mercoledì, Maggio 12, 2021
Home AC Monza Fiuzzi la diga:"Io non mi accontento della salvezza"

Fiuzzi la diga:”Io non mi accontento della salvezza”

Luca, iniziamo parlando dell’avvio di campionato: una partenza in salita, data la sconfitta subita contro il Como€¦
€œInnanzitutto credo che la sconfitta sia stata assolutamente immeritata: rivedendo la cassetta con la squadra, ci siamo resi conto che eravamo noi ad imporre il gioco e ci siamo impadroniti del campo. Per demerito nostro, abbiamo concesso due occasioni a loro: una volta ci è andata bene ma la seconda l’hanno presa al volo e ci hanno segnato. Siamo stati belli domenica ma negli ultimi 15 metri non riusciamo ad essere concreti e questo è un difetto. E’ sicuramente un handicap ri-partire dopo un derby, alla prima di campionato, con zero punti ma abbia tempo per recuperare€.

Eri appena uscito dal campo quando è avvenuta l’ €˜amnesia difensiva’ che ha portato al gol del Como. Tu che sei difensore e hai rivisto le immagini anche con il mister, ci puoi dire cosa non è davvero funzionato nella difesa biancorossa?
€œIl gol del Como è stato frutto di una serie di errori che i miei compagni hanno inanellato. Inizialmente c’è stata una incomprensione fra Tuia e Cudini per chi dovesse avanzare per saltare: nessuno dei due è andato ed abbiamo concesso agli avversari la palla. Poi Denis Esposito ha temporeggiato troppo e non ha avuto il tempo di calciare via il pallone e Cozzolino, con furbizia, si è avventato sulla sfera che era scivolata a Rossi Chauvenet che è caduto a terra€.

Come vi state preparando per la sfida con l’Arezzo?
€œLa stiamo preparando bene, ci siamo allenati bene. Loro sono una squadra decisamente forte e sono candidati per vincere il campionato. Andremo ad Arezzo cercando di imporre il nostro gioco: loro sono forti ma noi non siamo da meno e vogliamo dimostrarlo€.

Dopo la sfida con i €˜cavallini toscani’ il calendario propone altri due top team: Benevento e Novara. Un inizio di campionato abbastanza difficile€¦
€œSi, difficile, ma sono dell’idea che sia meglio incontrare subito queste squadre per testare, allo stesso tempo, il nostro valore. Riuscendo ad uscire indenni da queste partite si potrebbe fare un bel campionato, sia per quanto riguarda le motivazioni, sia per i punti. Se in queste tre partite collezioniamo 6-7 punti, credo sia ottimo€.

Passiamo ai tre nuovi acquisti del Monza: Westerveld, Russo e Dimas. Come si stanno integrando?
€œSander Westerveld non è proprio nuovo dell’ambiente dato che si allena con noi da più di un mese: ormai si è ambientato, sta cercando di imparare l’italiano e quindi ride e scherza con noi facendoci ridere lui stesso. Russo è arrivato lunedì e sta entrando negli schemi di gioco e nel gruppo: da parte nostra c’è la massima apertura verso di lui e noi speriamo che stia bene e faccia un bel po’ di gol! Idem per Dimas che è appena arrivato€.

Cosa provi a giocare a fianco di un difensore del calibro di Cudini che, alle spalle, ha anni di carriera passati anche in Serie A e B?
€œDà  sicurezza. Io mi considero ancora un giovane, ho 24 anni, e noi €˜giovani’ sappiamo che dietro c’è un giocatore d’esperienza come lui che può riparare ai nostri errori. Lui, come Iacopino, aiuta tutta la squadra a crescere€.

Parliamo ora del mister: tu, che l’hai avuto già  l’anno scorso a Foligno, hai notato cambiamenti in lui e nella sua filosofia o le sue idee-base sono sempre le stesse?
€œIl mister aveva, ed ha ancora, una idea di gioco e non è cambiata. Neanche la persona è cambiata: come ho trovato un ottima persona l’anno scorso, anche quest’anno è stato così. La stessa cosa vale per il vice: entrambi avevano ed hanno conservato una idea ben precisa del calcio e penso che questa continuità  sia giusta€.

Cosa ti ha convinto a scegliere il Monza? E’ il mister che ti ha influenzato?
€œSi, ho fatto questa scelta soprattutto per Cevoli. Quando lui ha firmato per diventare l’allenatore biancorosso, ci siamo sentiti telefonicamente e lui – che sapeva già  che ero disponibile a seguirlo – mi ha chiesto di venire al Monza. Appena c’è stata questa telefonata, noi due eravamo d’accordo di €˜ritrovarci’: la trattativa per il mio approdo qui era iniziata e finita nello stesso momento€.

Domanda spinosa ma doverosa: secondo te, la salvezza è raggiungibile con i mezzi attuali?
€œCon i nuovi acquisti e con il buon gruppo che già  c’era, posso dire di si. Spero che in futuro arrivi anche un po’ più di fortuna rispetto a domenica scorsa. Io penso che possiamo fare un buon campionato in cui potremo pensare, non solo alla salvezza, ma a qualcosa di più: penso che questo Monza sia da metà  classifica€.

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO