Il commento di Riccardo Cervi - Squadra e tifosi: una sinergia che ci porterà lontano

 di Riccardo Cervi  articolo letto 1078 volte
Il commento di Riccardo Cervi - Squadra e tifosi: una sinergia che ci porterà lontano

Domenica pomeriggio ero in curva, come tanti altri pomeriggi. Pronto per sostenere la mia squadra in uno degli scontri più importanti di questo campionato.  Che non fosse una domenica come le altre lo si era capito fin da subito, il clima era diverso.
Una frase che mi ha colpito, mi ha fatto ragionare molto, è stata pronunciata da un ragazzo vicino a me. Tra un'azione ed un'altra disse: "Questa partita mi ricorda tantissimo Monza - Como, tu la ricordi?". Come non ricordarla? 2 a 1 per noi, Vita e Foglio. E i nostri peggiori avversari se ne tornarono in quel di Como con zero punti. 
Allora provai a ricordare le emozioni di quella partita: ricordo i fuochi artificiali all'inizio del match, gli sfottò nei confronti dei tifosi ospiti, l'esultanza al primo gol di Vita e la sua corsa sotto la curva, il gol di Le Noci nel recupero, ed infine il triplice fischio.
Nulla a che vedere con la partita di domenica? Non direi proprio. 
L'entusiasmo era palpabile, era esattamente lo stesso. Il tifo è finalmente tornato e la gente si reca allo stadio consapevole di avere "tra le mani" una squadra davvero speciale, una squadra fortissima. Ne avevo già parlato nella settimana seguente alla vittoriosa trasferta di Olginate (intitolando il pezzo "È finalmente tornato l'entusiasmo?"), e fortunatamente non mi sbagliai. 
Questa è la strada giusta, sia per chi scende in campo, sia per chi si trova sugli spalti. Si è ormai creata una sinergia senza eguali nella categoria, che potrà davvero portarci lontano. 
Quindi, ora più che mai, sosteniamo i ragazzi come solo la nostra piazza sa fare. Torniamo dove ci spetta, questa gente se lo merita!
Riccardo Cervi
 

Commenta questa notizia sul forum!