Serie C, Girone B - I risultati della 34^: successi che pesano per Feralpi e SudTirol, in serata Imolese stoppata dalla Virtus Verona

07.04.2019 22:15 di Antonio Sorrentino   Vedi letture
© foto di Flavio Mazzoleni
Serie C, Girone B - I risultati della 34^: successi che pesano per Feralpi e SudTirol, in serata Imolese stoppata dalla Virtus Verona

Le partite della 34^ (la classifica qui)

Gubbio-Triestina 2-2 Maini (G) Chinellato (G) Granoche (T) Granoche (T)

Albinoleffe-Rimini 1-1 Piccioni (R) Kouko (A)

Fano-Renate 0-0

Feralpisalò-Vis Pesaro 1-0 Ferretti (F)

Fermana-Ternana 0-0

Giana-Monza 3-2 Brighenti (M) Rocco (G) Rocco (G) Perna (G) Ceccarelli (M)

Ravenna-Pordenone 0-0

SudTirol-Sambenedettese 2-1 Morosini (SU) Stanco (SA) Turchetta (SU)

Teramo-Vicenza 1-1 Curcio (V) Celli (T)

Virtusvecomp-Imolese 0-0 

La presentazione della 34^

Dopo la Fermana rimontata dal rigore di Cori, è ospite sul campo orobico il Rimini che non segna da quattro partite: saprà Petrone ridare ai propri ragazzi parte delle consapevolezze che ha innescato Marcolini, il quale ha centrato cinque vittorie e due pareggi nelle ultime otto gare?

Tocca invece alla Vis Pesaro confidare in un'altra sorpresa al Turina, dove una settimana fa Maspero ha rischiato con Giudici di vincere: i marchigiani, che pagano le 0.75 reti a partita, arrancano dopo aver condotto un ottimo primo terzo di torneo.

Triestina e Ternana sono ancora ospiti: i rossoalbardati, dopo aver subito il colpo del ko nel recupero del Galli, calano a Gubbio dove il morale è alto dopo il colpaccio al Brianteo, mentre le Fere, ancora senza successi nel 2019, dopo aver colto il pari in rimonta a Vicenza incontrano i gialloblu ancora in solida posizione playoff, nonostante i soli diciannove gol nel carniere.

Nel turno prepasquale lo scontro diretto (nell'andata 2-0 rossoalabardato) tra gardesani e giuliani dirà molto sulle posizioni del podio.

Passerella al Bruno Benelli per la capolista, imbattuta in trasferta e sempre più vicina al traguardo: i bizantini hanno sinora condotto un campionato inatteso e disputare il primo playoff del girone da una posizione di forza è idea doverosa.

Profuma di playoff, essendo solo quattro le lunghezze a separare le contendenti, la sfida in Abruzzo: il Vicenza ha perso il treno della Coppa, ma un piazzamento nelle prime dieci è a portata di mano, nonostante il plateale rallentamento al Menti, dove i berici non vincono da undici sfide.

A Verona e Gorgonzola si intrecciano obiettivi differenti: Imolese e Monza sono state difatti protagoniste di sorpasso e controsorpasso nelle ultime due domeniche, invece la Virtusvecomp ha rifilato nelle ultime sette gare senza sconfitte sei punti alla Giana.

L'altra brianzola, che ha collezionato tre punti (e una rete) in sei match, non vuole essere risucchiata dalle immediate inseguitrici candidate alla retrocessione diretta: un punto al Mancini potrebbe risultare prezioso, stante il successo nel recupero dei granata, per la prima volta stagionale capaci di siglare due reti..

Completa il quadro la partita in Alto Adige: il ritorno di Magi è valso ai rossoblu il diciassettesimo pareggio (primato stagionale), risultato che lo stesso SudTirol coglie quasi in una occasione su due.

Sono sinora otto le formazioni con differenza-reti in attivo, dodici quelle chiamate a miglioramenti: Ravenna, Ternana, Vicenza e Vis Pesaro il poker con la forbice meno netta; una giornata che limiti i pareggi di una settimana fa quale sposterà per prima?

Antonio Sorrentino