sabato, Luglio 2, 2022
HomeAC MonzaFrançois Modesto: scheda e curiosità del nuovo direttore dell'area tecnica biancorossa

François Modesto: scheda e curiosità del nuovo direttore dell’area tecnica biancorossa

Dopo la conquista della prima storica promozione in Serie A il Monza è pronto ad affrontare un mercato che sarà sicuramente molto interessante. Per questo, anche in prospettiva, Berlusconi e Galliani hanno scelto un profilo giovane ma con già molta esperienza internazionale oltre che capacità nello sfruttare al meglio la tecnologia applicata alla ricerca di nuovi talenti, parliamo di François Modesto. Il nuovo direttore dell’area tecnica biancorossa è una vecchia conoscenza per il nostro campionato visto che ha giocato la bellezza di centocinquanta partite con la maglia del Cagliari a cavallo tra il 1999 e il 2004.

François Modesto nasce a Bastia il 19 agosto del 1978. Da calciatore è cresciuto nelle giovanili proprio del Bastia dove si è tolto anche la soddisfazione di debuttare nella massima serie francese il 20 febbraio del 1998. Sfruttando la presenza di alcuni osservatori del Cagliari in un’amichevole invernale proprio contro la squadra sarda, Modesto viene visionato e poi acquistato da Cellino che vide in lui il difensore che serviva alla sua squadra. In panchina un maestro del calcio come Oscar Tabarez non ebbe paura di lanciarlo nel calcio che conta in Serie A nonostante la giovane età tanto che l’esordio arrivò già alla prima giornata sul campo della Lazio che alla fine della stagione vinse lo scudetto. Nonostante la delusione per la retrocessione, con in rosa giocatori del calibro di Suazo, Conti e Corradi, il Cagliari, sempre guidato da Modesto in difesa, ci mise qualche anno a ritornare nella massima serie. Nella stagione 2003/2004 Modesto gioca la bellezza di quarantatré partite in campionato aiutando il suo Cagliari a ritornare in Serie A prima di firmare per il Monaco. Già nel 2003 François era stato vicinissimo alla squadra del Principato ma il richiamo della terra sarda fu troppo forte. Con la maglia del Monaco gioca da titolare ben sei stagioni in Ligue 1 collezionando in totale centonovantotto presenze e sei gol diventandone anche capitano. La sua carriera poi continuerà all’Olympiakos, su cui torneremo qui sotto, con cento presenze totali, e la fascia da capitano, e infine al Bastia per chiudere un cerchio che gli ha permesso di vivere una carriera importante dato che ovunque è andato ha sempre avuto la bravura di farsi trovare pronto e il fatto che venisse sempre utilizzato da titolare parla chiaro.

Appese le scarpette al chiodo, François inizia la carriera da dirigente, carriera che sembrava già fatta ad hoc per lui anche quando giocava a stare a quello che hanno dichiarato persone che gli sono state vicino. E difatti Modesto mostra subito le sue ottime qualità di scopritore di talenti all’Olympiakos, fondamentale per lui la figura del presidente greco Marinakis che non ebbe paura a mettergli in mano la direzione tecnica della squadra. In Grecia ha scoperto numerosi talenti come Daniel Podence prelevato dallo Sporting Lisbona, sfruttando una situazione finanziaria complicata dei portoghesi, per sette milioni e rivenduto poi al Wolverhampton per venti milioni. Oppure spicca il nome di Tsimikas che sta trovando molto spazio nelle file del Liverpool sotto la guida di Klopp, il terzino greco era stato vicino al Napoli in passato ma ha scelto l’Inghilterra. Da segnalare anche Panagiotis Retsos che ora veste la maglia dell’Hellas Verona ma che in passato era stato valorizzato a tal punto da far sborsare ben ventidue milioni di euro dal Bayer Leverkusen per averlo. Oltre all’Olympiakos, Modesto lavora, o sarebbe più giusto dire lavorava, anche per il Nottingham Forest che nella stagione appena conclusa ha finalmente conquistato la promozione in Premier League dopo ventitré anni. In Inghilterra il talento scoperto più famoso è sicuramente Matty Cash che proprio grazie ai consigli di Modesto e il suo staff ha arretrato il suo raggio d’azione passando da esterno di centrocampo di destra a terzino sempre di destra trovando la sua dimensione. Dopo le ottime prestazioni offerte con il Nottingham si è guadagnato la chiamata dell’Aston Villa in Premier League nel 2020, club dove gioca tutt’ora.

Insomma, arriva al Monza un dirigente giovane ma con già tante esperienze alle spalle, d’altronde gestire due squadre contemporaneamente non è cosa da poco e significa che François lavora con una passione smisurata. Siamo tutti molto curiosi di scoprire come si amalgamerà con la dirigenza biancorossa e perché no, quali saranno i suoi primi colpi di mercato.

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Massimiliano Perego
Massimiliano Perego
Massimiliano Perego nasce a Lecco il 25 febbraio del 1990. Il calcio è la sua più grande passione, seguito a ruota dalla Formula 1 e dal basket. Prima di iniziare la sua avventura a Monza News nel Novembre del 2019, ha scritto più di 500 articoli su Footbola occupandosi prevalentemente di calcio spagnolo.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO