Serie C, Girone B - I risultati della 36^: molte reti nei tre posticipi

20.04.2019 14:50 di Antonio Sorrentino   Vedi letture
Terza promozione cadetta?
© foto di Federico Gaetano
Terza promozione cadetta?

Le partite della 36^ (qui la classifica)

Gubbio-Pordenone 2-2 Barison (P) Casiraghi (G) Casiraghi (G) Barison (P)

Fano-Virtusvecomp 1-1 Acquadro (F) Ferrara (V)

Feralpisalò-Triestina 0-2 Coletti (T) Mensah (T)

Fermana-Imolese 1-1 Misin (F) Gargiulo (I)

Giana-Ternana 0-0

SudTirol-Renate 0-1 Guglielmotti (R)

Ravenna-Vicenza 0-0

Albinoleffe-Monza 3-0 Sibilli (A) Giorgione (A) Cori (A)

Rimini-Sambenedettese 3-1 Ferrani (R) Ilari (S) Volpe (R) Candido (R)

Teramo-Vis Pesaro 2-1 Petrucci (V) Infantino (T) Ventola (T)

La presentazione della 36^

In attesa di disputare in simultanea le ultime giornate, non ci sono formazioni che ripetono il terreno di gara: il primo verdetto aritmetico potrebbe essere la promozione del Pordenone, favorito dallo scontro diretto del Turina, che incrocia le rivali.

Ricordando che i ramarri, in caso di arrivo a pari punti, avrebbero bilancio in parità con la Triestina e hanno pareggiato la gara di andata con la Feralpi, i neroverdi possono rendere inutile qualsiasi conto al Barbetti. Il Gubbio non va ko da quattro partite.

Migliorare la classifica più possibile è obiettivo di Imolese e Ravenna, la prima impegnata nelle Marche, il secondo padrone di casa coi berici: le loro rivali hanno ancora un buon margine per mantenere il posto playoff, che una vittoria del Monza in Coppa Italia regalerebbe poi all'undicesima della classe.

Il solo derby è proprio a Bergamo: i seriani devono riprendersi dopo lo scivolone lungo il Tronto, mentre i brianzoli approcciare al meglio, concedendo qualche turno di riposo, giusto il primo atto contro la Viterbese.

Sempre nei quartieri alti il SudTirol può gettare agli inferi Diana: per le Pantere l'involuzione è preoccupante, dato che ormai i tre punti latitano da due mesi; inciderà, come quello perso con l'Albinoleffe, l'ultimo capitombolo con la Giana?

In ottica salvezza, essendo la spartizione della posta pronosticabile al Bonolis, i punti più pesanti sono in palio al Mancini: per i granata, al momento destinati al playout, c'è l'opportunità di appaiare gli scaligeri.

Gara che vale molto pure per il Rimini di Petrone, che riceve tra le mura amiche un'altra adriatica: piatti i romagnoli visti in Brianza, urge la classica prova di carattere per nutrire speranze di salvezza; quella diretta dista sì una sola partita, ma c'è un nugolo di contendenti per un posto al sole.

Avversario di prestigio al Comunale di Gorgonzola: riusciranno i biancazzurri a superare le Fere, peraltro già sorpassate in classifica, dopo aver meritato i tre punti contro il Monza?

Antonio Sorrentino