Zaffaroni: 'Giocato con giudizio ed equilibrio. Sul cambio Giudici-Palesi, l'ingresso di Cori e D'Errico e Mendicino...'

11.02.2018 20:32 di Redazione MonzaNews Twitter:   articolo letto 754 volte
Marco Zaffaroni
Marco Zaffaroni

Vi proponiamo la conferenza stampa del tecnico biancorosso Marco Zaffaroni, al termine del pareggio casalingo contro l'Arzachena.

- Mister, nel primo tempo c'erano più spazi ma meno gioco del Monza. Nella ripresa l'Arzachena si è registrata, ma il Monza è cresciuto, specialmente con l'ingresso di Cori.
"Anche nel primo tempo abbiamo cercato di sviluppare il nostro gioco e siamo arrivati bene là davanti. Siamo mancati forse nell'ultimo passaggio qualche volta. E' stata una partita equilibrata, in cui bisognava stare molto attenti in fase offensiva, perché provenivano da un 2-0 e da un 3-0. Sono bravi a ribaltare l'azione immediatamente e ripartire in contropiede, per questo bisognava stare attenti quando si attaccava. E' stata una partita insidiosa, ma nel lungo andare abbiamo creato loro tanti problemi. Il rammarico è che avremmo potuto portarla a casa, ma c'è stato questo mischione in area e abbiamo preso gol. Abbiamo giocato con giudizio ed equilibrio, nonostante avessimo avuto difficoltà nel prepararla visti i continui acciacchi patiti. Abbiamo fatto fatica in settimana a prepararla nel modo corretto. Ma in considerazione di tutto questo, posso dire che abbiamo fatto una buona gara".

- Non si è sentito di gettare nella mischia dal 1' Cori e D'Errico: non erano ancora in perfette condizioni?
"Hanno fatto il primo allenamento con la squadra ieri (sabato, ndr). Parlando coi medici, era assodato che avessero solo una mezz'ora di autonomia. Era già deciso che facessimo così. A me interessava che entrassero in partita bene e riassaporassero il campo perché questa settimana hanno sempre fatto differenziato. Il campionato è ancora lungo e pensare di rischiare in questo momento dei giocatori o fare delle forzature, è meglio evitarlo. Il percorso giusto era questo".

- Come ha visto Mendicino?
"Dal punto di vista della dedizione e della partecipazione si sta inserendo bene. Da un punto di vista tecnico ha avuto invece nella seconda parte della partita un paio di palloni che avrebbe potuto gestire meglio nell'ultimo tocco. Ma complessivamente sono contento di lui".

- Perché al posto di Giudici ha inserito Palesi e non un attaccante?
"Perché Palesi è un giocatore che può fare quel ruolo. Queste sono partite molto insidiose e bisogna sempre mantenere l'equilibrio. Avevamo già tanti giocatori offensivi in campo e abbiamo creato tante opportunità per far gol, come il colpo di testa di Cori ed altre in cui siamo mancati di poco. La partita l'abbiamo fatta come dovevamo".