La storia dei mister in biancorosso




 



 



 



alt



01.11.2010 17:44 di Redazione  articolo letto 774 volte

Alessio De Petrillo è stato l’allenatore numero 48 nei settantacinque anni di storia presi in considerazione (prima del 1935 non è stato possibile andare per mancanza di fonti certe…). Ma il tecnico toscano non è stato quello che ha ottenuto i risultati più scarsi. La graduatoria principale della nostra statistica è infatti quella che tiene in considerazione la MEDIA PUNTI per partite di campionato (ottenuta attribuendo sempre tre punti a vittoria per uniformità, malgrado essi siano stati introdotti solo dal campionato 1994/95): al comando c’è Luigi Bonizzoni (allenatore del Monza 1947/48 giunto secondo nel campionato di serie C regionale dietro al Pro Palazzolo) che vanta una media di 1,97 punti a partita, seguito da Antonio Sala (1,73 nelle 15 partite nelle quali nel 2005 ha guidato i biancorossi in serie C2). Al 5° posto troviamo Oscar Piantoni, al 6° Alfredo Magni, al 10° Luigi Radice, al 13° Giuliano Sonzogni. Alessio De Petrillo è 42°, ultimo, ossia 48°, è Roberto Antonelli (media punti 0,48).

In tema di PRESENZE SULLA PANCHINA al primo posto c’è Alfredo Magni con 294, seguito da Pierluigi Frosio con 201. Alfredo Magni è anche il tecnico che vanta più vittorie (120), seguito da Annibale Frossi con 76. Il tecnico di Missaglia è al comando anche nei pareggi ottenuti, 106, contro gli 84 di Frosio, così come nel numero di sconfitte: 68, contro le 59 di Frosio. Minor sconfitte le ha subite Bruo Dazzi (una sola) a fronte però di sole 6 presenze i panchina e senza vittorie (le altre 5 partite sono stati altrettanti pareggi).

In termini PERCENTUALI, Bonizzoni ha ottenuto il 56,67% di vittorie, seguito da Antonio Sala col 46,67%. Nei pareggi prevale Dazzi (83,33%)  davanti a Bruno Bolchi (63,16%). La minor percentuale di sconfitte è di Bonizzoni e Dazzi (16,67%), davanti  a Giorgio Rumignani (19,23%). Il maggior numero di GOL REALIZZATI è di Magni (300) davanti a Frossi (259). Uno solo il gol realizzato dal Monza sotto la guida di Dazzi malgrado il tecnico sia ancora detentore di gol realizzati come giocatore (86 in 127 presenze). Nel minor numero di GOL SUBITI svetta Dazzi con 3, seguito da Gino Pivatelli ed Eraldo Monzeglio con 8.

Nella MEDIA GOL, graduatoria decisamente più attendibile, tra quelli realizzati prevale il Monza di Oreste Barale (1948/49 in serie C): una vera macchina da gol malgrado il 12° posto in campionato con una media di 1,95 gol realizzati a partita, poi viene il Monza di Bonizzoni (1,93). Ultimo è il Monza di Mario Antonioli (1942/43) con 0,08 (2 gol in 24 partite). Per quanto riguarda i gol subiti, la miglior media è di Dazzi (0,50 ossia mezzo gol a partita), seguito da Rumignani (0,54) ed Antonio Sala (0,67). La media peggiore è di Antonioli (2,04) seguito da Salvemini (1,89) ed Antonelli (1,88).

Prossimamente verranno pubblicate le medesime statistiche, ristrette però agli ultimi venti anni di storia al fine di agevolare un confronto più diretto fra i condottieri che si sono avvicendati dal 1981 (quando la panchina era affidata a Franco Fontana) sino ai giorni nostri.

Giulio Artesani


Altre notizie - PRIMO PIANO
Altre notizie