Serie C, Girone B - I risultati della 17^: il Sud Tirol vince in trasferta con il Renate, per la Giana un punto d'oro

17.12.2018 02:30 di Antonio Sorrentino  articolo letto 1192 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Serie C, Girone B - I risultati della 17^: il Sud Tirol vince in trasferta con il Renate, per la Giana un punto d'oro

Le partite della 17^ (gli aggiornamenti)

Imolese-Fermana 0-0

Vicenza-Ravenna 1-2 Lelj (R) Zarpellon (M) Galuppini (R)

Monza-Albinoleffe 1-1 Kouko (A) Reginaldo (M)

Pordenone-Gubbio 1-0 Berrettoni (P)

Renate-SudTirol 0-1 Berardocco (S)

Sambenedettese-Rimini 1-0 Calderini (S)

Ternana-Giana 3-3 Palma (G) Bifulco ((T) Bifulco (T) Perna (G) Frediani (T) Rocco (G)

Triestina-Feralpisalò 2-0 Steffè (T) Petrella (T)

Virtusvecomp-Fano 1-0 Momentè (V)

Vis Pesaro-Teramo 0-0

La presentazione della 17^

Nessuna squadra ripete il terreno di gioco del turno infrasettimanale: solo il Pordenone, primo col migliore attacco e la seconda differenza-reti, ha sinora centrato il filotto di successi al mercoledì.

La coppia veneta apre le porte dei propri stadi: al Menti è ospite il Ravenna, mentre a Verona calano le aquile di Epifani, le quali tra una settimana riceveranno proprio la truppa di Colella (pochi giorni fa invece i bizantini avevano gli scaligeri). Senza Giacomelli per il Vicenza è proprio un'altra cosa: superare i giallorossi non sarà agevole, anche perché reduci dalla seconda sconfitta consecutiva; invece la Virtusvecomp è abituata a giocarsi le gare a viso aperto, perché se non fosse così la zavorra della peggiore difesa del lotto (sei lunghezza a separarla da quella della penultima, la Giana) sarebbe già letale.

Campo principale il Rocco, dove arrivano i gardesani di Toscano, che in versione esterna negli scontri diretti hanno perso a Monza, pareggiato a Terni e vinto a Bolzano; invece i giuliani tra le mura amiche hanno (parzialmente) inciampato contro le sole pari grado Ternana e Vicenza, recente incontro col SudTirol. I verdeblu hanno dissipato la buona rimonta dopo l'inizio difficile, in particolare cedendo di misura alle rivelazioni Vis Pesaro e Imolese, mentre non è che se la passi meglio la Triestina, caduta al Recchioni e vittoriosa solo in una delle ultime cinque esibizioni.

A proposito dei rossoverdi, De Canio chiede, dopo il ko di Bolzano, una classifica consolidata all'impegno casalingo contro i milanesi: al di là della Martesana solo due i successi biancazzurri, a Teramo e Verona; Feralpi, Monza e Renate hanno messo a nudo i limiti della difesa e della rosa biancazzurra.

Sulla carta agevole la giornata pure per Monza, Pordenone e SudTirol: i brianzoli, al momento fuori dal playoff, ricevono nel derby i seriani di Marcolini (meno vittorie e gol di tutti), che hanno altresì un giorno di riposo in meno (settima volta con punteggio a occhiali), i friulani ospitano i lupi eugubini (a secco di vittorie esterne, ma imbattuti a Trieste e vincitori sul Vicenza) e gli altoatesini incrociano a domicilio le pantere nerazzurre (che si sono ridestate con Diana), che ringraziano quando si impongono Piscopo.

Pare non aver lasciato strascichi il trittico di sfide (due perse) che aveva fermato la prima fuga dei ramarri in precedenza del colpaccio al Brianteo.

La trasferta (persa al fotofinish senza creare granché nel momento del modulo più offensivo) di Rimini permette un confronto numerico, a pari partite, tra Zaffaroni e Brocchi: tre vittorie, due pareggi e tre sconfitte (sei gol fatti e sette subiti) del primo, due successi, tre patte e tre ko (otto reti realizzate e nove incassate) del secondo.

Il Rimini che ha appena esultato al Neri per due volte nel finale percorre la dorsale adriatica, ospitato da Roselli al Riviera delle Palme: per la Sambenedettese c'è stato qualche miglioramento nelle ultime settimane, Feralpi, Triestina e SudTirol non hanno nello specifico timbrato nelle Marche.

Trasferta che profuma di trappola per Destro e soci: se la difficoltà gialloblu nell'andare a rete era nota, quella felsinea è stata (un gol in quattro partite) tendenza affossata nelle due ultime sfide.

Completa il programma il match del Tonino Benelli: abruzzesi autori in trasferta del solo squillo che segnò il destino di Zaffaroni, abruzzesi che hanno perso le certezze portate da Maurizi.

Possono centrare il filotto Imolese, Pordenone e Rimini.

Antonio Sorrentino