I numeri (e le curiosità) del girone di andata

01.01.2019 08:00 di Giulio Artesani Twitter:   articolo letto 313 volte
I numeri (e le curiosità) del girone di andata

Terminato il girone di andata, è tempo di bilanci e curiosità statistiche sulle 19 giornate di campionato che hanno sin qui sancito la superiorità del Pordenone nei confronti delle avversarie.

La classifica che conta di più, quella dei PUNTI CONSEGUITI vede nettamente in testa i friulani di Tesser (37) con il Monza che è attestato in 12° posizione distante 12 punti. Il CANNONERE principe del girone di andata è Giacomelli del Vicenza con 9 reti (3 su rigore) due delle quali messe a segno contro il Monza, i cui giocatori più prolifici sono D’Errico e Reginaldo con 4 reti (1 su rigore per D’Errico). La Triestina detiene il record di PUNTI CONSEGUITI IN CASA (21), il Monza in questa classifica occupa la 13° piazza (13). Per quanto riguarda i PUNTI FUORI CASA la parte del leone l’ha fatta il Pordenone (17) col Monza 5° a quota 12. Nei GOL REALIZZATI è ancora il Pordenone a farla da padrone (28), il Monza è 11° con 17. Viceversa, nel computo delle RETI SUBITE è in testa la Vis Pesaro (13), il Monza è 10° con 18. La DIFFERENZA RETI vede al comando Pordenone e Ternana (+10), il Monza è 11° (-1). Nel numero di PARTITE VINTE è ancora in testa la capolista (10), il Monza è 8° a quota 6. Nelle PARTITE PAREGGIATE il record è dell’Albinoleffe (11), il Monza è 11° con 7 (la Virtusvecomp Verona ha pareggiato una sola delle 19 partite disputate). E’ sempre il Pordenone a contare meno SCONFITTE (2), Il Monza è 10° con 6.

Ravenna e Sudtiron hanno avuto più RIGORI A FAVORE (4), mentre il Feralpi ha avuto più RIGORI A SFAVORE (5). Il Monza nel computo dei rigori è 1-1.

Se tutte le partite si fossero concluse SENZA I MINUTI DI RECUPERO il Pordenone avrebbe i medesimi punti (37), il Monza avrebbe un punto in più (per effetto della sconfitta di Rimini maturata al 93’). A guadagnarci maggiormente sarebbe la Virtusvecomp Verona (+4), a perderci la Feralpi Salò (-3). La squadra con meno AMMONIZIONI è laTernana (28), quella con più cartellini gialli la Vis Pesaro (49), il Monza ne ha totalizzati 34 ed è al 4° posto. Il maggior numero di ESPULSIONI l’ha totalizzato la Fermana (6), nessun cartellino rosso per la Giana, il Monza ne ha totalizzati 3. Nella classifica dei PUNTI CONSEGUITI DOPO LO SVANTAGGIO comanda il Pordenone (14), il Monza è 15° con 2 (8 volte in svantaggio, in 2 occasioni ha agguantato il pareggio). Anche nei PUNTI CONSEGUITI DOPO IL VANTAGGIO i friulani guidano con 33 punti, il Monza è 12° con 22 punti (11 volte in vantaggio, per 6 volte ha vinto, 4 pareggiato ed una volta è stato rimontato ed ha perso, con la Ternana). Il Pordenone ha realizzato più di tutte GOL NEI PRIMI TEMPI (16) il Monza 10, Ternana e Imolese più GOL NEI SECONDI TEMPI (15) il Monza 7. Mattatrice della ZONA CESARINI è il Rimini con 4 gol (1 per il Monza, il secondo a Fano ad opera di Iocolano). Viceversa, nelle RETI SUBITE NEL PRIMO TEMPO è in testa l’Imolese (4 gol incassati) il Monza è a quota 9, mentre nelle RETI SUBITE NEL SECONDO TEMPO guida la graduatoria la Fermana con 5, il Monza è a quota 9. Il Teramo ha il record nel NUMERO DI GIOCATORI ANDATI IL GOL con 12, il Monza è 9° con 8. La Virtusvecomp ha il maggior numero di GIOCATORI MESSI IN CAMPO con 27, il Monza è a quota 23. Ravenna e Podenone non hanno mai utilizzato GIOCATORI STRANIERI, mentre un terzo dei giocatori utilizzati dal Fano non appartiene alla nostra federazione. Il GIOCATORE PIU’ GIOVANE sceso sin qui in campo è Simone Zanon del Sudtirol (17 anni e 1 mese), il GIOCATORE PIU’ ANZIANO finora utilizzato è il portiere Paolo Ginestra della Fermana (39 e 10 mesi) al sesto posto l’ex Briganti (ora alla Vis Pesaro).

Giulio Artesani