domenica, Maggio 16, 2021
Home AC Monza Ex Monza – Cori finalmente torna protagonista! Chiricò decisivo, Tomaselli devastante mentre...

Ex Monza – Cori finalmente torna protagonista! Chiricò decisivo, Tomaselli devastante mentre Rauti non segna più..

Ecco come di consueto la rassegna sulle prestazioni dei principali ex biancorossi scesi in campo nell’ultimo turno di campionato.

SERIE A

Nella massima serie Roberto De Zerbi (9 presenze a Monza nel 1998), alla sua prima volta da rivale al ‘Vigorito’, è uscito vincitore sul Benevento, squadra che guidò quattro stagioni fa, riportando il Sassuolo all’ottavo posto in classifica. Tra le Streghe Alessandro Tuia è uscito frastornato dall’azione di Boga che ha portato al gol, col francese che ha messo il turbo saltando facilmente il nostro ex difensore.

SERIE B

Al ‘Penzo’ di Venezia il Cosenza ha subito un 3-0 che non ammette repliche, con i calabresi che non sono mai riusciti ad impensierire più di tanto la squadra allenata da Paolo Zanetti. La prestazione dell’attaccante dei lupi Ettore Gliozzi è stata ovviamente negativa, poco o nulla servito dai compagni di squadra e chiuso nella morsa della difesa del Venezia.

Altro pareggio per il Pescara che, dopo il punto conquistato contro il Monza, ha impattato contro il Brescia. Gli abruzzesi sono scesi in campo senza Nicola Rigoni, out per infortunio, e Josè Machin risultato positivo al COVID e messo subito in isolamento.

Solo un pareggio per il Cittadella che, nel posticipo del sabato di serie B, al “Benito Stirpe” di Frosinone non è andato oltre l’1-1 contro i ciociari frenando così la corsa verso i play off. Tra gli ospiti Alessio Vita ha faticato a trovare la posizione giusta alle spalle delle due punte. Ha provato a svariare su tutto il fronte d’attacco senza una meta precisa non riuscendo però ad incidere.

La Virtus Entella, dopo la pesante sconfitta (0-3) in casa con la Salernitana, ha esonerato il tecnico Vincenzo Vivarini che era subentrato a Bruno Tedino dopo 9 giornate di campionato. Vivarini, che lo ricordiamo a Monza come calciatore nella stagione 1990/91, alla guida della squadra ligure è riuscito ad ottenere una sequenza di risultati positivi sul finire del girone di andata, 4 vittorie su 5 partite, ma nel ritorno solo 5 pareggi senza mai vincere ed ora la formazione chiavarese è all’ultimo posto della classifica a 9 punti dalla zona playout.

SERIE C

Nell’anticipo della trentacinquesima giornata del girone A l’Albinoleffe, al ‘Città di Gorgonzola’, ha schiacciato la Carrarese con un netto 3-0 consolidandosi così in zona playoff.  Mister Zaffaroni ha schierato tre ex biancorossi dal primo minuto: Ruggero Riva in difesa, Giacomo Tomaselli sulla fascia e Sacha Cori in attacco. Il giovane esterno offensivo è stato straripante nella prima frazione nella quale ha fornito l’assist per la prima rete, ha conquistato un penalty ed ha colpito anche un palo mentre nella ripresa ha cercato in più occasioni la gloria personale senza però trovare il gol, che avrebbe certamente meritato. In questa partita da segnalare anche il ritorno alla marcatura di Cori che, dopo un lungo digiuno durato ben cinque mesi, dagli undici metri non ha sbagliato siglando la rete del provvisorio 2-0. 

Passo falso della Pro Sesto che al ‘Breda’ è stata sconfitta dall’Alessandria per 1-0. Tra i padroni di casa Denis Caverzasi è stato autore di una buona prestazione in fase difensiva ma anche in fase offensiva; al 27’ infatti si è improvvisato centravanti stupendo tutti con una splendida girata, che purtroppo per lui è uscita di poco. Luca Palesi invece ha speso tantissimo offrendo una prestazione ricca di corsa ed energia per poi calare nel secondo tempo fino alla sostituzione.


Il Piacenza di mister Cristiano Scazzola ha piazzato una vittoria importantissima a Crema ed ora vede a portata di mano la salvezza. Con il successo di Crema il tecnico, che ha infilato la quarta vittoria nelle ultime sei gare, ha quasi ultimato il suo miracolo; infatti, quando a gennaio arrivò a Piacenza, la squadra era alle soglie dell’ultimo posto ed ora l’ha portata in una zona tranquilla di classifica.

Pesante KO per la capolista Como contro l’Olbia che, nel recupero della ventottesima, dopo un prima frazione chiusa a rete bianche ha incassato ben tre reti nel secondo tempo. L’ex biancorosso Giovanni Terrani è stato mandato in campo nella ripresa per cercare di dare più peso all’attacco ma, oltre a non creare occasioni gol, dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo si è fatto strappare il pallone che ha generato il gol del 3-0.

Nel girone B la Feralpisalò ha sfoderato una grande prestazione in trasferta contro la Fermana, imponendosi per 4-1. I Leoni del Garda, dopo essere prima passati in vantaggio e poi essere andati sotto per 1-2, non si sono fatti intimidire dallo svantaggio ribaltando il risultato già durante la prima frazione. La rete del sorpasso porta la firma di Luca Guidetti che, dopo un’azione tutta di prima, ha piazzato il pallone sul secondo palo realizzando la sua seconda rete stagionale.

Importante vittoria per il Padova che, battendo 1-0 il Gubbio, è riuscito a mantenere la vetta del girone. La squadra di Mandorlini ha conquistato i tre punti ancora grazie ad una giocata di Cosimo Chiricò che, prima ha conquistato e poi realizzato, con un rasoterra che ha spiazzato il portiere, la rete decisiva.

Passiamo ora alla brutta prestazione della Vis Pesaro che contro un Arezzo all’ultima spiaggia si è fatta travolgere incassando quattro reti. A rendere un po’ meno amara la domenica ci ha pensato Manuel Di Paola che dal dischetto era riuscito a riaprire la partita. Tra i biancorossi Ettore Marchi ha provato ad incidere andando vicino al col con una bella incornata su calcio d’angolo con la palla alta di un niente.

Passo falso anche della Triestina che, dopo la brutta trasferta contro la Sambenedettese, è incappata nella seconda sconfitta consecutiva contro il Perugia. Tra gli alabardati Franco Lepore è stato protagonista di un paio di diagonali difensive e di un discreto apporto alla manovra in fase offensiva.
Nel girone C il Catania ha ribaltato ed asfaltato il Potenza centrando la quarta vittoria di fila. Nonostante la buona prova degli etnei Reginaldo ha deluso; il brasiliano ha giocato l’ultima mezz’ora nella posizione di centravanti, ma al di là di qualche pallone protetto non ha lasciato il segno.

Il Palermo battendo il Foggia al ‘Barbera’ ha rilanciato le proprie ambizioni in ottica play-off. Tra i rosanero Ivan Marconi ha sofferto la rapidità degli avversari ma è riuscito a tenere la posizione anche grazie il supporto dei compagni di reparto mentre, l’altro ex biancorosso, Nicola Rauti ha svolto un lavoro prezioso in fase difensiva raddoppiando i portatori di palla ma in attacco non è riuscito a combinare niente di buono allungando così la serie di partite senza reti, ora salita a quota quindici.

SERIE D

La Casatese ha superato 4-3 i bergamaschi dello Scanzorosciate al termine di una partita pazzesca che l’ha vista per tre volte in svantaggio, ma anche rimontare ogni volta le reti, prima del gol decisivo realizzato dall’ex biancorosso Simone Pontiggia in pieno recupero con una gran esecuzione dalla distanza.

Nel girone C partita equilibrata tra Union Clodiense e Union Feltre risolta da due giocate di Umberto Nappello (Union Clodiense) che, a metà del secondo tempo, prima ha realizzato un eurogol al volo e poi, cinque minuti dopo, ha fornito l’assist per la rete del raddoppio.

Nel girone F la capolista Campobasso è un caterpillar ed ha asfaltato anche il Castelnuovo con un netto 4-0. La rete che ha chiuso virtualmente la partita è stata messa a segno da Pietro Cogliati salito così a quota undici reti stagionali.

Tre punti anche per il Bitonto Calcio ottenuti grazie al trionfo al ‘Città degli Ulivi’ nel derby pugliese contro l’Audace Cerignola. La rete del vantaggio è arrivata al 15′ grazie ad una girata vincente di Loris Palazzo che, con la sua rete, ha dato il via alla vittoria che ha portato tre punti importantissimi in chiave play-off

Infine l’FC Messina, al ‘Franco Scoglio’, si è aggiudicato il derby contro il Città di Sant’Agata mettendo in cassaforte tre punti e riscattando così il mezzo passo falso di Ragusa. La rete del definitivo 5-1 è stata realizzata con una prodezza da Paolo Carbonaro che, in area di rigore, prima ha stoppato il pallone di petto e poi con una rovesciata ha mandato la palla alle spalle del portiere. Per l’attaccante, che militò a Monza nella seconda parte della stagione 2014/15, quella messa a segno è la seconda rete stagionale.

ESTERO:

In Croazia il nostro ex centrocampista Marco Fossati, grazie alle ottime prestazioni offerte, è diventato subito una punto fermo della squadra e con lui in campo ha collezionato ben cinque vittorie ed un pareggio. Nell’ultimo turno di campionato l’Hajduk Spalato ha espugnato il campo dell’Istria 1961 accorciando così le distanze dalla zona che consentirebbe di partecipare alla prossima Europa League.

L’altro ex biancorosso Antonio Marin sta trovando continuità, è stato schierato infatti dal primo minuto per la quinta volta consecutiva. Purtroppo però il suo innesto non è servito, per il momento, ad invertire l’andamento della Lokomotiva Zagabria che nelle ultime otto giornate di campionato ha conquistato solamente due punti.

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO