuriate dei ragazzi di Rigoli, ex allenatore di Catania, Juve Stabia e Sicula Leonzio: laziali dinamici

18' - Marchi si accentra e lascia partire un destro forte, ma centrale: Valentini respinge in calcio d'angolo

17' - D'Errico dalla bandierina serve l'accorrente Lepore pronto al tiro al volo dalla destra: palla che esce di molto alla destra di Valentini

15' - Di nuovo i padroni di casa all'assalto: conclude infine Damiani da posizione centrale, sfera che, smorzata dalla difesa, Sommariva controlla

11' - Pressione dei locali: sugli sviluppi di una mischia Mignanelli si incunea a sinistra Mignanelli e batte sull'esterno della rete

10' - Questi i bomber di Coppa Italia: Lora (2), Brighenti, D’Errico, Marchi e due autogol nel Monza; Pacilli (3), Polidori (2), Atanasov, Bismark, Mignanelli, Molinaro e Vandeputte nella Viterbese, tutti a caccia del capocannoniere Diop

5' - I padroni di casa accatastano spioventi: su un rinvio della difesa brianzola Luppi alza la mira

4' - La Viterbese cerca spazi sulla sinistra: il cross di Mignanelli è però impreciso

2' - Sovrapposizione di Lepore sulla fascia destra e traversone teso: Valentini nell'area piccola allontana la palla su cui stava piombando Brighenti

1' - Partiti: Viterbese in divisa nera con inserti gialli, Monza in tenuta rossa con banda bianca

Rispetto al 2 a 1 di Monza i locali effettuano tre cambi, uno per reparto: Sini, Damiani e Luppi rilevano difatti Coda, Cenciarelli e Vandeputte, invece è il solo Armellino, che ha scontato il turno di squalifica, a modificare l'undici di Monza, fuori Palazzi

Per il Monza il girone di ritorno è stato invece buono, nonostante un paio di tonfi esterni e di passi falsi interni che hanno pregiudicato alla rimonta il risultato del podio: 35 i punti totalizzati infine, Triestina e Feralpi poco distanti

Crollo verticale nelle ultime giornate per la Viterbese: si sono imposte al Rocchi Cavese e Rende, con Potenza e Catanzaro che hanno fatto valere il fattore campo; il campionato si è chiuso con in casa della Paganese, ciò è valsa la dodicesima piazza e il playoff perciò è aggrappato alla gara di oggi, mentre per il Monza c'è il tifo della Ternana, prima delle escluse dai playoff nella stagione regolare

Le rivali superate lungo il cammino sono di tutto rispetto: Novara, Pro Vercelli, Imolese (battute nelle gare secche al Brianteo) e Vicenza dal Monza; Ternana (ai supplementari), Teramo (altra esponente del Girone B), Pisa (raggiunto e sorpassato nei minuti finali) e Trapani, abbattuto al Provinciale dopo il risicato successo nel Lazio

C’è feeling tra le due avversarie di giornata e la manifestazione: storico per il Monza, in vetta con quattro trofei vinti (inseguono Alessandria, Foggia e Spezia a quota due) e detentore di altri primati, quali le due finali consecutive vinte (1974-‘76) e le otto finali disputate (ultima delle quali soccombendo alla Salernitana nel 2013-‘14), recente per la Viterbese, approdata all’ultimo atto la passata primavera ed impallinata dal cecchino Marconi, autore di tutti i centri dell’Alessandria

Sarà battaglia in Tuscia: da una parte i laziali, protagonisti di una stagione sopra le righe per via del campionato cominciato a novembre e concluso con un tour de force che ha lasciato per strada Calabro, sostituito da Rigoli, quarto allenatore stagionale (gli altri Lopez e Sottili); dall’altra i brianzoli, che a inizio autunno sono stati acquisiti da Fininvest e che hanno proceduto durante il mercato invernale a una selva di operazioni che ha rifatto quasi del tutto il maquillage titolare

Antonio Sorrentino

Segui la diretta Facebook su Radio Binario 7: a 'Binario Sport' i vostri commenti in diretta e collegamenti con lo stadio Rocchi con il nostro direttore Stefano Peduzzi