lunedì, Agosto 8, 2022
HomeAC MonzaGli stadi del Girone: qualche squadra migrerà, qualche città invece..

Gli stadi del Girone: qualche squadra migrerà, qualche città invece..

- Advertisement -

Quattro società sono ospiti in altre città: l’Albinoleffe a Gorgonzola, la Juventus U23 ad Alessandria, la Pianese a Grosseto e il Renate a Meda e la sola novità è la prima; Comunale Città di Gorgonzola e Giuseppe Moccagatta vedranno perciò due squadre protagoniste.

Oltre alla sfida ormai classica tra Renate e Monza, ci sarà un’altra formazione che andrà ad affrontare la squadra del capoluogo e parliamo del derby Pianese-Siena.

Albino (e Leffe), Busto Arsizio, Crema, Gorgonzola, Gozzano, Olbia, Pontedera e Renate non sono espressione di capoluoghi di provincia.

Albinoleffe – Comunale Città di Gorgonzola (Via Milano 3, capienza 3800 spettatori): i blucelesti saranno ospitati lungo la Martesana in attesa di stabilirsi a Zanica

Alessandria – Giuseppe Moccagatta (Spalto Rovereto 28, capienza 6000 spettatori): posizionato nei paraggi del Tanaro, è intitolato al presidente dei grigi che fu sindaco della città

Arezzo – Città di Arezzo (Via Gramsci, capienza 13100 spettatori, omologati 7400): gli amaranto vi giocano dal 1961, al posto del Giuseppe Mancini

Carrarese – Stadio dei Marmi (Piazza Vittorio Veneto 8, capienza 9500 spettatori): intitolato agli olimpionici Marchini, Piccinni, Vannucci e Venturini, offre ai giallazzurri un campo sintetico

Como – Giuseppe Sinigaglia (Via Sinigaglia 3, capienza 13600 spettatori): in riva al Lario la dimora azzurra onora un campione di canottaggio poi eroe di guerra

Giana Erminio – Comunale Città di Gorgonzola (Via Milano 3, capienza 3800 spettatori): nei paraggi del Naviglio Martesana, la casa dei biancazzurri è nata nel 2015

Gozzano – Alfredo d’Albertas (Via Madonna di Luzzara 3, capienza 1500 spettatori): i rossoblu,  dopo essersi alternati alla Pro Vercelli, ritrovano lo stadio intitolato al Marchese loro mecenate

Juventus U23 – Giuseppe Moccagatta (Spalto Rovereto 28, capienza 6000 spettatori): allenamenti bianconeri tra Vinovo e la Continassa, ma si gioca in terra mandrogna

Lecco – Mario Rigamonti-Mario Ceppi (Via don Giovanni Pozzi 6, capienza 5000 spettatori): il sintetico bluceleste è intitolato al giocatore del Grande Torino e al Presidente della Serie A

Monza – Brianteo (Via Tognini 2, capienza 18500 spettatori, omologati 7500): sebbene non abbia sostituito il Gino Alfonso Sada nel cuore biancorosso, la versione 2.0 promette spettacolo

Novara – Silvio Piola (Viale John Fitzgerald Kennedy 8, capienza 17900 spettatori): le sette stagioni e 86 reti in azzurro chiusero qui la carriera del centravanti italiano per eccellenza

Olbia – Bruno Nespoli (Via Ungheria 9, capienza 4000 spettatori): i bianchi giocano nell’impianto intitolato al loro estremo difensore vittima nel 1960 di uno scontro di gioco

Pergolettese – Giuseppe Voltini (Via Alcide De Gasperi 67, capienza 4100 spettatori): campo subentrato al Velodromo, è intitolato al dirigente gialloblu più noto

Pianese – Carlo Zecchini (Via Veterani dello Sport 6, capienza 10000 spettatori): i bianconeri albergano a Grosseto, al cui primatista di presenze è intitolato il terreno di gioco cittadino

Pistoiese – Marcello Melani (Via dello Stadio 8, capienza 13200, autorizzato 5000): il ‘Faraone’ fu il Presidente che regalò agli arancioni la promozione nella massima serie

Pontedera – Ettore Mannucci (Via Vittorio Veneto, capienza 2700 spettatori): all’attaccante locale protagonista poi con Pro Patria e Juventus è intitolato il campo dei granata

Pro Patria – Carlo Speroni (Via Cà Bianca 42, capienza 5000 spettatori): così i bianco blu onorano il mezzofondista che a inizio Novecento fu presente a tre Olimpiadi

Pro Vercelli –Silvio Piola (Via Massaua 5, capienza 5500 spettatori): i cinque campionati conditi da 51 centri aprirono qui la carriera di chi con la doppietta di Parigi regalò un Mondiale all’Italia

Renate – Città di Meda (Via Icmesa, capienza 2500 spettatori): nerazzurri ospitati a Meda, vicino al Bosco delle Querce

Robur Siena – Artemio Franchi (Viale dei Mille 3, capienza 15400): al massimo dirigente sportivo nazionale e Capitano della Contrada della Torre è intitolato il Del Rastrello

Antonio Sorrentino

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Antonio Sorrentino
Antonio Sorrentino
Antonio Sorrentino, Umanista e storico di calcio. Collaboro con Monza-News dal 2014: ho iniziato dalla Berretti e poco dopo mi sono ritrovato operativo in Tribuna Stampa a raccontare le gesta della Prima Squadra. Nel corso degli anni ho presentato avversari e turni, aggiornando risultati e statistiche. Dal 2018 ho cominciato a scrivere sulla carta stampata (Giornale di Monza e testate Netweek) Collaboro con Sprint e Sport. Altre passioni: leggere noir, scrivere canzoni e collezionare Subbuteo. Il motto: «Rotola», perché come l'acqua, l'amore è la nebbia il calcio si rinnova. Giri la pagina e ci sono altre partite: il calcio è emozione immediata, ma richiede senso critico perché possa essere memoria dell’Agorà. C'è strada sotto le scarpe, le luci dell' U-Power Stadium sono accese: scambio di gagliardetti.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO

Monza-News