martedì, Gennaio 25, 2022
HomeAC MonzaEx Monza – Fossati torna al gol, Anghileri assist-man e Gliozzi segna...

Ex Monza – Fossati torna al gol, Anghileri assist-man e Gliozzi segna a Buffon. Invece D’Errico si eclissa nuovamente.

Iniziamo la nostra rassegna sulle prestazioni dei nostri ex dall’estero e più precisamente dalla Croazia dove Marco Fossati ha trovato il suo primo gol con la casacca dell’Hajduk Spalato lasciando il suo sigillo nel 4-0 rifilato all’Istra. La rete del centrocampista, che ha portato il risultato sul provvisorio 2-0, è arrivata con una gran conclusione di mancino da più di 20 metri, con la palla che si è insaccata nell’angolino in alto a sinistra. Erano quasi due anni che Fossati non segnava un gol infatti le sue ultime reti risalivano al gennaio del 2020 quando, con la casacca del Monza, andò a bersaglio nel giro di quattro giorni contro la Pro Patria e Pro Vercelli.

Passiamo in Turchia dove l’Adana Demispor avanza ai sedicesimi della Fortis Türkiye Kupası ovvero la Coppa Nazionale, rifilando un 5-0 al Serik Belediyespor. A sbloccare il risultato ci ha pensato, dopo soli dieci minuti, Mario Balotelli che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si è liberato dell’avversario ed ha insaccato di testa. Quattro minuti più tardi Super Mario è tornato protagonista, questa volta come assist-man, con un bellissimo il lancio di prima intenzione che ha liberato Akgun per la rete del raddoppio. La bella prova di Balotelli gli ha permesso di entrare in ballottaggio per il premio di man of the match, poi vinto da una vecchia conoscenza della Serie A come Bjarnason, autore di una doppietta. Chissà se il CT Mancini non ci stia facendo un pensiero per un clamoroso ritorno dell’ex bad boy in Nazionale.

Torniamo in Italia dove nella massima serie Davide Frattesi ha potuto giocare contro il Milan dopo che era stato accolto il reclamo presentato dal Sassuolo sulla sua squalifica. Contro i rossoneri è stato una vera spina nel fianco della retroguardia avversaria formando con Berardi una catena di destra molto affiatata.  

Nella fila dell’Atalanta Matteo Pessina è stato utilizzato dal primo minuto nel turno infrasettimanale contro il Venezia giocando un po’ più arretrato del solito disputando un buona partita recuperando molti palloni.

In serie B, nell’anticipo del venerdì, dopo un digiuno durato sei giornate è arrivata la seconda vittoria in campionato del Vicenza di mister Brocchi che ha espugnato lo ’Scida’ di Crotone. Nell’azione che ha portato al gol partita c’è stata una grande giocata di Davide Diaw che, partito palla al piede sulla sinistra, ha seminato gli avversari per poi servire un perfetto assist per Giacomelli che ha insaccato. Tra le fila dei calabresi Mirko Maric, compagno di Diaw nella scorsa stagione a Monza, è stato mandato in campo ad inizio ripresa ed il suo innesto ha dato nuova verve all’attacco e lui in particolare si è guadagnato le palle gol più interessanti del Crotone.

Pesantissima sconfitta per la Reggina che sabato, sul campo del Benevento, ha incassato un eloquente 0-4. Per i calabresi zero tiri in porta, poche idee e tanta confusione. Tra i giocatori che hanno preso parte a questo tracollo c’era anche Federico Ricci che ha ad offerto una prestazione anonima, in linea con quelle delle giornate precedenti, e la logica conclusione della sua partita è stata il cambio arrivato al termine della prima frazione.

Si è conclusa un pareggio dal retrogusto amarognolo per il Como, che stava già assaporando una grande vittoria, la sfida col Parma che ha visto i ducali raddrizzare il risultato nel finale. Grande protagonista del match è stato Gigi Buffon che ha anche il merito di aver parato un rigore all’ex biancorosso Ettore Gliozzi, che poi però si è fatto perdonare dell’errore mettendo dentro il gol dell’1-0 con una zampata da attaccante vero. Tra i lariani Filippo Scaglia, che stava dirigendo bene la difesa del Como con ottime chiusure, si è perso Inglese in occasione dell’1-1, episodio che è costato due punti alla formazione di casa.

In Serie C tarda ancora ad arrivare il primo successo casalingo della Pro Sesto che domenica ha visto sfumare i tre punti nei minuti di recupero contro il Trento. I padroni di casa avevano trovato la rete del vantaggio con la complicità dell’ex biancorosso Andrea Trainotti che, mancando un intervento, ha regalato la palla ad un avversario che non ha sbagliato. Gli ospiti poi hanno impegnato in più occasioni Federico Del Frate che, con più di una prodezza, è riuscito a mantenere la sua porta inviolata, cadendo solamente all’ultimo secondo e solo su ribattuta dopo l’ennesima respinta.

Altro KO per il Lecco a cui non è bastato il cambio di guida tecnica per invertire una tendenza negativa, collezionando contro il SudTirol la quinta sconfitta nelle ultime sette partite. Il gol che ha deciso l’incontro è arrivato su una punizione causata da un intervento ingenuo di Filippo Lora. Nonostante il passo falso bene Tommaso Morosini che, entrato in campo a metà ripresa, si è subito calato nel match nel modo giusto aprendo la strada a Ganz per l’occasione più grande della partita poi fallita dall’attaccante.

Tre punti anche per il Padova che ha liquidato la pratica Pro Vercelli per 1-0 restando così in scia al Sudtirol capolista. Cosimo Chiricò ha giocato con impegno anche se non è riuscito a trovare il guizzo decisivo in un paio di occasioni che era stato bravo a crearsi.

La FeralpiSalò torna al successo dopo due pareggi superando con un secco 6-0 la Pergolettese e per una notte torna al secondo posto a cinque punti dalla capolista Sudtirol.   Sulla rete che ha chiuso definitivamente la partita c’è anche lo zampino di Mattia Corradi che con una sorta di semi-rovesciata ha creato un assist involontario Guerra.

Un Mantova tenace è riuscito a rallentare la corsa verso il vertice del lanciato Renate. Tra le Pantere grande protagonista nel 2-2 conclusivo è stato un Marco Anghileri, letteralmente scatenato sulla fascia di competenza, che ha anche servito due assist in occasione delle reti dei neroazzurri salendo così quota sei passaggi decisivi nel corso della stagione.

Importante successo per il Fiorenzuola che ha portato a casa una vittoria davvero importante in chiave salvezza contro un Legnago. I rossoneri hanno il merito di aver sfruttato al meglio un’amnesia difensiva degli ospiti e poi un super Nicholas Battaiola ha blindando la sua porta con grandi parate.

Tutto facile per il Modena che ha superato con un tennistico 6-1 la Pistoiese raggiungendo così il record di otto vittorie consecutive. Tra i canarini un ottimo Marco Armellino ha dominato nella linea mediana controllando con assoluta tranquillità il centrocampo e proponendosi in appoggio alle punte sfiorando anche il gol.

Nel Girone C ottimo successo del Bari di mister che ha superato meritatamente il Latina allo stadio “San Nicola”. Il nostro ex capitano Andrea D’Errico però ha fatto un passo indietro rispetto alla buona prestazione nel derby contro la Fidelis Andria di settimana scorsa. Alla sua seconda partita consecutiva da titolare non è riuscito mai a ritagliarsi il suo spazio in mezzo al campo dove ha sofferto l’aggressività degli avversari. 

Ottava sconfitta in campionato per il Potenza che al “Massimino” di Catania è stata sconfitta per 2-1. Tra gli ospiti il migliore in campo è stato sicuramente Manuel Ricci l’unico a tentare sempre la sortita offensiva con pericolosità, rendendosi pericolo nel primo tempo per poi trovare nella ripresa il gol del 1-2 che ha regalato speranza ai suoi. 

Vittoria per il Picerno che ha piegato il Palermo grazie ad un gol nel primo tempo siglato da Reginaldo, alla sua seconda marcatura stagionale. Tra i rosanero da segnalare che, a tempo scaduto, il nostro ex difensore Ivan Marconi è stato espulso per somma di ammonizioni.

Cambio di allenatore a Catanzaro con Vincenzo Vivarini, nostro ex attaccante della stagione 1990/91, che ha preso il posto di Antonio Calabro. Sotto ai suoi ordini mister Vivarini troverà anche Alberto Tentardini che fino ad oggi ha collezionato 12 presenze, di cui solamente due da titolare 

Scendiamo in Serie D dove il Casale non ha sfruttato la rete segnata da Roberto Candido facendosi prima rimontare e poi superare dal Borgosesia. Sconfitta anche per la Sanremese che è uscita senza punti da Varese, con i padroni di casa che si sono imposti per 4-2. Per i liguri Paolo Valagussa ha trovato in mischia il gol del provvisorio 1-3 che sembrava poter riaprire le sorti del match poi prontamente richiuso dai biancorossi.

Nel girone H il Cerignola ha rispettato il pronostico della vigilia superando per 2-0 il Matino in trasferta a Parabita. Il gol del raddoppio è arrivato al 33’ grazie ad una ripartenza orchestrata da Loris Palazzo, bravo a difendere palla col fisico ed a servire un compagno dal cui cross lo stesso bomber ha segnato con un colpo di testa in tuffo.

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=calciomercato
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO