mercoledì, Luglio 28, 2021
HomeAC MonzaFinale: Alessandria-Monza 0-0. Verdelli comincia con un'espulsione

Finale: Alessandria-Monza 0-0. Verdelli comincia con un’espulsione

Alessandria – Monza 0-0

Alesssandria (4-2-3-1): Servili 7; Pucino 6, Romeo 6, Cammaroto 6, Bonomi 6; Segarelli 6,5, Camillucci 6,5: Negrini 6,5 (35’ st Cuneaz sv), Martini 5,5 (15’ st Scappini 6), Croce 6,5; Artico 6. A disp.: Colombi, Ghinassi, Biava, Marchesetti, Machado Pineda. Allenatore: Sarri 5

Monza (4-2-3-1): Westerveld 6; Uggè 6, Bugno 6 (38’ st Barjie sv), Qualembo 5,5, Fiuzzi 6; Cudini 6, Iacopino 6,5; Zebi 6, Ferrario 6, Meduri 6; Ricci 6,5. A disp.: Maggioni, Anghileri, Seedorf, Chemali, Campinoti, Aubameyang. Allenatore: Verdelli 6,5

ARBITRO:De Meo di Foggia 6

Guardalinee: Dal Cin-Toffanin

NOTE: Spettatori circa 1100 (Paganti 615, Abbonati 422), circa 50 provenienti da Monza. La gara è iniziata alle 15.15 per permettere a tifosi e addetti ai lavori di liberare il campo dalla neve caduta nelle ore precedenti la partita. Espulsi: al 35’ st i due allenatorei Sarri (A)e Verdelli (M) per proteste. Ammoniti: Westerveld, Oualembo, Scappini Angoli: recuperi: pt 1’, st 6’

Un Moccagatta imbiancato fa da cornice al debutto in campionato di mister Verdelli. Il tecnico di Lodi ridisegna il 4-3-1-2 ereditato dalla gestione Tammaro-Monguzzi in un 4-2-3-1: davanti a Westerveld agiscono Uggè, FIuzzi, Cudini e Bugno, con Meduri e Zebi a protezione della linea arretrata. Iacopino torna nella posizione di trequartista, assistito da Ricci e Oualembo; l’unica punta è Ferrario. Tra i padroni di casa, schierati con un identico 4-2-3-1, Segarelli sostituisce lo squalificato Damonte accanto a Camillucci, mentre Artico vince il ballottaggio con Scappini.

Il campo è in buone condizioni nonostante la neve caduta sin dal mattino. La partita è da subito gradevole, con le squadre che si affrontano soprattutto a centrocampo. La prima iniziativa è dei padroni di casa, che provano a sfondare sulla destra: Croce supera Uggè e scodella un pericoloso cross sventato da Fiuzzi. Al 5’ una sbavatura della difesa monzese libera Martini: l’uscita provvidenziale di Westerveld annulla il tentativo dell’attaccante grigio. La regia di Camillucci innesca l’azione sulle fasce, con Croce e Negrini che puntano Uggè e Bugno appena è possibile. Al 16’ prima iniziativa biancorossa: Iacopino vede l’inserimento di Ricci sull’out sinistro, ma il suggerimento per il numero undici è lungo per un soffio. Al 28’ Negrini batte una punizione dalla destra: Camillucci riprende la corta respinta della difesa e calcia altissimo. Brivido per la difesa biancorossa al 35’: il tiro-cross di Croce attraversa lo specchio della porta di Westerveld, nella circostanza apparso un po’ sorpreso. Ancora grigi in avanti al 38’: calcio d’angolo dalla sinistra e cross al centro sul quale Artico non riesce ad intervenire. La partita è molto sentita: Artico e Meduri si spintonano reciprocamente, e l’arbitro richiama entrambi. In rapida successione spunti di Negrini – cross senza esito dalla sinistra – e di Ferrario, che non riesce a servire Iacopino al limite dell’area; Westerveld intanto rimedia una evitabilissima ammonizione per proteste. Nel finale Ricci conquista una preziosa punizione a pochi metri dalla lunetta: il tentativo di Iacopino viene però ribattuto in corner dalla barriera grigia. Dopo 1’ di recupero termina un primo tempo gradevole ma povero di occasioni da rete. La neve continua a cadere sul Moccagatta, dove sono presenti anche una trentina di ultras biancorossi.

Negli spogliatoi Verdelli ridisegna lo schieramento del Monza: il 4-2-3-1 iniziale è ora un 4-3-2-1 con Oualembo arretrato sulla linea di Meduri e Zebi. Proprio il centrocampista biancorosso scaglia la prima conclusione verso la porta di Servili: il suo destro è però fuori bersaglio. Al 12’ Fiuzzi è bravo a disinnescare Martini, che prova a sfondare dalla destra. Sul ribaltamento di fronte il Monza conquista un angolo: Meduri trova la testa di Ferrario, ma la conclusione esce abbondantemente sul fondo. Cresce d’intensità la manovra del Monza: sponda di testa di Iacopino che serve Oualembo, destro a incrociare che si spegne a poca distanza dal palo alla destra di Servili. Al 16’ mister Sarri rinforza l’attacco: Scappini sostituisce Martini ed eredita il ruolo di Artico, che ora agisce alle spalle del nuovo entrato. Al 17’ ancora Monza in avanti, con un’altra conclusione di Zebi: Servili è attento e respinge. Passano due minuti e ci prova Ricci, ma il suo rasoterra è troppo centrale per creare problemi. Alessandria risponde con Negrini che crossa per la testa di Scappini: la deviazione termina lenta tra le braccia di Westerveld. Doppio brivido per i biancorossi al 24’: prima Croce supera in elevazione Uggè, ma sulla sua torre né Artico nè Scappini riescono ad intervenire; poi è Cudini che libera di testa un pallone messo al centro ancora da Negrini. Brutto episodio al 18’, con il gioco interrotto perché Westerveld viene colpito dalle palle di neve provenienti dalla curva dei “tifosi” locali: le proteste di Verdelli – ed il successivo battibecco con Sarri – costano l’espulsione ad entrambi i tecnici. Al 20’ un retropassaggio avventato di Zebi costringe Westerveld ad intervenire di piede: il rinvio dell’olandese è completamente sballato, con Croce che recupera il pallone dalla sinistra e calcia verso la porta sguarnita: la conclusione termina a lato. Al 25’ Barjie sostituisce Bugno, da qualche minuto in difficoltà nel contenere la pressione dei grigi sulla sua fascia. Nel finale l’Alessandria si riversa in avanti alla ricerca del vantaggio ma non riesce più a creare occasioni realmente pericolose. Nei 6’ di recupero un’occasione per parte: Iacopino lavora un ottimo pallone dal limite e con un sinistro millimetrico pesca l’inserimento di Ricci. Botta sul primo palo del giovane attaccante e pronta risposta di Servili. Sul ribaltamento di fronte Fiuzzi liscia l’intervento dal limite e strattona Artico: la punizione che lo stesso bomber si incarica di calciare si infrange sulla barriera. Dopo due corner consecutivi per i padroni di casa arriva il triplice fischio dell’arbitro De Meo. La partita testimonia che la strada intrapresa è quella giusta: la squadra ha risposto bene alle indicazioni di mister Verdelli ed è pronta per il delicato match casalingo contro il Como.

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO