Serie C, Girone B - I risultati della 5^: turno completato. Fermana ko in casa, resta da solo il Pordenone. Monza a -1 dalla vetta

07.10.2018 18:00 di Antonio Sorrentino  articolo letto 1881 volte
© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com
Serie C, Girone B - I risultati della 5^: turno completato. Fermana ko in casa, resta da solo il Pordenone. Monza a -1 dalla vetta

Le partite della 5^ (clicca qui per gli aggiornamenti)

Feralpisalò-Teramo 3-1 Caracciolo (F) Ferretti (F) Scarsella (F) Ranieri (T)

Fermana-Ravenna 0-2 Galuppini (R) Comotto aut. (F)

Giana Erminio-Rimini 2-2 Volpe (R) Lunetta (G) Volpe (R) Perna (G)

Gubbio-Fano 0-0

Imolese-Pordenone 1-1 De Marchi (I) Burrai (P)

L. R. Vicenza-Vis Pesaro 2-1 Lazzari (V) Arma (L) Laurenti (L)

Sambenedettese-Monza 1-1 Stanco (S) Jefferson (M)

SudTirol-Albinoleffe 0-0

Ternana-Renate 1-1 Simonetti (R) Marilungo (T)

Triestina-Virtusvecomp 2-0 Maracchi (T) Granoche (T)

La presentazione della 5^

Si affaccia al campionato il pubblico del Liberati: dopo aver difatti sbattuto sul muro di Tomei, le Fere devono centrare la vittoria per non perdere altre certezze in rapporto alla propria forza; il Renate, reduce da due sconfitte di fila senza segnare, è l'avversario giusto, per quanto scorbutico.

Ancora in casa i gardesani, che nel posticipo di lunedì hanno mollato contro i vicentini trascinati da Arma: ospite in riva al Garda la sola abruzzese del lotto, sinora poco appariscente; il pareggio (terzo consecutivo) interno contro il Gubbio rappresenta alla fine un punto guadagnato, ma la classifica potrebbe peggiorare nella duplice trasferta che impegnerà i biancorossi a Rimini, dopo Salò.

Un'altra squadra ambiziosa ripete invece il campo avverso: i ramarri sono di scena al Galli dopo aver rimontato due volte il Rimini, ospite della Giana Erminio reduce dalla prima gioia stagionale; il '97 Candellone continua però a trovare la via della rete e il primato è ancora neroverde, condiviso con la Fermana, anziché col Monza. Oltre al duo di vertice, sono imbattute Imolese, L. R. Vicenza, Rimini e Ternana.

Il Monza ritrova la guida di Zaffaroni dopo l'insufficiente prestazione di Ravenna: occorre ritrovare subito grinta e punti, perché l'anticipo televisivo di San Benedetto del Tronto sarà sfida accesa, pure per il momento marchigiano; i rossoblu, che al Riviera delle Palme sono caduti contro il Renate e non hanno superato la Vis Pesaro, domenica sono stati rimontati a Gorgonzola, con conseguente staffetta Magi-Roselli in panchina. La Sambenedettese è ancora senza vittorie, come Albinoleffe, Fano, Feralpisalò, Gubbio, Teramo e Ternana.

Grande attesa al Menti: occhio ai pesaresi, che nell'unica gara alla loro portata hanno centrato i tre punti e che hanno ben figurato contro Sambenedettese e Ternana, lasciando l'intera posta in palio alla Triestina al debutto.

Rimane in orbita triveneta la Virtusvecomp, che ha superato il SudTirol dopo 90' divertenti e che sarà ospite di Pavanel: così accade per i seriani, i quali dopo aver impattato a reti bianche contro gli alabardati sono ospiti al Druso. L'Albinoleffe ha pareggiato 0-0 in tre occasioni, ma sono Feralpisalò e Ternana a non avere ancora siglato reti.

Per la Fermana è un momento inatteso: i ragazzi di Destro hanno vinto contro Virtus Verona, Giana Erminio e Renate, strappando il pareggio in casa Feralpisalò. In particolare da lodare la fase difensiva canarina, confermata al Città di Meda nonostante alcune assenze. Il Ravenna, che una settimana fa ha ottenuto lo scalpo di una capolista, proverà a ripetere lo scherzetto (stavolta a domicilio).

Completa il programma la gara del Barbetti: Gubbio e Fano sono a -1 nella differenza-reti (a proposito, undici formazioni si trovano nella forbice compresa tra +1 e -1), sarà incontro combattuto e con poche chances a disposizione.

Sinora solo due gara si sono concluse con tre reti di scarto, indice di un torneo equilibrato.

Antonio Sorrentino