mercoledì, Maggio 12, 2021
Home AC Monza Eramo: "Con il Viareggio vinceremo. E se arrivasse Bobo.."

Eramo: “Con il Viareggio vinceremo. E se arrivasse Bobo..”

Mirko, che sensazione ha lasciato l’1-1 raccolto a Novara? Un punto che sta davvero stretto per quello che si è visto in campo€¦

€œInutile negarlo: il pareggio ci ha lasciato l’amaro in bocca. Il Novara punta alla promozione in Serie B ed il fatto che li abbiamo domati per quasi tutta la partita ci fa onore. Noi abbiamo giocato una partita quasi perfetta ma siamo stati puniti per l’unica disattenzione commessa. L’errore commesso sicuramente ci aiuterà  a crescere€.

Il copione di Novara era già  stato visto una settimana prima al Brianteo, contro il Benevento: partita giocata molto bene ma, a causa di una disattenzione, il Monza ha subito un gol nei minuti finali. Cosa manca alla squadra per tenere il risultato fino alla fine della gara?

€œCi manca un po’ di esperienza: siamo una squadra molto giovane e non tutti sono smaliziati da perdere tempo e usare mezzi per far scorrere il tempo tenendo palla. Ci manca un po’ di furbizia. Abbiamo giocato quattro partite di cui tre con i €˜top team’ e non siamo mai stati inferiori agli avversari: questo vorrà  dire qualcosa€¦€

Domenica arriva il Viareggio: ritieni il match con i toscani già  decisivo per il proseguo del campionato?

€œQuella di domenica sarà  una partita importante, come lo sono tutte. Sarà  ancora più importante però perchè loro sono nostri diretti rivali per conquistare la salvezza. Dobbiamo fare di tutto per vincere€.

Fino ad ora ti abbiamo ammirato in tre ruoli diversi: terzino, centrocampista esterno e mediano. Tu in che zona del campo preferisci giocare? Le tua caratteristiche a che ruolo si addicono di più?

“Non importa tanto il ruolo: io preferisco giocare, punto. Dovunque mi si voglia inserire, io sono a disposizione. Qualunque ruolo va bene: mi adatto facilmente. Per le mie caratteristiche anche durante gli anni scorsi ho giocato sulla fascia – in particolare a Piacenza – ma, ripeto, qualsiasi ruolo va bene€.

Hai citato Piacenza: cosa ricordi con più piacere della stagione passata in Serie B con quella maglia?

“E’ stata una bella esperienza perchè un campionato di Serie B a 19 anni non capita a tutti di farlo. Pensavo di giocare di meno ma, allo stesso tempo – potenzialmente -, potevo giocare di più. Il ricordo più bello è il gruppo unito che si era creato. Ho trovato anche un allenatore, Pioli, davvero meritevole: una persona ottima€.

Ora ripercorriamo l’esperienza di team building che avete fatto settimana scorsa: cosa avete fatto durante questa particolare attività ? E’ servita per unire il gruppo?

€œQuesta nuova esperienza ci ha aiutato molto ad unire il gruppo, nonostante fossimo già  uniti e abbastanza carichi. Il team building ha sottolineato il fatto che siamo un gruppo molto affiatato: ci aiutiamo a vicenda e tutti sono importanti. Siamo un gruppo gioioso e compatto e le attività  di gruppo che abbiamo svolto ci hanno aiutato a rinforzare queste caratteristiche importanti che possediamo€.

Le ultime voci di mercato – o meglio di €˜fantamercato”- danno Bobo Vieri vicinissimo alla firma con il Monza: cosa ne pensi di questo possibile approdo? Potrebbe giovare alla rosa o destabilizzare l’unità  creatasi?

€œNello spogliatoio tutti sono ben accetti: abbiamo accolto bene tutti i giocatori arrivati e, se arrivasse Vieri, sarebbe così anche per lui. Non conosco personalmente la situazione reale: potrebbe essere che queste siano solo voci o magari che sia qualcosa di concreto nell’aria ma io, come il resto della squadra, non ne so niente. Se c’è qualcosa di reale e Vieri approdasse davvero in biancorosso, verrà  ben accolto da tutti noi: alla fine è un campione€.

Un altro campione, Sander Westerveld, è entrato nella rosa del Monza e dalla scorsa partita ha conquistato il posto da titolare: com’è il rapporto che avete instaurato con lui (che ancora non capisce bene l’italiano)?

€œLui si è inserito benissimo sin dal primo giorno. Cerca di imparare l’italiano parlando con tutti, nessuno escluso, e ha un bel rapporto con ogni membro della rosa. Ancora non si esprime al meglio per quanto riguarda la lingua e, a volte, è difficile capirsi ma con il tempo tutto si risolverà . Però in campo €“ e già  a Novara lo ha dimostrato €“ non scherza assolutamente e si nota che è un portiere di categoria superiore€.

Beppe Marotta, DS della Sampdoria (che detiene il cartellino del giocatore ndr), dice di te: €œEramo è un ottimo giovane: a Monza, grazie all’ambiente ed alla tranquillità  che ci sono, riuscirà  a dare il meglio di se€. Dopo queste frasi del dirigente blu-cerchiato, speri che un giorno – magari proprio Marotta – ti scelga per far coppia con Palombo a centrocampo e giocare con Cassano?

€œSarebbe un sogno. E sarebbe bellissimo. Ora sono qui a Monza e cercherò di dare il meglio di me anche per poter tornare alla Samp, in futuro. Io punto a poter giocare sempre ma, chi decide, è il Mister: detto questo, mi impegnerò sempre per farmi notare e poter giocare titolare€.

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO