mercoledì, Maggio 12, 2021
Home AC Monza Ex Monza - Chiricò regala magie, Palazzo e Barzotti decisivi, deludono Brighenti...

Ex Monza – Chiricò regala magie, Palazzo e Barzotti decisivi, deludono Brighenti e Marchi

Nell’ultimo turno di campionato sono arrivate due grandi conferme: Cosimo Chiricò, con la sua classe, ha poco a che fare con la Serie C e Loris Palazzo non ha perso il feeling col gol, raggiungendo un traguardo personale importante. Ma andiamo con ordine iniziando la nostra consueta carrellata sulle prestazioni dei principali ex biancorossi scesi in campo nell’ultimo turno.

SERIE C

Nel girone A il Piacenza di mister Cristiano Scazzola, in tribuna a causa squalifica, si è aggiudicato lo scontro salvezza contro la Pro Sesto mettendo la Pro in difficoltà in classifica e causando l’esonero del tecnico Parravicini. Dopo un primo tempo equilibrato, con Pro Sesto pericolosa con un tiro di Federico Marchesi, nella ripresa il Piacenza è passata in vantaggio quando il nostro ex terzino Michele Franco ha affondato malamente un avversario in area causando un calcio di rigore. La reazione dei sestesi è stata sterile così i biancorossi sono riusciti a realizzare altre due reti portandosi a casa tre punti d’oro. Nelle fila della Pro Sesto il terzetto di ex biancorossi composto da Del Frate, Di Munno, Palesi ha assistito alla partita dalla panchina.

Successo in terra sarda per l’Albinoleffe di mister Zaffaroni che ha espugnato il campo dell’Olbia per 2-1 salendo a quota 47 punti in classifica, in piena zona play off. Tra i protagonisti della partita troviamo Giacomo Tomaselli autore di una prima frazione di gioco sontuosa, il nostro ex è riuscito a coniugare velocità, visione di gioco e concretezza facendo ammattire gli avversari. Dopo un primo tempo su livelli altissimi però ha pensato bene di farsi ammonire per la seconda volta per simulazione lasciando così in dieci i bergamaschi. Tra gli orobici da segnalare la prestazione più che sufficiente per Ruggero Riva mentre Sacha Cori, autore di partita molto negativa, è stato richiamato in panchina nel secondo tempo.

Tre punti anche per la Giana Erminio che si è imposta nel derby disputato al “Città di Gorgonzola” contro il Renate conquistando così il quinto successo nelle ultime sei partite. Il risultato finale è stato 2-1 e l’unico gol messo a segno dalle “pantere” è stato realizzato da Marco Anghileri abile ad intervenire in scivolata su un cross che ha tagliato l’area piccola.

Si è concluso con una sconfitta per la Juventus U23 il posticipo giocato contro la Pro Patria che si è imposta per 1-0, costringendo così i piemontesi al loro secondo passo falso consecutivo. Tra i bianconeri hanno deluso i due elementi più esperti della rosa ovvero Michele Troiano, che ha sofferto troppo la manovra della Pro Patria, e Andrea Brighenti che ha provato a far salire la squadra ma con scarsi risultati.

Partita molto spettacolare quella giocata tra Pergolettese e Lecco, Al Voltini è successo di tutto fra due squadre che si sono affrontate a viso aperto ed ed alla fine hanno pareggiato per 2-2. I blucelesti, dopo aver chiuso la prima frazione sotto di due reti, nella ripresa ha schiacciato subito in area la Pergolettese e Filippo Lora è stato steso in area, dal dischetto Simone Iocolano ha realizzando la sua ottava rete stagionale. Il nostro ex si si sta avvicinando sempre più al suo primato personale di reti che risale alla stagione 2013/14 quando arrivò a quota 10 reti con la casacca del Bassano Virtus.

Nel girone B il Padova ha sconfitto 3-0 il Ravenna consolidando così la prima posizione con cinque punti di vantaggio sul SudTirol. Ancora sugli scudi Cosimo Chiricò che, da quando è arrivato a Padova, non smette di regalare giocate d’alta classe: per lui un assist geniale, una magia su punizione ed un incredibile palo colpito dopo una fantastica giocata. Con i biancoscudati “Chiri-gol” si sta dimostrando veramente di un’altra categoria arrivando a quota sei gol in tredici presenze, una media realizzativa che non aveva mai avuto in carriera.

Passiamo ora, al “Sandro Cabassi” di Carpi dove si è conclusa 2-2 la partita tra i biancorossi e la Virtus Verona. La partita aveva visto partire forte il Carpi che, dopo neanche cinque minuti, si è portato avanti grazie ad uno stacco aereo di Caio De Cenco sugli sviluppi di un corner. Le due formazioni, dopo aver chiuso la prima frazione sull’1-1, hanno iniziato la ripresa al piccolo trotto fino a quando è arrivata la rete del vantaggio dei padroni di casa ancora con De Cenco che, dopo una carambola in area, è stato abile ad insaccare siglando così la sua seconda doppietta stagionale. Per il nostro ex centravanti la partita sarebbe potuta diventare epica quando al 94′, solo davanti al portiere, ha avuto la palla del definitivo KO ma si è divorato il gol e questo errore è stato pesantissimo infatti, sulla successiva ripartenza, l’arbitro ha concesso un calcio di rigore agli ospiti che ha portato il 2-2 conclusivo.

E’ terminata con un pareggio anche la sfida tra Fano e Vis Pesaro un derby che ha regalato poche emozioni ma tanta intensità. Il gol che ha sbloccato la partita è stato propiziato dal nostro ex Lorenzo Carissoni che è stato bravo a trovare lo spazio ed il tempo giusto per il cross che ha portato al gol di Gucci. La sua partita però non si è fermata all’assist infatti non ha mai smesso di correre dimostrandosi una vera spina nel fianco per la retroguardia avversaria. Alla sua buona prova fa da contraltare quella offerta da Ettore Marchi (Vis Pesaro) che, entrato a gara in corso, non ha aumentato il peso offensivo della squadra faticando anche nella gestione della palla, nonostante le enormi qualità tecniche.

Nel Girone C il Catania ha espugnato Cava de’ Tirreni battendo 2-0 la Cavese, salendo così al quinto posto in classifica. Tra gli etnei il brasiliano Reginaldo è stato inserito a metà del secondo tempo ed al minuto 86 ha avuto il pallone del possibile tre a zero ma il suo tiro è stato inguardabile. Nei minuti di recupero ha provato a rifarsi impegnando severamente il portiere su calcio di punizione. 

Chiudiamo la Serie C con il Teramo che è stato sconfitto sul campo della Vibonese per 3-1. Errori marchiani e gravi disattenzioni hanno portato al terzo ko consecutivo, cosa mai accaduta prima d’ora in questa stagione. Tra le fila del squadra abruzzese Alberto Tentardini, schierato dal primi minuto, non ha certamente convinto mentre il giovane centrocampista Luca Lombardi è rimasto in panchina.

SERIE D

Nel girone A si è concluso con un pareggio l’anticipo della settima giornata di ritorno tra Borgosesia ed Arconatese. Il gol del definitivo 1-1 è arrivato proprio allo scadere con Luca Santonocito che ha sfruttato nel migliore dei modi una bella palla proveniente da un calcio di punizione dal limite dell’area. Con quella realizzata domenica il nostro ex si è portato in doppia cifra nella classica dei marcatori.

Nel Girone B il NibionnOggiono si è ad aggiudicato l’atteso derby di Casatenovo vincendo con merito contro la Casatese.  A decidere l’incontro è stata una stoccata di Matteo Barzotti (6 gol in 12 partite) ad inizio ripresa, quando è intervenuto su un cross basso. Barzotti ha avuto anche una grande chance di realizzare una doppietta ma si è fatto respingere dal portiere un calcio di rigore. La Casatese, priva dell’infortunato Roberto Candido, ha provato a reagire ma né Pontiggia Gaeta hanno trovato lo spunto giusto.

Nel Girone C quarta vittoria consecutiva per l’Arzignano Valchiampo che ha espugnato il “Righi” vincendo sul campo della Virtus Bolzano per 2-1. La rete del successo porta la firma del difensore croato Ivo Molnar (30 presenze a Monza nel 2015-16) che, sugli sviluppi di un calcio di punizione, ha trovato il varco giusto mettendo a segno la sua prima rete stagionale che ha permesso ai giallocelesti di allungare la striscia positiva e di agganciare il quarto posto.

Concludiamo col Girone G dove il Bitonto ha ottenuto tre punti importanti contro il Francavilla, tornando finalmente rifiatare dopo le due sconfitte consecutive. La partita si è decisa nella prima mezz’ora di gioco nella quale, dopo l’iniziale vantaggio, Loris Palazzo è stato steso in area di rigore e poi ha trasformato dal dischetto senza patemi toccando quota 100 gol personali in carriera. Da segnalare che il nostro ex bomber ha esultato alla Totti in onore della piccola Lavinia nata da pochi giorni. Nella ripresa il direttore di gara ha assegnato un altro rigore ai neroverdi ma questa volta Palazzo non è riuscito a bissare colpendo il palo alla sinistra del portiere. 

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO